Protocollo d'intesa tra la Consob, la Banca d'Italia e l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ("Agcm") per la definizione di strategie di appalto congiunte per l'acquisizione di lavori, servizi e forniture (Comunicato stampa del 28 novembre 2018)

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM), Banca d'Italia e Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) hanno sottoscritto un Protocollo d'Intesa finalizzato alla gestione in comune di procedure di appalto congiunto per l'acquisizione di beni, servizi e lavori, secondo la disciplina di cui al d.lgs. 18 aprile 2016, n.50.

Attraverso tale accordo - in adesione alla vigente normativa sul public procurement che favorisce forme di aggregazione della committenza pubblica - la proficua collaborazione istituzionale, già sperimentata tra i tre Enti su tematiche e fronti comuni, viene ora estesa al processo di spesa.

Il Protocollo d'Intesa, sottoscritto ai sensi dell'art. 15 della l. 241/1990 e di durata quinquennale, definisce modalità di coordinamento tra i tre Enti volte a individuare, sulla base dei rispettivi dati di programmazione e con il supporto di un Tavolo tecnico costituito ad hoc, strategie congiunte di public procurement per soddisfare esigenze di approvvigionamento comuni.

Tale forma di collaborazione è funzionale al conseguimento di risparmi di spesa connessi con la standardizzazione dei fabbisogni, con la creazione di economie di scala, con l'aumento della concorrenza e rappresenta un'occasione importante di condivisione delle professionalità, anche nell'ottica dello sviluppo di comuni progetti complessi e innovativi.

- Comunicato stampa in PDF

28 nov 2018