Newsletter


Notiziario settimanale - anno XXV - N° 34 - 7 ottobre 2019

Le notizie della settimana:
- > Comunicazioni Consob a tutela dei risparmiatori
- > Comunicazioni a tutela dei risparmiatori di altre autorità
- > Ipo Ferretti Spa: Consob approva il prospetto di quotazione
- > Ipo Rcf Group Spa: Consob approva il prospetto di quotazione
- > Save The Date - “Fintech tra regolazione, mercato e concorrenza”: 24 ottobre 2019, Auditorium Consob

Le decisioni della Commissione assunte nel corso della settimana
Avvertenza: i provvedimenti adottati dalla Consob sono pubblicati nel Bollettino dell'Istituto e, quando previsto, anche nella Gazzetta Ufficiale. Le notizie riportate in questo notiziario rappresentano una sintesi dei provvedimenti di maggiore e più generale rilevanza e pertanto la loro diffusione ha il solo scopo di informare sull'attività della Commissione.

- LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA -

torna al sommario

Consob ha ordinato l'oscuramento di 4 siti web che offrono abusivamente servizi finanziari.

L'Autorità si è avvalsa dei nuovi poteri derivanti dal "decreto crescita" (legge n. 58 del 28 giugno 2019, articolo 36, comma 2-terdecies), in base ai quali Consob può ordinare ai fornitori di servizi di connettività a internet di inibire l'accesso dall'Italia ai siti web tramite cui vengono offerti servizi finanziari senza la dovuta autorizzazione.

Di seguito l’elenco delle società e dei siti:

  • Pro Star (www.goldencfd.com);
  • Bauman Ltd e Pacific Consulting Co Ltd (www.avait.investments);
  • Silver Wolf Limited (www.profxpremium.com);
  • Daisy Precious Ltd (www.fxworld24.com).

I provvedimenti con i quali è stato ordinato alle suddette società la cessazione dell’attività abusiva sono consultabili sul sito www.consob.it.

Sono in corso le attività di oscuramento dei siti da parte dei fornitori di connettività a internet, che operano sul mercato italiano. Per motivi tecnici l'oscuramento effettivo potrà richiedere alcuni giorni.

torna al sommario

Le autorità di vigilanza di Regno Unito (Financial Conduct Authority - Fca), Hong Kong (Securities and Futures Commission - Sfc), Lussemburgo (Commission de Surveillance du Secteur Financier - Cssf), Svizzera (Swiss Financial Market Supervisory Authority - Finma), Spagna (Comisiòn Nacional del Mercado de Valores – Cnmv) e Quebec (Autorité des marchés financiers - Amf - Quebec), segnalano le società e i siti web che stanno offrendo servizi di investimento, finanziari e assicurativi senza le previste autorizzazioni.

Segnalate dalla Fca:

  • Perterra Funds PC (www.perterrafundsplc.uk), con sede dichiarata a Dublino, clone della omonima società autorizzata;
  • Magna Umbrella Fund PLC (www.magnaumbrellafund.org), con sedi dichiarate a Dublino e Dowton Core (Singapore), clone della omonima società autorizzata);
  • Midpoint Exchange (www.midpointexchange.com), clone della società autorizzata Midpoint & Transfer Ltd;
  • Bruckner Ferdinand (www.brucknerf.com; www.brucknerf.co.uk) con sede dichiarata a Vienna. Tale società sostiene falsamente di essere autorizzata dalla Fca con numero di iscrizione 443177;
  • Asset Recovery Group (www.assetrecoverygroupinc.com), con sede dichiarata a Dublino, Irlanda;
  • Best Bonds & Savings (www.bestbondsandsavings.org), clone della società autorizzata Capital and Savings Limited;
  • Capital Trade Fair (www.capitaltradefair.com/home.php), clone della società autorizzata Tradeslide Trading Tech Limited;
  • Stretchy Finance UK Ltd / Stretchy Loans UK Ltd, clone della società autorizzata Season Marketing Limited trading;
  • Williams Carter & Associates LLC (www.williamscarterassoc.com), con sede dichiarata a New York;
  • BNP Paribas, clone della omonima società autorizzata;
  • N M Rothschild & Sons (www.nmrothschilds.co.uk), clone della società autorizzata N. M. Rothschild & Sons Ltd;
  • Asset Recovery Group (www.assetrecoverygroupinc.com), con sede dichiarata a Dublino;
  • EpicXOption (www.epicxoption.com), clone della società autorizzata Peter Lavers (numero di riferimento: 600548).

Segnalate dalla Sfc:

  • Tradex (www.trade-x.hk), con sede dichiarata a Hong Kong;
  • Boll Financial Holding Limited/ Boll Financial Management Co. Ltd (www.bollnz.com) con sede dichiarata a Wellington (Nuova Zelanda);
  • Worcester International (www.worcesterinternational.com), con sede dichiarata a Wanchai (Hong Kong);
  • 亞斯科國際, solo nome cinese.

Segnalata dalla Cssf:

  • LAI Luxembourg S.A (www.lai-patrimoine.com), con sede dichiarata a Ettelbruck (Lussemburgo).

Segnalate dalla Finma:

  • Prestige FM Financial Markets (www.prestige.fm), con sede dichiarata a Zurigo (Svizzera);
  • Led Capital (https://led-capital.com.en);
  • www.aquilaunder.com;
  • TFXGO.COM (www.tfxgo.com);
  • Spiral Global Trade Solutions AG, con sede dichiarata a Zugo (Svizzera);
  • Sblock AG, con sede dichiarata a Zurigo (Svizzera);
  • Cryptos Planet (www.cryptos-planet.com), con sede dichiarata a Zurigo (Svizzera);
  • Dachfin (www.dachfin.com);
  • Alliance for Global Strategic Affairs (www.alliance-gsa.com), con sede dichiarata a Sumiswald (Svizzera);
  • Limatron Management AG, con sede dichiarata a Zurigo (Svizzera).

Segnalate dalla Cnmv:

  • Divisiòn Forex, S.L., società a cui risulta collegata la persona fisica D. Rubén Del Amo Sánchez.;
  • European Investment Systems (www.eu-is.com), alla quale risulta collegata la persona fisica D. Antonio Catalá Porcel;
  • Meridian Interstate Europe SL (www.mib-europe.com), alla quale risulta collegata la persona fisica D. Antonio Catalá Porcel;
  • Game Capital Ads (https://es.cryptoclubfx.com, collegato al sito https://firstbtcfx.com). Entrambi i siti internet utilizzati dalla società sono stati oggetto di delibera Consob n. 20806 del 6.2.2019, pubblicata in “Consob Informa” n. 5/2019 dell’11.2.2019;
  • Sinergia De Activos Y Socios Sl (www.xsinergia.com), alla quale risulta collegata la persona fisica D. Luis Alberto De Mena Ochoa.

* * *

L’Autorità di vigilanza del Quebec segnala ai risparmiatori che le società Weizhen Tang and Associates inc., Oversea Chinese Fund Limited Partnership e Weizhen Tang Corp, collegate alla persona fisica Weizhen Tang, non sono autorizzate alla prestazione di servizi di investimento. L’autorità canadese ricorda anche che Weizhen Tang è stato nel 2012 riconosciuto colpevole di frode dalla Corte Superiore dell’Ontario e che tale ordinanza è stata applicata anche in Quebec.

torna al sommario

Consob ha approvato il prospetto relativo all’ammissione a quotazione sul Mercato Telematico Azionario (Mta), organizzato e gestito da Borsa Italiana, delle azioni ordinarie di Ferretti Spa.

Borsa Italiana ha disposto l’ammissione a quotazione sull’Mta delle azioni Ferretti con provvedimento del 25 settembre scorso.

L’emittente è a capo di un gruppo attivo in Italia e all’estero che opera nella progettazione, costruzione e commercializzazione di yacht e navi da diporto. Le imbarcazioni e yacht del gruppo sono prodotti in sei cantieri, tutti situati in Italia.

Alla data del prospetto informativo, il capitale sociale di Ferretti è detenuto da Ferretti International Holding Spa (86,055%), F Investments Sa (11,14%), Butler Management Limited (0,015%) e Adtech Advanced Technologies Ag (2,79%). Ferretti International Holding è interamente controllata da Weichai Holding Group Hong Kong Investment Co. Ltd, società di diritto di Hong Kong, il cui capitale sociale è interamente detenuto da Weichai Holding Group Co. Ltd che, a sua volta, è interamente controllata da Shandong Heavy Industry Group Co. Ltd. (“Shig), il cui capitale sociale è detenuto per il 70% da Shandong Sasac. Pertanto, alla data del prospetto informativo, l’emittente è indirettamente controllata, ai sensi dell’articolo 93 del Testo Unico, da Shandong State-owned Assets Supervision and Administration Commission(Shandong Sasac).

L’offerta, finalizzata all’ammissione alle negoziazioni delle azioni della società sull’Mta, è rivolta esclusivamente a investitori istituzionali e ha per oggetto massime 87.000.000 di azioni, di cui massime 40.000.000 rivenienti dall’aumento di capitale e massime 47.000.000 poste in vendita in vendita dagli azionisti venditori (40.000.000 da Ferretti International Holding Spa e 7.000.000 da F Investments Sa).

È inoltre prevista, da parte di Ferretti International Holding, la concessione di un’opzione di over allotment e dell’opzione greenshoe. In caso di integrale esercizio di detta opzione greenshoe, le azioni offerte rappresenteranno complessivamente il 32,92% del capitale sociale dell’emittente.

L’emittente ha altresì previsto un aumento di capitale riservato ai dipendenti in posizione chiave, ai dirigenti apicali, alle società dallo stesso controllate e all’amministratore delegato; tale aumento sarà pari al 3% del numero di azioni complessivamente esistenti alla data di avvio delle negoziazioni e potrà essere sottoscritto con uno sconto del 30% rispetto al prezzo di offerta.

La determinazione del prezzo di offerta delle azioni avverrà secondo il meccanismo dell'open price. Il prezzo di offerta, pertanto, sarà determinato dagli azionisti venditori, previa consultazione con i coordinatori dell’offerta al termine del periodo di offerta e sarà reso noto entro cinque giorni di borsa aperta mediante pubblicazione di apposito avviso sul sito internet dell’emittente (www.ferrettigroup.com).

Gli azionisti venditori, anche sulla base di analisi svolte dai coordinatori dell'offerta, hanno individuato un intervallo di valorizzazione indicativa del capitale economico della società compreso tra un minimo di 627 milioni di euro e un massimo di 928 milioni di euro, pari a un minimo di 2,50 euro per azione e un massimo di 3,70 euro ("intervallo di valorizzazione indicativa").

Il collocamento istituzionale ha inizio il 1° ottobre e termine il 10 ottobre 2019, salvo proroga o chiusura anticipata da rendersi nota tramite comunicato stampa da pubblicarsi sul sito internet dell’emittente.

Il prospetto riporta nel capitolo "fattori di rischio" gli elementi di rischiosità relativi all’emittente e al gruppo, ai mercati in cui operano, e agli strumenti finanziariche saranno ammessi a quotazione.

torna al sommario

Consob ha approvato il prospetto di ammissione a quotazione sul Mercato Telematico Azionario (Mta), organizzato e gestito da Borsa Italiana, delle azioni ordinarie di Rcf Group Spa. Borsa Italiana ha disposto l’ammissione a quotazione sull’Mta delle azioni Rcf con provvedimento del 3 ottobre scorso.

Il gruppo Rcf è attivo da oltre settanta anni nel settore della progettazione, produzione e vendita di prodotti e di sistemi destinati al mercato dell’audio professionale. Con la recente acquisizione della società DPA Microphones A/S, perfezionatasi il 31 gennaio 2019, il gruppo è entrato anche nel settore dei microfoni professionali.

Le principali società del gruppo, interamente controllate dall’emittente, sono Rcf Spa, Aeb Industriale Srl, Eaw North America Inc. e Dpa Microphones As. Attuali azionisti sono: Jacopo Meneguzzo, tramite la Sonica Srl (30,0%); Arturo Vicari (27,6%); Alfredo Luigi Macchiaverna e Brookers Spa ( 16,8%); Alfa Real Estate Srl (7,9%); Francesco Morlini e Remo Morlini (3,9%); Chiara Vicari (5,3%); Mauro Macchiaverna ( 3,8%); Partecipation Srl (0,5%); Annalisa Macchiaverna (0,3%).

L’offerta, finalizzata all’ammissione alle negoziazioni delle azioni della società sull’Mta, è rivolta esclusivamente a investitori istituzionali; pertanto, il prospetto è di sola ammissione a quotazione sul mercato regolamento Mta.

L’offerta ha per oggetto massime 131.043.140 azioni (33,7% del capitale sociale), di cui 122.000.000 rivenienti dall’aumento di capitale, con esclusione del diritto di opzione, deliberato dall’assemblea straordinaria della società il 27 maggio 2019, e massime 9.043.140 azioni, poste in vendita dagli azionisti venditori (Alfa Real Estate Srl e Partecipation Srl).

È prevista, da parte degli azionisti venditori ai coordinatori dell’offerta, la concessione di un’ opzione per l’acquisto di un massimo di ulteriori 13.100.000 azioni, al prezzo di offerta (opzione greenshoe).

In caso di integrale collocamento delle azioni e di esercizio dell’opzione greenshoe le azioni offerte rappresenteranno complessivamente il 37% del capitale sociale dell’emittente (post aumento di capitale).

La determinazione del prezzo di offerta delle azioni avverrà secondo il meccanismo dell'open price. Il prezzo di offerta, pertanto, sarà determinato dagli azionisti venditori, previa consultazione con i coordinatori dell’offerta, al termine del periodo di offerta e sarà reso noto mediante pubblicazione di apposito avviso sul sito internet dell’emittente entro cinque giorni dal termine del periodo di offerta.

Nel prospetto è riportato l’intervallo di valorizzazione indicativa del capitale economico della società ante aumento di capitale, compreso tra un minimo di 307,4 milioni di euro e un massimo di 387,6milioni di euro, pari a un minimo di 1,15 euro per azione e un massimo di 1,45 euro per ("intervallo di valorizzazione indicativa").

Il collocamento istituzionale ha inizio il 7 ottobre e termine il 17 ottobre salvo proroga o chiusura anticipata da rendersi nota tramite comunicato stampa da pubblicarsi sul sito internet dell’emittente (www.rcf-group.it). L’emittente comunicherà entro i cinque giorni lavorativi successivi alla chiusura dell’offerta i risultati riepilogativi della stessa mediante apposito comunicato stampa da pubblicarsi sul sito internet dell’emittente.

Il prospetto riporta nel capitolo "fattori di rischio" gli elementi di rischiosità relativi all’emittente e al gruppo, ai mercati in cui operano, e agli strumenti finanziari che saranno ammessi a quotazione.

torna al sommario

Dal 30 settembre al 6 ottobre 2019 si è tenuta la settimana mondiale dell’investitore, la campagna di educazione finanziaria promossa da Consob, giunta quest’anno alla sua terza edizione.

Lezioni, conferenze, spettacoli teatrali: è fitto il calendario degli eventi che fino al 6 ottobre si sono susseguiti a ritmo serrato in tutta Italia per raggiungere un pubblico di ogni forma e di ogni età, giovani adulti, anziani, imprese, donne. Ciò con l’obiettivo di diffondere quanto più possibile le conoscenze finanziarie di base degli italiani e mettere con ciò a loro disposizione gli strumenti minimi per proteggersi dalle truffe e pianificare al meglio la gestione dei propri soldi in vista delle varie esigenze di vita: l’acquisto di una casa, la formazione universitaria, la pensione o il reperimento di capitali per le piccole e medie imprese.

L’iniziativa, coordinata in Italia dalla Consob, è parte di un progetto internazionale (Wiw, World Investor Week), lanciato tre anni fa dalla Iosco (International Organization of Securities Commissions), l’organizzazione che riunisce le autorità di regolamentazione e di vigilanza sui mercati finanziari di oltre 100 Paesi, 89 dei quali hanno aderito alla Wiw.

Al tempo stesso la settimana mondiale dell’investitore è parte integrante del mese dell’educazione finanziaria, il progetto avviato in ambito nazionale a ottobre di due anni fa dal Comitato per l’educazione finanziaria.

Cinquecento appuntamenti in tutta Italia, che interessano tutte le Regioni, 82 Province, 178 Comuni: questo il calendario del Mese dell’educazione finanziaria. In crescita di oltre il 50% rispetto all’anno scorso l’offerta di eventi educativi. 12.000 i follower sulla pagina Facebook del Comitato per l’educazione finanziaria.

Vogliamo lavorare per aumentare la sensibilità e la consapevolezza verso i temi finanziari, assicurativi e previdenziali”, ha commentato la Annamaria Lusardi, Direttore del Comitato Edufin. “L’obiettivo - osservato Giuseppe D’Agostino, membro Consob nel Comitato – è quello di assicurare a tutti gli strumenti culturali e operativi per acquisire la capacità di agire economicamente e consapevolmente e migliorare il proprio benessere”.

torna al sommario

In occasione della pubblicazione del volume “Fintech tra regolazione, mercato e concorrenza”, la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa organizza il 24 ottobre prossimo, dalle 9.00 alle 13.00 un convegno presso l’Auditorium Consob in Via C. Monteverdi, 35 a Roma.

Aprirà i lavori l’intervento di saluto del Presidente Consob, Paolo Savona, cui seguiranno le relazioni introduttive di Valeria Falce e Giusella Finocchiaro, autori del volume.

Si terrà successivamente una tavola rotonda coordinata dal Commissario Consob Anna Genovese, con interventi dei seguenti accademici e docenti universitari: Vincenzo Zeno-Zencovich (Università Roma Tre), Antonella Sciarrone Alibrandi (Università del Sacro Cuore di Milano), Giovanni Sartor (European University Institute), Mario Libertini (Università di Roma La Sapienza) e Guido Alpa (Università di Roma La Sapienza).

L’iniziativa intende approfondire l’indagine e la discussione in materia di innovazione tecnologica, regolazione e concorrenza, esaminando sia l’impatto delle trasformazioni nel settore finanziario sulla realizzazione di nuovi mercati di beni e servizi, sia il ruolo rivestito in tale ambito dalle autorità di settore.

Tra i principali argomenti che saranno affrontati figurano la regolamentazione delle nuove piattaforme digitali alla luce della Direttiva PSD2, l’open banking, la portabilità dei dati e il regime di accesso ai conti di pagamento, gli aspetti connessi alla trasparenza ed efficienza nella gestione dei dati, le misure adottate dagli operatori a garanzia del mantenimento di un sistema concorrenziale.

Verranno inoltre affrontati temi relativi ad argomenti di forte attualità quali blockchain, data analysis, cloud computing e Big Data.

La partecipazione all'incontro è libera e gratuita, ma è gradita la registrazione online tramite il modulo Sipe.

E’ in corso la procedura di accreditamento con l’Ordine degli Avvocati e dei Dottori Commercialisti.

Il programma dell’evento è pubblicato al seguente link: http://www.consob.it/web/area-pubblica/seminari-e-convegni.

torna al sommario

LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE ASSUNTE O RESE PUBBLICHE NEL CORSO DELLA SETTIMANA
(i documenti immediatamente disponibili nel sito sono evidenziati tramite link; gli altri provvedimenti saranno disponibili nei prossimi giorni)

Prospetti
  • Approvato il prospetto di ammissione a quotazione sul Mercato Telematico Azionario (Mta), organizzato e gestito da Borsa Italiana, delle azioni ordinarie di Ferretti Spa (decisione del 30 settembre 2019)
  • Autorizzato il prospetto di ammissione a quotazione sul Mercato Telematico Azionario (Mta), organizzato e gestito da Borsa Italiana, delle azioni ordinarie di Rcf Group SpA (decisione del 3 ottobre 2019).
Contrasto all’abusivismo (art. 7-octies TUF)

Ordine, ai sensi dell’articolo 7-octies, lettera b), del d.lgs. n. 58 del 24 febbraio 1998 Testo unico della finanza - Tuf di porre termine alla violazione dell’articolo 18 del medesimo decreto legislativo, posta in essere da:

Albi ed elenchi
  • Decadenza per rinuncia espressa di Genesi Uln Sim Spa (in liquidazione volontaria) dall’autorizzazione allo svolgimento dei servizi di investimento e di cancellazione dall’albo delle Sim, di cui all’art. 20, comma 1, del d.lgs. n. 58/1998 (delibera n. 21094 del 3 ottobre 2019).
CONSOB INFORMA (Reg. al Trib. di Roma n. 250 del 30/10/2013) - Direttore responsabile: Manlio Pisu - Comitato di redazione: Antonella Nibaldi (coordinatrice), Claudia Amadio, Riccardo Carriero, Luca Cecchini, Laura Ferri, Chiara Tomaiuoli, Alfredo Gloria - Direzione e redazione: CONSOB Via G. B. Martini, 3 - 00198 Roma - telefono: (06) 84771 - fax: (06) 8417707. E' possibile inviare documenti o segnalazioni alla redazione utilizzando l'Area interattiva del sito www.consob.it dove per altro CONSOB INFORMA è consultabile al link "Area pubblica/pubblicazioni/newsletter".