Newsletter


Notiziario settimanale - anno XXVI - N° 7 - 24 febbraio 2020

Le notizie della settimana:
- > Servizi finanziari: Consob oscura 7 nuovi siti web
- > Mifid2: Consob avvia una consultazione con il mercato sulla trasparenza dei costi dei servizi d’investimento
- > Informazione e abusi di mercato: il 13 marzo a Roma il corso di formazione professionale per giornalisti organizzato da Consob
- > Elenco dei soggetti che hanno pubblicato le dichiarazioni individuali o consolidate di carattere non finanziario (Dnf) al 31.12.2019 e individuazione dei criteri per la definizione del campione di vigilanza sulle Dnf
- > Nuova data per “Occhio alle truffe!” - La Finanza in palcoscenico
- > EVENTO ANNULLATO - La corporate governance delle società quotate italiane. Le analisi di Consob, Comitato per la Corporate Governance e Assonime-Emittenti Titoli: Milano, 2 marzo 2020
- > SAVE THE DATE: Arbitro per le controversie finanziarie (ACF): martedì 17 marzo la relazione annuale per il 2019. Appuntamento alle 9:00 in auditorium Consob a Roma e in video collegamento da Milano
- > Comunicazioni a tutela di altre autorità di vigilanza

Le decisioni della Commissione assunte nel corso della settimana

Le determinazioni dirigenziali assunte nel corso della settimana

Avvertenza: i provvedimenti adottati dalla Consob sono pubblicati nel Bollettino dell'Istituto e, quando previsto, anche nella Gazzetta Ufficiale. Le notizie riportate in questo notiziario rappresentano una sintesi dei provvedimenti di maggiore e più generale rilevanza e pertanto la loro diffusione ha il solo scopo di informare sull'attività della Commissione.

- LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA -

Consob ha ordinato l'oscuramento di 7 nuovi siti web, che offrono abusivamente servizi finanziari.

L'Autorità si è avvalsa dei poteri derivanti dal "decreto crescita" (legge n. 58 del 28 giugno 2019, articolo 36, comma 2-terdecies), in base ai quali Consob può ordinare ai fornitori di servizi di connettività a internet di inibire l'accesso dall'Italia ai siti web tramite cui vengono offerti servizi finanziari senza la dovuta autorizzazione.

Di seguito l'elenco delle società e dei siti:

  • Kronosinvestit Ltd (sito internet www.kronosinvestit.co);
  • “Tfx25” (sito internet https://tfx25.com);
  • Marketsbull Ltd (sito internet www.marketsbull.com);
  • “Royalbanc” (sito internet https://royalbanc.io);
  • “Pro Star” (siti internet https://finantik.com e https://client.trading-dashboard.com);
  • EasyTrade55 Ltd (sito internet https://easytrade55.com).

Sale così a 154 il numero dei siti oscurati da luglio scorso, da quando cioè Consob ha acquisito il potere di ordinare l’oscuramento dei siti. I provvedimenti con i quali è stato ordinato alle suddette società la cessazione dell'attività abusiva sono consultabili sul sito www.consob.it.

Sono in corso le attività di oscuramento dei siti da parte dei fornitori di connettività a internet, che operano sul mercato italiano. Per motivi tecnici l'oscuramento effettivo potrà richiedere alcuni giorni.

La Consob richiama l’attenzione dei risparmiatori sull’importanza di prestare la massima attenzione al fine di effettuare in piena consapevolezza le scelte di investimento, focalizzandosi su quei comportamenti di comune buon senso - come ad es. verificare che l’operatore con cui si investe sia autorizzato - che sono imprescindibili se si vuole davvero salvaguardare e, magari, far fruttare il proprio risparmio. A tal fine Consob ricorda che sul sito www.consob.it è presente in homepage la sezione “Occhio alle truffe!”, ove sono presenti informazioni utili a mettere in guardia l’investitore contro gli operatori abusivi.

torna al sommario

La Consob ha avviato una consultazione con il mercato finanziario in vista di una “Raccomandazione sulle modalità di rendicontazione ex post dei costi e degli oneri connessi alla prestazione di servizi di investimento e accessori”.

La disciplina dell’informativa alla clientela sui costi e gli oneri connessi alla prestazione dei servizi d’investimento e accessori rappresenta una delle aree di maggiore innovazione e impatto operativo di Mifid2, la seconda versione della direttiva europea in materia di prestazione dei servizi d’investimento.

L’obiettivo è quello di assicurare che gli investitori siano consapevoli di tutti i costi e gli oneri per la valutazione degli investimenti, anche in un’ottica di confronto fra servizi e strumenti finanziari.

Nella prospettiva di allineare le modalità di adempimento degli intermediari alle prescrizioni in materia e di tutelare, per tale via, il diritto degli investitori a ricevere dai prestatori di servizi un’informativa chiara, corretta e non fuorviante, si è posta l’esigenza di formulare raccomandazioni con riferimento all’obbligo di rendicontazione ex post dei costi e oneri sostenuti dalla clientela.

Le indicazioni della Consob, da considerare a partire dalla redazione delle prossime rendicontazioni relative all’anno 2019, riguardano la struttura ed il contenuto dell’informativa aggregata, il rapporto fra informativa aggregata e analitica, la tempistica di invio della rendicontazione.

La consultazione, il cui testo è disponibile sul sito della Consob, terminerà il 7 marzo 2020.

torna al sommario

Si terrà a Roma, il 13 marzo prossimo, il corso di formazione professionale per giornalisti organizzato dalla Consob sul tema: “La nuova disciplina in materia di abusi di mercato: la filiera della vigilanza e le ricadute sulla professione giornalistica”.

Obiettivo prioritario del corso è quello di evidenziare le ricadute sulla professione giornalistica della nuova disciplina in materia di abusi di mercato introdotta a seguito dell'entrata in vigore della direttiva europea di settore (Mad2, la seconda versione della Market Abuse Directive) e del relativo regolamento (Mar, Market Abuse Regulation).

In particolare il corso punta ad offrire una panoramica della disciplina, partendo dalla nozione di abusi di mercato. Sarà rappresentata l'intera filiera delle attività di vigilanza svolte da Consob: le analisi preliminari sull'andamento dei titoli in Borsa, l'istruttoria, il procedimento sanzionatorio, la difesa dei provvedimenti in sede di contenzioso giudiziario. Saranno descritte anche le prassi operative dell'autorità di vigilanza sui mercati finanziari.

Gli interventi faranno riferimento sia a casi concreti tratti dalle cronache recenti sia alla nuova versione della Carta dei doveri dell'informazione economica e finanziaria, che trae origine proprio dalla disciplina europea oggetto del corso.

L’appuntamento è fissato nell’auditorium Consob di Roma in Via Claudio Monteverdi 35 (Piazza Verdi) dalle 9:00 alle 13:00 di venerdì 13 marzo.

Il corso ha valenza deontologica e dà diritto a sei crediti formativi. I giornalisti interessati a partecipare possono iscriversi attraverso la piattaforma Sigef del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, cliccando su “Enti formatori terzi” (https://sigef-odg.lansystems.it/Sigefodg/listaeventicl/2).

È prevista una replica del corso a Milano in data da stabilire. Per eventuali richieste di informazioni è possibile rivolgersi alla segreteria dell’Ufficio Stampa della Consob: 06 8477413 - 06 8477658 o all’indirizzo e-mail salastampa@consob.it.

torna al sommario

Consob ha pubblicato l'elenco dei soggetti che hanno pubblicato le dichiarazioni non finanziarie ("Dnf") nel periodo dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019 relative all’esercizio finanziario avente inizio a partire dal primo gennaio 2018 (delibera n 21273 del 20 febbraio 2020) .

Si tratta delle dichiarazioni redatte dalle società su temi di carattere non finanziario quali, ad esempio, i temi ambientali, sociali e attinenti al personale, al rispetto dei diritti umani, al contrasto della corruzione attiva e passiva

Il decreto legislativo n. 254 del 30 dicembre 2016 ha introdotto, all'articolo 2, l'obbligo di pubblicare una dichiarazione (individuale o consolidata) di carattere non finanziario in capo agli enti di interesse pubblico rilevanti (eipr), come definiti nel decreto legislativo n. 39 del 27 gennaio 2010, ossia società italiane emittenti valori mobiliari quotati in un mercato regolamentato italiano o dell'Unione Europea, banche, imprese di assicurazione e imprese di riassicurazione che abbiano avuto, in media, durante l'esercizio finanziario, un numero di dipendenti superiore a cinquecento e che, alla data di chiusura del bilancio, abbiano superato almeno uno dei due seguenti limiti dimensionali: a) totale dello stato patrimoniale: pari a 20.000.000 di euro; b) totale dei ricavi netti delle vendite e delle prestazioni pari a 40.000.000 di euro.

L'articolo 7 del citato decreto n. 30/2016 prevede, inoltre, che soggetti anche diversi dagli eipr possano, volontariamente, pubblicare una dichiarazione di carattere non finanziario, apponendovi la "dicitura di conformità" della medesima, qualora la sua redazione sia conforme alle disposizioni del citato decreto.

L'articolo 3 del Regolamento Consob n. 20267 del 19 gennaio 2018, di attuazione del d.lgs. 30 dicembre 2016, n. 254, prevede al comma 3 che la Consob pubblichi annualmente sul proprio sito internet l'elenco dei soggetti che hanno pubblicato la dichiarazione non finanziaria.

Il numero totale delle Dnf pubblicate al 31 dicembre scorso è risultato pari a 208: 151 emittenti con azioni quotate hanno redatto una Dnf ai sensi del decreto; 28 Dnf sono state predisposte da emittenti con titoli quotati su altri mercati regolamentati (Irlanda e Lussemburgo); 24 Dnf sono state pubblicate da banche e assicurazioni non quotate; 5 Dnf sono state pubblicate in via volontaria ai sensi dell’articolo 7 del decreto

Al fine di procedere alla formazione del suddetto elenco, la Consob ha provveduto ad individuare tutte le società che hanno pubblicato la Dnf, acquisendo il documento mediante il canale di trasmissione alla Consob utilizzato da ciascun soggetto, così come raccomandato dalla stessa Consob nella Comunicazione n. 0119727 del 20 aprile 2018 (cfr. "Consob Informa" n. 16/2018) e verificando altresì la presenza di soggetti che abbiano predisposto la Dnf in via volontaria.

Consob, inoltre, con delibera n. 21274 del 20 febbraio 2020, ha determinato i parametri per l’individuazione dell’insieme dei soggetti le cui dichiarazioni non finanziarie (Dnf) verranno sottoposte a controllo.

La Consob, infatti, ai sensi dell’articolo 6, comma 1 del Regolamento Consob n. 20267 sopra richiamato, effettua il controllo sulle dichiarazioni non finanziarie su base campionaria. In particolare, il Regolamento prevede che la Consob stabilisca ogni anno, ai fini dell'individuazione dell'insieme dei soggetti le cui dichiarazioni non finanziarie verranno sottoposte a controllo, i parametri di riferimento per procedere all’individuazione.

Questi i parametri per le Dnf pubblicate nell’anno 2019:

a) con riferimento agli emittenti assoggettati al controllo sull’informativa finanziaria ai sensi dell’articolo 89-quater del Regolamento Emittenti, la selezione di vigilanza è effettuata tenendo conto della differenziazione in base al settore di appartenenza (finanziario e non finanziario), dell’esposizione ai rischi ambientali, sociali e di governance e della ragione della selezione ai fini della vigilanza prevista dall’articolo 89-quater del TUF, con particolare riferimento alla significatività di accantonamenti e passività potenziali;

b) con riferimento ai casi in cui il revisore designato esprima un’attestazione con rilievi, un’attestazione negativa o rilasci una dichiarazione di impossibilità di esprimere un’attestazione, sono inserite tutte le società che si trovino in tale situazione;

c) un’ulteriore selezione di soggetti è svolta tra tutte quelle società la cui Dnf sia accompagnata da una relazione del revisore designato in cui lo stesso abbia formulato un richiamo d’informativa che abbia diretta attinenza con le verifiche effettuate dal revisore sulla conformità dell’informativa non finanziaria resa nella Dnf;

d) un’ulteriore selezione di soggetti è svolta, nell’ambito di tutte le categorie che hanno proceduto alla pubblicazione della Dnf, secondo un criterio composito che tiene conto della diversità del settore di appartenenza nonché di elementi utili al fine di valutare l’esposizione ai rischi ambientali, sociali, di governance e reputazionali di tali soggetti;

e) con riferimento alla necessità di tener conto di possibili comportamenti di greenwashing, in particolare nel settore finanziario, la selezione di vigilanza è effettuata tenendo conto della rilevanza assunta da i fattori ESG anche in sede di raccolta di capitali.

Consob ha inoltre determinato che il criterio per la selezione casuale, previsto dall’articolo 6, comma 3 del citato Regolamento, è l’estrazione di un certo numero di soggetti fra quelli che, alla data della delibera, hanno pubblicato la Dnf nelle modalità previste dal Regolamento e - al netto delle società selezionate sulla base dei suddetti criteri - mediante un procedimento di generazione casuale dei numeri replicabile.

torna al sommario

Nuova data per ‘Occhio alle truffe!' la Finanza in palcoscenico: l’appuntamento è fissato a Crotone il 12 marzo 2020, ore 9.30 presso il Cinema Teatro Apollo - Viale Regina Margherita, 7.

Finanza in palcoscenico è un progetto sperimentale di educazione finanziaria, che coniuga la narrazione/rappresentazione teatrale di una vicenda finanziaria significativa con un successivo dibattito dai toni divulgativi in cui vengono evidenziati gli insegnamenti che da esse si possono trarre al fine di tutelare risparmiatori e investitori.

Nella rappresentazione 'Occhio alle truffe!' si affronta il tema delle truffe ispirate allo schema Ponzi.

L'attore e regista Massimo Giordano interpreta Charles Ponzi, il truffatore italiano divenuto famoso per aver realizzato su larga scala uno schema ancora oggi noto con il suo nome, replicato in numerose versioni moderne che fanno uso della posta elettronica e del web.

Successivamente Paola Soccorso (Consob) spiega le trappole psicologiche e le precauzioni da prendere per difendersi dalle truffe finanziarie. All’evento interviene Alfio Pugliese, Presidente CCIAA Crotone.

L’iniziativa è gratuita. Si accettano adesioni fino ad esaurimento posti. Di seguito i contatti a cui rivolgersi per registrarsi: promozione@kr.camcom.it e 0962/6634207/247/231

La locandina dell’evento è reperibile sul sito Consob nella sezione “eventi”.

torna al sommario

In linea con le misure di contenimento del rischio da contagio di coronavirus adottate dal Governo e dalle altre autorità è stato annullato e rinviato a data da definire l’evento organizzato il prossimo 2 marzo alle 14.30 presso Borsa Italiana, Palazzo Mezzanotte - Piazza degli Affari 6, Milano, si terrà un convegno dal titolo “Evoluzione della corporate governance e successo sostenibile dell’impresa”.

torna al sommario

 

Si terrà martedì 17 marzo 2020 la presentazione della terza relazione annuale dell'Arbitro per le controversie finanziarie (ACF), l'organismo per la soluzione stragiudiziale delle controversie tra intermediari e risparmiatori istituito presso la Consob e operativo ormai da tre anni.

Sarà l’occasione per illustrare l’attività svolta nel 2019 e fornire anche un quadro informativo sul primo triennio di operatività dell’ACF.

L'appuntamento è fissato per le ore 9:00 presso l'auditorium Consob di Roma (Via Claudio Monteverdi 35 - Piazza Verdi).

Sarà attivo un videocollegamento con la sede Consob di Milano in Via Broletto 7.

Apre i lavori il Presidente Paolo Savona. Seguirà la relazione del Presidente dell'ACF, Gianpaolo Barbuzzi.

Il programma dell’evento è pubblicato al seguente indirizzo: http://www.consob.it/web/area-pubblica/seminari-e-convegni.

La partecipazione è libera. Ma è gradita la registrazione online attraverso il modulo Sipe: http://www.consob.it/web/area-pubblica/iscrizione-seminari.

L'evento è accreditato a fini di formazione professionale presso l'Ordine degli avvocati di Roma.

torna al sommario

Le autorità di vigilanza di Regno Unito (Financial Conduct Authority - Fca), Austria (Financial Market Authority - Fma), Lussemburgo (Commision de Surveillance du Secteur Financier - Cssf), Belgio (Financial Services and Markets Authority - Fsma), Spagna (Comisión Nacional del Mercado de Valores - Cnmv), Malta (Malta Financial Services Authority - Mfsa), Hong Kong (Securities and Futures Commission - Sfc),Nuova Zelanda (Financial Markets Authority - New Zealand - Fma) e Svizzera (Swiss Financial Market Supervisory Authority - Finma), segnalano le società e i siti web che stanno offrendo servizi di investimento, finanziari e assicurativi senza le previste autorizzazioni.

Segnalate dalla Fca:

  • AT UK (atfx-uk.com) con sede dichiarata a Londra (Uk) clone della società autorizzata AT Global Markets (Uk) Limited (www.atfx.com/uk) con sede a Londra;
  • Assetz Capital (www.assetzcapital.eu) clone della società autorizzata Assetz SME Capital Limited (www.assetzcapital.co.uk) con sede a Manchester (Uk);
  • Capital International Management Company / CIMC (www.cimctrading.net) con sede dichiarata a Londra (Uk) clone della società autorizzata Capital International Management Company con sede in Lussemburgo;
  • Fixed Income (www.fixedincome.org.uk) con sede dichiarata a Londra (Uk);
  • Croceus Limited / Croceus Invest www.croceusinvest.co.uk);
  • First Choice Finance (www.first-choice-finance.co.uk) con sede dichiarata a Londra clone della società autorizzata First Choice Finance (marchio commerciale di First Choice Funding Limite, www.firstchoicefinance.co.uk). L’autorità di vigilanza del Regno Unito informa anche che la società segnalata non è in alcun modo da riferirsi alle società CashEuroNetUK, LLC con sede a Londra, autorizzata ad offrire servizi e prodotti in Uk, nè con la società TFS Loans Limited con sede ad Essex (Uk);
  • Goldmans Banc (www.goldmans.io) con sede dichiarata a Kingstown, St. Vincent and the Grenadines, clone della società autorizzata GMB Portfolio Services Limited (www.gmbportfolio.co.uk) con sede a Livingstone (Uk);
  • Apus Capital (recapito telefonico: 02074594269);
  • Triton-Online (https://triton-online.com) clone della società autorizzata Triton Investments Advisers LLP con sede a Londra (Uk).

Segnalate dalla Fma:

  • Compass Consulting Group (http://compassconsultinggroup.co.uk) con sede dichiarata a Londra (Uk);
  • Swissinv24 Ltd ( www.swissinv24.com) con sede dichiarata a Majuro (Marshall Islands) La società è stata oggetto di delibera Consob n. 20903 del 18.4.2019 (v. “Consob Informa” n. 15/2019 del 23.4.2019) e, successivamente, di ordine ai fornitori di servizi di connettività a internet di inibire l’accesso al sito dall’Italia (v. “Consob Informa” n. 32/2019 del 23.9.2019);
  • KJ Invest Capital Ltd (www.kjinvestcapital.com) con sede dichiarata a Mahe (Seychelles);
  • Prestige Financial Markets (https://www.prestigefm.io, https://www.prestige.fm) con sede dichiarata a Tallinn (Estonia);
  • Vivaexchange Oü (www.exw-wallet.com) con sede dichiarata a Tallinn (Estonia).

Segnalata dalla Cssf:

  • Mutuelle Credit (www.mutuellecredit.com).

Segnalate dalla Fsma:

L’autorità di vigilanza del Belgio avverte inoltre i risparmiatori che attraverso i seguenti siti internet vengono proposti investimenti in whisky senza le previste autorizzazioni:

  • www.epargne-whisky.com;
  • www.whisky-prestige.com.

Segnalate dalla Cnmv:

Segnalate dalla Mfsa:

  • AlphaEX (https://www.alphaex.net);
  • Kredit Group Finance (e-mail: lencrero@gmail.com e recapito whatsapp: +33 755931315).

Segnalate dalla Sfc:

  • http://4507w.xindemo.cn con sede dichiarata ad Hong Kong, clone della società autorizzata dalla Sfc Yuanta Securities (Hong Kong) Company Limited;
  • Star Trader Pte Ltd (www.supertraderlimit.com) con sedi dichiarate a Hong Kong e negli Emirati Arabi Uniti.

Segnalate dalla Fma:

  • Ios Investments Limited (https://www.investous.com) con sede dichiarata a Belize City (Belize);
  • Bacfinancelimited.com.

Segnalate dalla Finma:

  • Ltc Markets (https ://ltc-markets.co) con sede dichiarata a Zurigo (Svizzera) soggetto già segnalato dalla Fsma (v. “Consob Informa” n. 39/2019 dell’11 novembre 2019);
  • Holbert & Greaves (https://holbertgreaves.co.uk/) con sede dichiarata a Ginevra (Svizzera);
  • European Investment Systems (www.eu-is.com) con sede dichiarata in Svizzera.

torna al sommario

LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE ASSUNTE O RESE PUBBLICHE NEL CORSO DELLA SETTIMANA
(i documenti immediatamente disponibili nel sito sono evidenziati tramite link; gli altri provvedimenti saranno disponibili nei prossimi giorni)

Albi ed elenchi
  • Pubblicato l'elenco dei soggetti che hanno pubblicato le dichiarazioni non finanziarie ("Dnf") nel periodo dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019 relativa all’esercizio finanziario avente inizio a partire dal primo gennaio 2018 (delibera n 21273 del 20 febbraio 2020).
  • Determinazione dei parametri per l’individuazione dell’insieme dei soggetti le cui dichiarazioni non finanziarie (Dnf) verranno sottoposte a controllo della Consob (delibera n 21274 del 20 febbraio 2020)
Contrasto all’abusivismo (art. 7-octies Tuf)

LE DETERMINAZIONI DIRIGENZIALI ASSUNTE O RESE PUBBLICHE NEL CORSO DELLA SETTIMANA
(i documenti immediatamente disponibili nel sito sono evidenziati tramite link; gli altri provvedimenti saranno disponibili nei prossimi giorni)

Quote per l’elezione degli organi di amministrazione e controllo
  • Il Responsabile della Divisione Corporate Governance della Consob, sulla base delle previsioni dell’articolo 147-ter del d.lgs. n. 58/1998 (Testo unico della finanza - Tuf) e degli articoli 144-ter e seguenti del Regolamento emittenti, ha determinato la quota minima di partecipazione per la presentazione delle liste dei candidati per l’elezione degli organi di amministrazione e controllo della società Ovs Spa. Fatta salva l’eventuale minor quota prevista dallo statuto della società, la soglia è stata individuata al 2,5%. Il testo integrale della determinazione dirigenziale (n. 29 del 18 febbraio 2020) è disponibile sul sito internet www.consob.it, corredata dalla tabella con l’indicazione dei criteri utilizzati per la determinazione della quota di partecipazione.
CONSOB INFORMA (Reg. al Trib. di Roma n. 250 del 30/10/2013) - Direttore responsabile: Manlio Pisu - Comitato di redazione: Antonella Nibaldi (coordinatrice), Claudia Amadio, Riccardo Carriero, Luca Cecchini, Laura Ferri, Chiara Tomaiuoli, Alfredo Gloria - Direzione e redazione: CONSOB Via G. B. Martini, 3 - 00198 Roma - telefono: (06) 84771 - fax: (06) 8417707. E' possibile inviare documenti o segnalazioni alla redazione utilizzando l'Area interattiva del sito www.consob.it dove per altro CONSOB INFORMA è consultabile al link "Area pubblica/pubblicazioni/newsletter".