Consob - www.consob.it

Le strette interconnessioni tra i comparti del mercato finanziario e la natura polifunzionale degli operatori rendono necessaria la cooperazione tra Autorità per garantire un efficiente controllo del mercato e degli intermediari, nonché per assicurare la tutela del pubblico risparmio.

La Consob collabora e coopera con:

Ministero dell'Economia e delle Finanze (Mef)

- trasmette al Ministro, entro il 31 marzo di ciascun anno, una relazione sull'attività svolta, sulle questioni in corso e sugli indirizzi e le linee programmatiche;

- tiene informato il Ministro sugli atti e sugli eventi di maggior rilievo che riguardano l'attività istituzionale, comunicandogli gli atti di natura regolamentare adottati dalla Commissione;

- esprime il proprio parere tecnico sulle disposizioni regolamentari per la cui adozione è competente il Ministero (requisiti di onorabilità e professionalità degli esponenti aziendali degli intermediari, dei promotori finanziari, disciplina della revisione legale e della relativa attività di vigilanza, ecc.).

Banca d'Italia, Covip, Ivass (ex Isvap), Antitrust

- scambia con la Banca d'Italia, la Commissione di vigilanza sui fondi pensione, l'Ivass, il Mef e l'Antitrust le informazioni necessarie per lo svolgimento della rispettiva attività di vigilanza attraverso la stipula di protocolli d’intesa e l’istituzione di comitati di coordinamento.

- esprime intese o pareri sui provvedimenti in materia di intermediazione mobiliare di competenza della Banca d'Italia, della Commissione di vigilanza sui fondi pensione e dell'Ivass.

le altre Amministrazioni pubbliche, nei limiti consentiti dal segreto d'ufficio.

gli organismi del mercato

I rapporti sono disciplinati dalle norme che assegnano alla Consob funzioni di vigilanza (ad esempio: approvazione del regolamento delle socità di gestione dei mercati regolamentati).

l'Organismo per la tenuta dell'Albo dei promotori finanziari

scambia informazioni al fine di agevolare l'esercizio delle rispettive funzioni 

le associazioni di categoria

intrattiene rapporti di collaborazione con le associazioni rappresentative dei consumatori e di categorie professionali, delle cui osservazioni e valutazioni tiene conto nello svolgimento dei propri compiti.

la Guardia di Finanza

scambia informazioni e si avvale della sua collaborazione per lo svolgimento di indagini e di accertamenti strumentali alla realizzazione dei compiti istituzionali.

l'Autorità giudiziaria

scambia informazioni e segnala i fatti accertati nello svolgimento della propria attività, quando essi possono assumere rilevanza penale.

© All rights reserved - Consob - Risoluzione 800x600