Tempi di pagamento e coordinate bancarie

A decorrere dall'esercizio 2015 l'indicatore di tempestività dei pagamenti, di cui all'art. 33 del d.lgs. n. 33 del 14 marzo 2013, come modificato dal d.lgs n. 97/16, è stato elaborato sulla base dei criteri previsti dall'art. 9 del D.P.C.M. 22 settembre 2014, avente ad oggetto la definizione dell'indicatore trimestrale ed annuale di tempestività dei pagamenti e le modalità di calcolo degli indicatori(1).

Nel computo si è, inoltre, tenuto conto di quanto disposto dalla circolare n. 22 del 22 luglio 2015 del Ministero dell'economia e delle finanze – Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato, con la quale sono state fornite ulteriori indicazioni e chiarimenti in merito al calcolo dell'indicatore di tempestività definito dal richiamato D.P.C.M. del 22 settembre 2014.

 

Indice di tempestività dei pagamenti dell'anno 2016

 

Indice I trimestre 2016
Importo fatture 3.096.867  
Ritardo ponderato 16.761.113 5,41
     
Indice II trimestre 2016
Importo fatture 3.990.375  
Ritardo ponderato 46.849.758 11,74
     
Indice III trimestre 2016
Importo fatture 3.691.462  
Ritardo ponderato 53.685.049 14,54
     
Indice IV trimestre 2016
Importo fatture 3.189.927  
Ritardo ponderato -13.068.005 -4,10
     
Indice annuale
Importo fatture 13.968.631  
Ritardo ponderato 104.227.915 7,46

 

1) L'indicatore è calcolato come la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo di corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l'importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento.


» Indicatore di tempestività dei pagamenti/ammontare complessivo dei debiti 2016


» Indice di tempestività dei pagamenti riferito all'anno 2015

 

Estremi identificativi di conto corrente per l'effettuazione di pagamenti informatici

Il servizio di tesoreria è espletato dell'Istituto di credito Banca Popolare di Sondrio.

Le entrate sono versate, ai sensi della legge 29 ottobre 1984, n. 720, sul conto di transito di tesoreria n. IT27X0569603225000060009X11

Ai sensi del comma 5, dell'art. 40, della 23 dicembre 1994, n. 724, e successive modificazioni, le contribuzioni da versare annualmente all'Istituto sono pagate direttamente alla CONSOB in deroga richiamata legge n. 720/1984. Le entrate contributive vengono pertanto incassate secondo le modalità indicate nelle annuali deliberazioni afferenti il Regime contributivo e pubblicate nella sezione dedicata del sito istituzionale, denominata "Regime contributivo".

Si riportano di seguito gli estremi dei conti correnti accesi presso l'Istituto tesoriere della Consob Banca Popolare di Sondrio:

  • IT44Z0569603225000060006X08

  • IT88F0569603225000060000X02

 

Fatturazione elettronica

La presente sezione contiene informazioni in merito all'utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Consob ai sensi della legge n. 244/2007, art. 1, commi da 209 a 214. A decorrere dal 31 marzo 2015 i fornitori della Consob sono invitati a trasmettere fatture in forma elettronica secondo il formato di cui all'allegato A "Formato della fattura elettronica" del DM n. 55/2013