Organi di controllo

S.A.I.V.I.C. - Procedura per la richiesta delle credenziali da parte dei componenti degli organi di controllo

Premessa

La Consob ha realizzato una procedura informatica, messa a disposizione dei componenti degli organi di controllo (di seguito, anche "componente/i") degli emittenti, per ottemperare agli obblighi di comunicazione previsti dall'art. 148-bis del D.Lgs. n. 58/1998 ("TUF"), come disciplinati dagli articoli 144-duodecies e seguenti del Regolamento Emittenti 11971/1999 ("R.E.") [1] e dall'Allegato 5-bis del R.E. medesimo.

Tale procedura è denominata S.A.I.V.I.C. (Sistema Automatico Integrato Vigilanza Incarichi di Controllo e Amministrazione).

Il Sistema Saivic deve essere utilizzato dai soggetti tenuti ad effettuare le comunicazioni in base alle previsioni regolamentari di cui all'art. 144-quaterdecies del R.E..

Si ricorda che, ai sensi dell'art. 144-quaterdecies, comma 3, del R.E.: "Il soggetto che per la prima volta assume l'incarico di componente dell'organo di controllo di un emittente, entro novanta giorni dall'assunzione dell'incarico, comunica alla Consob, secondo le istruzioni contenute nell'Allegato 5-bis, Schema 1, i dati relativi agli incarichi di cui al comma 1".

Si rammenta, inoltre, che ai sensi del comma 3-bis (introdotto con delibera n. 18079 del 20.1.2012) del medesimo articolo 144-quaterdecies, del R.E.: "Il presente articolo non si applica a chi ricopre la carica di componente dell'organo di controllo di un solo emittente".

Il Sistema Saivic può essere utilizzato tramite qualunque computer dotato di una connessione ad internet e fornisce tutte le funzionalità necessarie per la comunicazione, sia degli incarichi in essere e delle loro successive variazioni, sia delle eventuali modifiche dei dati personali del "componente dichiarante" e delle società nelle quali tale componente riveste incarichi di controllo e/o amministrazione.

Per poter effettuare l'accesso al Sistema Saivic, ogni componente dovrà essere in possesso delle credenziali (username e password) che verranno fornite dalla Consob.

A tal fine, i componenti dovranno provvedere a richiedere alla Consob, con le modalità di seguito descritte, l'invio di dette credenziali per l'accesso al S.A.I.V.I.C.. L'invio della dichiarazione attraverso il Sistema Saivic rappresenta l'unico strumento valido per adempiere agli obblighi di comunicazione. Qualsiasi dichiarazione resa in altro modo (fax, e-mail, posta, ecc.) non potrà essere considerata ai fini dell'assolvimento agli obblighi di comunicazione alla Consob.

La richiesta di invio delle credenziali potrà essere inoltrata alla Consob a partire dalla data in cui si verifichino i presupposti per l'applicazione, in capo al componente, degli obblighi di comunicazione sul cumulo degli incarichi ai sensi della normativa sopra richiamata.

Si precisa che nell'ipotesi in cui un supplente subentri nell'organo di controllo i termini per l'invio della dichiarazione decorrono dalla data della delibera dell'assemblea che provvede alla nomina ai sensi dell'articolo 2401 del codice civile.

Richiesta delle credenziali

Per richiedere l'invio delle credenziali di accesso al Sistema Saivic il componente dovrà inviare, tramite la propria PEC personale, una richiesta alla Consob all'indirizzo dcg@pec.consob.it, allegando una copia firmata di un documento d'identità in corso di validità[2] nonché copia del seguente modulo compilato in ogni sua parte.

Modulo di richiesta delle credenziali di accesso al SAIVIC

Ai sensi dell'art. 38, comma 3, del D.P.R. n. 445/2000, le firme dovranno essere autografe e apposte per esteso (non sono ammissibili sigle).

La Consob, dopo avere acquisito ed esaminato la documentazione inoltrata dal componente, provvederà ad inviare, all'indirizzo PEC personale del componente medesimo, le credenziali di accesso al Sistema Saivic (username e password).

 

Si ricorda che:

  - le credenziali di accesso al Sistema Saivic sono personali e riservate;

  - ad ogni componente verrà assegnata una sola coppia di credenziali (username

    e password) a prescindere dal numero di incarichi rilevanti che lo stesso detiene;

  - il componente è responsabile della diligente cura delle credenziali ai fini della

    sicurezza del servizio;

  - la password inviata avrà solo una funzione temporanea e dovrà necessariamente

    essere personalizzata, a cura del componente, al momento del primo accesso al

    Sistema.

 

La Consob provvederà d'ufficio a disabilitare l'utenza assegnata al componente quando, a seguito dell'invio della comunicazione Saivic, risulti che siano venuti meno i presupposti che richiedono l'accesso al Sistema.

Qualora i componenti incorressero in problemi tecnici nell'invio della dichiarazione potranno chiedere assistenza inviando una email all'indirizzo di posta elettronica: cumuloincarichi@consob.it.

Per ulteriori chiarimenti è possibile consultare le FAQ presenti sul sito internet della Consob seguendo il percorso "Servizi per gli operatori", "Domande frequenti", "Organi di Controllo" oppure al seguente link " http://www.consob.it/web/area-operativa-interattiva/organi-di-controllo3".

 


[1] Secondo la definizione riportata all'art. 144-duodecies del R.E. per "emittenti" si intendono: "le società italiane con azioni quotate nei mercati regolamentati italiani o di altri paesi dell'Unione Europea e le società emittenti strumenti finanziari diffusi fra il pubblico in misura rilevante ai sensi dell'articolo 116 del Testo unico".

[2] Ai sensi dell'art. 35 del D.P.R. n. 445/2000, per "documento d'identità" si intende la carta d'identità o un documento ad essa equipollente (ad esempio, passaporto, patente di guida, patente nautica, porto d'armi, tessere di riconoscimento purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un'amministrazione dello Stato).