Bollettino


Delibera n. 19816

Nomina del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA

VISTA la legge 7 giugno 1974, n. 216 e successive modificazioni e, in particolare, l’articolo 1, comma 8, ai sensi del quale la Consob delibera le norme concernenti la propria organizzazione ed il proprio funzionamento;

VISTA la legge 6 novembre 2012, n. 190, recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione” e, in particolare, l’art. 1, comma 7, della legge, nel testo vigente, riformulato dal decreto legislativo 25 maggio 2016, n. 97, secondo cui : “L’organo di indirizzo individua, di norma tra i dirigenti di ruolo in servizio, il Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, disponendo le eventuali modifiche organizzative necessarie per assicurare funzioni e poteri idonei per lo svolgimento dell’incarico con piena autonomia ed effettività”;

VISTO il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, recante "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni" e, in particolare, l’articolo 43, comma 3, ai sensi del quale, all’interno di ogni amministrazione, il Responsabile per la Prevenzione della Corruzione svolge, di norma, le funzioni di Responsabile per la trasparenza e il suo nominativo è indicato nel Piano triennale per la prevenzione della corruzione;

VISTO il Regolamento concernente l’organizzazione e il funzionamento della Consob, adottato con delibera n. 8674 del 17 novembre 1994 e successivamente modificato, e in particolare l’art. 26-bis, comma 1, lett. h);

VISTO il Piano Nazionale Anticorruzione 2016, approvato dall’ANAC con delibera n. 831 del 3 agosto 2016;

CONSIDERATO che, in esito alle modifiche intervenute al d.lgs. n. 33/2013 ad opera del citato d.lgs. n. 97/2016, il predetto Piano Nazionale Anticorruzione 2016 raccomanda agli organi di indirizzo di formalizzare con apposito atto l’integrazione dei compiti in materia di trasparenza in capo al Responsabile per la Prevenzione della Corruzione, avendo cura di indicarne la relativa decorrenza;

VISTA la delibera n. 18887 del 23 aprile 2014 con cui il Dott. Gianpaolo Eduardo Barbuzzi, Condirettore centrale, è stato nominato Responsabile per la Trasparenza della Consob;

VISTA la delibera n. 19127 del 18 marzo 2015 con cui il Dott. Guido Stazi, Segretario Generale, è stato nominato Responsabile per la Prevenzione della Corruzione della Consob;

RITENUTO, anche in esito alle modifiche apportate dal d.lgs. n. 97/2016, di prevedere come funzione unitaria quella di Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza e di attribuire i relativi compiti ad un unico soggetto, così da consentire lo svolgimento organico di tutte le attività funzionali alla completa attuazione della strategia di prevenzione della corruzione all’interno dell’Istituto, ivi compresa l’attuazione delle previsioni contenute nel d.lgs. n. 33/2013;


RITENUTO di nominare, su proposta del Presidente, quale Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza il Dott. Guido STAZI, Segretario Generale, già Responsabile della Prevenzione della Corruzione;

D E L I B E R A:

Articolo 1
(Nomina del Responsabile della prevenzione della corruzione e della Trasparenza)

1. Il dott. Guido STAZI, Segretario Generale, è nominato, ai sensi dell’art. 1, comma 7, della legge 6 novembre 2012, n. 190, Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza della Consob a decorrere dal 13 dicembre 2016.

2. A far data dalla nomina del Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza il dott. Gianpaolo Barbuzzi, Condirettore centrale, cessa dallo svolgimento delle funzioni di Responsabile della Trasparenza, di cui alla delibera n. 18887 del 23 aprile 2014.

Articolo 2
(Compiti del Responsabile della prevenzione della corruzione e della Trasparenza)

1. Al dott. Guido STAZI compete lo svolgimento in piena autonomia ed effettività di tutte le attività attribuite dalla legge al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza e, in particolare, l’elaborazione della proposta di Piano triennale di prevenzione della corruzione, da sottoporre alla Commissione ai fini della relativa approvazione.

2. Al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza compete l’esercizio, in piena autonomia, dei poteri previsti dalla legge ai fini dello svolgimento dei compiti di prevenzione della corruzione, ivi inclusi quelli concernenti l’attuazione degli obblighi in materia di trasparenza di cui al d.lgs. n. 33/2013.

Articolo 3
(Pubblicità)

1. La presente delibera sarà notificata agli interessati e pubblicata nel Bollettino nella Consob. La nomina del dott. Guido Stazi quale Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza della Consob sarà, altresì, comunicata all’ANAC secondo le modalità da questa indicate nel sito internet istituzionale.

13 dicembre 2016

IL PRESIDENTE
Giuseppe Vegas