Newsletter


Notiziario settimanale - anno XXIV - N° 6 - 12 febbraio 2018

Le notizie della settimana:
- >Comunicazioni Consob a tutela dei risparmiatori
- >Comunicazioni a tutela dei risparmiatori di altre autorità
- >Convegno oggi a Milano. La corporate governance delle società quotate italiane: le analisi di Consob, del Comitato per la Corporate Governance e di Assonime
- >Esenzione dall’obbligo di opa su azioni Pierrel Spa
- >Securities markets: trends, risks and policies - Convegno Consob-Esma-Bocconi il 2 marzo prossimo

Le decisioni della Commissione assunte nel corso della settimana

Avvertenza: i provvedimenti adottati dalla Consob sono pubblicati nel Bollettino dell'Istituto e, quando previsto, anche nella Gazzetta Ufficiale. Le notizie riportate in questo notiziario rappresentano una sintesi dei provvedimenti di maggiore e più generale rilevanza e pertanto la loro diffusione ha il solo scopo di informare sull'attività della Commissione.


LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA -

COMUNICAZIONI CONSOB A TUTELA DEI RISPARMIATORI

La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa ha:

  • vietato, ai sensi dell’articolo 101, comma 4, lettera c), del d.lgs. n. 58/1998, Testo unico della finanza - Tuf, l’attività pubblicitaria, effettuata tramite il sito internet www.lucastefanelli.net  dal sig. Luca Stefanelli, in violazione dell’articolo 101, commi 1 e 3 del Tuf, relativa all’offerta al pubblico di azioni promossa da Sky Way Invest Group (delibera n. 20291 del 7 febbraio 2018). L’attività era già stata sospesa con delibera n. 20274 del 24 gennaio 2018 (vedi “Consob Informa” n. 4/2018);

  • vietato, ai sensi dell’articolo  101, comma 4, lettera c), del Tuf, l’attività pubblicitaria, effettuata tramite il sito internet https://superblu.wordpress.com dal sig. Marco Torretta, in violazione dell’articolo 101, commi 1 e 3 del Tuf, relativa all’offerta al pubblico di azioni promossa da Skyway Capital (delibera n. 20292 del 7 febbraio 2018). L’attività era già stata sospesa con delibera n. 20275 del 24 gennaio 2018 (vedi “Consob Informa” n. 4/2018);

  • vietato, ai sensi dell’articolo 99, comma 1, lettera d) del Tuf, l’offerta al pubblico residente in Italia avente ad oggetto “Azioni Privilegiate di Risparmio”, effettuata in assenza delle prescritte autorizzazioni tramite la pagina facebookAskiiHolding” e il sito www.askiiholding.com (delibera n. 20293 del 7 febbraio 2018). L’attività era già stata sospesa con delibera n. 20276 del 24 gennaio 2018 (vedi “Consob Informa” n. 4/2018);

  • ordinato, ai sensi dell’articolo 7-octies, lettera b) del Tuf, alle società Up4x Ltd (www.4xbanks.com), 4Xbrands Ltd (www.4xbrands.com), 4Xbankers Ltd (www.4xbankers.com), di porre termine alla violazione dell’articolo  18 del d.lgs. n. 58/98, posta in essere tramite i rispettivi siti, consistente nello svolgimento nei confronti del pubblico italiano dei servizi e delle attività di investimento anche tramite la rete internet (delibere nn. 20288, 20289 e 20290 del 7 febbraio 2018).

COMUNICAZIONI A TUTELA DEI RISPARMIATORI DI ALTRE AUTORITA'

Le autorità di vigilanza di Regno Unito (Financial Conduct Authority  - Fca), Lussemburgo (Commision de Surveillance du Secteur Financier  - Cssf), Austria (Financial Market Autority  - Fma), Spagna (Comisión Nacional del Mercado de Valores - Cnmv), Svizzera (Swiss Financial Market Supervisory Authority – Finma),  Hong Kong (Securities and Futures Commission – Sfc), Grecia (Hellenic Capital Market Commission), Belgio (Financial Services and Markets Authority – Fsma)  e British Columbia (British Columbia Securities Commission - Bcsc) segnalano le società e i siti web che stanno offrendo servizi di investimento, finanziari e assicurativi senza le previste autorizzazioni.

Segnalate dalla Fca:

  • Cordell Groves (www.cordellgroves.com), con sede dichiarata a Dubai;
  • Sterling Bishop Associates (www.sterlingbishop.com), con sede dichiarata a Londra;
  • Miller e Cohen (www.millerandcohen.com), con sede dichiarata a Miami;
  • Marathon Asset Management, con sede dichiarata a Londra, clone della società autorizzata Marathon Asset Management LLP (n. di riferimento 229782);
  • Multi Month Loans clone delle società autorizzate Quiddi Ltd (www.multimonthloans.com) con sede nel Berkshire (n. di riferimento 740572) e Dojono Ltd (www.multimonthloans.co.uk con sede a Londra (n. di riferimento 787010);
  • Liontrust Asset Management (www.liontrustassetmanagement.com), con sede dichiarata a Londra, clone delle società autorizzate Liontrust Investments Limited (n. di riferimento 479764), Liontrust Investment Partners LLP (n. di riferimento 518552) e Liontrust Fund Partners LLP (n. di riferimento: 518165);
  • Blackthorn Wealth Advisory (www.blackthornwealthadvisory.com), con sede dichiarata a Zurigo.

Segnalata dalla Cssf:

  • Bil Patrimoine (www.bil-gestionpatrimoine.com).

Segnalate dalla Fma:

  • Hamilton Crawford (www.hamiltoncrawford.com), con sede dichiarata in Cina;
  • MasonBaxter (www.masonbaxter.com), con sede dichiarata in Cina.

Segnalata dalla Cnmv:

  • Forexmilionsl (https://forexmilion.wordpress.com/ www.forexmilionsl.es). Alla società risulta collegato il sig. Cristhian Vallejo.

Segnalate dalla Finma:

  • Allied Capital Management Lp (www.alliedcapmgt.com), con sede dichiarata a Zug (Svizzera);
  • Anton Falk Capital Partners (www.antonfalk.com), con sede dichiarata a Zurigo.

Segnalate dalla Sfc:

  • Time Rich China (www.trfs.hk), con sede dichiarata a Hong Kong, clone delle società autorizzate Cash Asset Management Limited, Cash Wealth Management Limited, Celestial Capital Limited, Celestial Commodities Limited e Celestial Securities Limited;
  • http://trfinance.hk.

Segnalate dalla Bcsc:

  • Atlantic Gobal Asset Management (www.atlanticgam.es), con sede dichiarata a Capo Verde;
  • uTrader e Day Dream Investments Ltd (https://en.utrader.com), con sede dichiarata nelle Marshall Islands;
  • Asia & Pacific Holdings Inc (www.asiapacificholdingsinc.com), con sedi dichiarate a Hong Kong e Vancouver (Canada);
  • Usi-Tech Limited (https://usitech-int.com), con sede dichiarata a Dubai ;
  • Lionstradefx.com (https://lionstradefx.com);
  • BitPlay Ltd (https://www.bitplay.live), con sede dichiarata a Londra;
  • Aidan Trading (www.aidantrading.com).

Segnalata dalla Hellenic Capital Market Commission:

  • Plus500 Ltd e Universal Engine Ltd (www.plus500.gr).

Segnalata dalla Fsma:

  • International Markets Live Ltd (www.imarketslive.com).

CONVEGNO OGGI A MILANO. LA CORPORATE GOVERNANCE DELLE SOCIETÀ QUOTATE ITALIANE: LE ANALISI DI CONSOB, DEL COMITATO PER LA CORPORATE GOVERNANCE E DI ASSONIME

Oggi, 12 febbraio,  dalle ore 9.30 si tiene a Milano, presso la Fondazione Cariplo, via Romagnosi 8, il convegno dal titolo “La corporate governance delle società quotate italiane. Le analisi di Consob, Comitato per la Corporate Governance e Assonime-Emittenti Titoli”, organizzato in collaborazione con Borsa Italiana.

Nel corso del convegno viene presentato il Rapporto Consob sulla corporate governance delle società quotate italiane per il 2017, che fornisce evidenze in merito ad assetti proprietari, organi sociali, assemblee e operazioni con parti correlate, sulla base di dati ricavati da segnalazioni statistiche di vigilanza e da informazioni pubbliche. Il Rapporto 2017 approfondisce, inoltre, i temi della trasparenza sull’informativa non finanziaria in Italia e della board diversity nei principali paesi europei.

Il Rapporto Consob è disponibile al termine della presentazione.


ESENZIONE DALL’OBBLIGO DI OPA SU AZIONI PIERREL SPA

Consob ha deliberato che l’eventuale superamento da parte di Fin Posillipo Spa (considerata individualmente e/o congiuntamente con Bootes Srl, ai sensi degli articoli 101 bis, comma 4-bis, e 109 del Tuf) nel capitale di Pierrel Spa della soglia prevista dall’articolo 106, comma 3, lettera b), del Tuf a seguito di opa da consolidamento, non comporta il sorgere di un obbligo di offerta pubblica di acquisto. Ciò in quanto la fattispecie è riconducibile all’ipotesi di esenzione per “operazioni dirette al salvataggio di società in crisi” di cui all’articolo 106, comma 5, lettera a), del Tuf, e presenta la medesima ratio del caso di esenzione previsto dall’articolo 49, comma 1, lettera b), n. 2, del regolamento emittenti (delibera n. 20287 del 7 febbraio 2018).

Fin Posillipo Spa (Finpo) e Bootes Srl (Bootes) hanno chiesto alla Consob di pronunciarsi in relazione all’applicabilità della disciplina in tema di offerta pubblica di acquisto (opa) obbligatoria rispetto ad un’operazione di ricapitalizzazione avente ad oggetto il risanamento del gruppo societario facente capo alla società quotata Pierrel Spa.

In particolare, è stato chiesto di confermare che dall’esecuzione degli atti e degli acquisti di azioni Pierrel Spa eseguiti in esecuzione degli impegni assunti dalle parti in relazione all’aumento di capitale deliberato dall’assemblea di Pierrel il 22 novembre 2017 e previsto nel piano di risanamento in funzione del salvataggio di Pierrel Spa, non deriveranno obblighi di offerta pubblica di acquisto su azioni Pierrel in capo ad alcuna delle parti coinvolte, sia considerate individualmente che in concerto fra loro. Tale valutazione è stata chiesta anche in considerazione dell’ipotesi di ricondurre la fattispecie in esame a quella di esenzione dall’obbligo di offerta pubblica di acquisto, prevista dal combinato disposto dell’articolo 106, comma 5, lettera a), del Tuf e dell’articolo 49, comma 1, lettera b), n. 2, del regolamento emittenti e della conseguente possibilità per la Commissione di adottare un provvedimento ai sensi dell’articolo 106, comma 6, del Tuf.

Va considerato che Finpo individualmente considerata - cui fa capo il 36,36% del capitale di Pierrel - e/o Finpo e Bootes congiuntamente considerate, ai sensi degli articoli 101-bis, comma 4-bis e 109 del Tuf, detentori di circa il 41,44% del capitale di Pierrel - potrebbero superare la soglia del 5% prevista dall’articolo 106, comma 3, lettera b, del Tuf per l’opa da consolidamento. Ciò eventualmente in funzione delle percentuali di adesione all’aumento di capitale da parte di azionisti terzi, dell’esecuzione dell’impegno di sottoscrizione, dell’impegno di garanzia e dell’eventuale garanzia per cassa.

L’operazione, come prospettata nel quesito, essendo prevalentemente volta al risanamento di Pierrel, presenta alcuni dei presupposti richiesti per l’applicabilità dell’esenzione in parola. Più in dettaglio: (i) l’esistenza di un piano di risanamento comunicato al mercato e attestato ai sensi dell’articolo 67, comma 3, lettera d), della legge fallimentare; ii) la previsione di un aumento di capitale “idoneo a consentire, anche attraverso la ristrutturazione del debito il risanamento dell’esposizione debitoria…”; ….”, (iii) l’assenza di acquisti di azioni Pierrel effettuati o pattuiti da parte di alcuno dei soggetti coinvolti nei dodici mesi precedenti la realizzazione dell’acquisto rilevante.

La Commissione ha pertanto ritenuto che l’operazione sia riconducibile alle “operazioni dirette al salvataggio di società in crisi” di cui all’articolo 106, comma 5, lettera a), del Tuf, e che ricorrano i presupposti per l’adozione di un provvedimento motivato ai sensi dell’articolo 106, comma 6, del Tuf.


“SECURITIES MARKETS: TRENDS, RISKS AND POLICIES”. CONVEGNO CONSOB-ESMA-BOCCONI IL 2 MARZO PROSSIMO

Consob, Esma e Università Bocconi, attraverso il centro di ricerca Baffi - Carefin, organizzano il 2 marzo 2018 a Milano, presso l'Università Bocconi, Room N02 (piazza Sraffa 13), con inizio alle ore 8:45, il convegno dal titolo "Securities markets: trends, risks and policies".

Il convegno sarà aperto dal rettore dell'Università Bocconi, Gianmario Verona, dal Commissario Consob, Carmine Di Noia e dal Chief economist presso l’Esma Steffen Kern.  

I lavori si articoleranno in tre sessioni:

1. "Systemic risk and contagion in financial markets", presieduta da Massimo Guidolin (Università Bocconi);

2. "Market architecture, price discovery and investment financing ", presieduta da Luca Giordano (Consob);

3. "OTC Market Functioning ", presieduta da Claudia Guagliano (Esma).

Il programma completo con le indicazioni per l'iscrizione è consultabile sui siti web della Consob (www.consob.it) e dell'Università Bocconi (www.unibocconi.it).

Il convegno sarà tenuto in lingua inglese e la partecipazione ai lavori è libera, previa iscrizione online all’indirizzo web www.unibocconi.it/eventi.


   - LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE ASSUNTE
O RESE PUBBLICHE NEL CORSO DELLA SETTIMANA
-
(i documenti immediatamente disponibili nel sito sono evidenziati tramite link;
gli altri provvedimenti saranno disponibili nei prossimi giorni) 

Offerte pubbliche di acquisto e scambio

CONSOB INFORMA (Reg. al Trib. di Roma n. 250 del 30/10/2013) - Direttore responsabile: Manlio Pisu - Comitato di redazione: Antonella Nibaldi (coordinatrice), Claudia Amadio, Riccardo Carriero, Luca Cecchini, Laura Ferri, Alfredo Gloria - Direzione e redazione: CONSOB Via G. B. Martini, 3 - 00198 Roma - telefono: (06) 84771 - fax: (06) 8417707. E' possibile inviare documenti o segnalazioni alla redazione utilizzando l’Area interattiva del sito www.consob.it dove per altro CONSOB INFORMA è consultabile al link "pubblicazioni/newsletter".