La Consob prosegue la sospensione temporanea delle negoziazioni nei mercati regolamentati e nei sistemi multilaterali di negoziazione italiani dei titoli emessi o garantiti da Banca CARIGE S.p.A. (Delibera n. 20772 del 2 gennaio 2019)

Delibera n. 20772

Sospensione temporanea delle negoziazioni nei mercati regolamentati e nei sistemi multilaterali di negoziazione italiani relativamente ai titoli emessi o garantiti da Banca CARIGE S.p.A.

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA

VISTA la legge 7 giugno 1974, n. 216, e le successive modificazioni e integrazioni;

VISTO l'articolo 62, commi 1 e 3, del decreto legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998, che assegna alla CONSOB il compito di vigilare sulle sedi di negoziazione al fine di assicurare la trasparenza, l'ordinato svolgimento delle negoziazioni e la tutela degli investitori;

VISTO l'articolo 66-quater, comma 1 del decreto legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998, che attribuisce alla CONSOB il potere di sospendere o escludere uno strumento finanziario dalle negoziazioni o richiedere che vi provveda il gestore di una sede di negoziazione;

VISTI l'articolo 32, paragrafo 2, comma 7 e l'articolo 52, paragrafo 2, comma 7, della Direttiva 2014/65/UE, in base al quale un'Autorità competente che richiede di sospendere o ritirare uno strumento finanziario dalla negoziazione in uno o più sedi di negoziazione rende immediatamente pubblica la sua decisione e informa l'ESMA e le Autorità competenti degli altri Stati membri;

VISTA la propria Delibera n. 20771 del 1° gennaio 2019, con la quale è stata disposta, ai sensi dell'art. 66-quater, comma 1 del decreto legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998, la sospensione dalle negoziazioni nelle sedi di negoziazione italiane, dei titoli emessi o garantiti da Banca CARIGE S.p.A., per la giornata di negoziazione del 2 gennaio 2019;

VISTO il comunicato stampa di Banca CARIGE S.p.A. del 2 gennaio 2019, con il quale sono state rese note le dimissioni della maggioranza degli Amministratori in carica e, pertanto, ai sensi degli articoli 2385 e 2386 del Codice Civile e dell'articolo 18, comma 12 dello Statuto della Banca, la decadenza dell'intero Consiglio di Amministrazione;

VISTA la decisione della Banca Centrale Europea, notificata a Banca CARIGE S.p.A. il 2 gennaio 2019, con la quale è stato disposto lo scioglimento degli organi con funzioni di Amministrazione e di Controllo della Banca e la loro sostituzione con tre Commissari Straordinari e un Comitato di Sorveglianza, ai sensi degli articoli 69-octiesdecies, 70 e 98 del decreto legislativo n. 385 del 1° settembre 1993;

VISTO il comunicato stampa di Banca CARIGE S.p.A. del 2 gennaio 2019, con il quale è stata resa nota la decisione della Banca Centrale Europea di disporre l'Amministrazione Straordinaria dopo la decadenza del Consiglio di Amministrazione della Banca;

RITENUTO che, in relazione ai titoli in oggetto, i ridotti obblighi informativi al pubblico conseguenti al regime di Amministrazione Straordinaria non garantiscano la trasparenza, l'ordinato svolgimento delle negoziazioni e la tutela degli investitori;

CONSIDERATO che i titoli in intestazione sono ammessi a negoziazione su numerose sedi di negoziazione europee e valutata la necessità di assicurare, in relazione ai suddetti titoli, la correttezza del processo di formazione dei prezzi, al fine di garantire la trasparenza, l'ordinato svolgimento delle negoziazioni e la tutela degli investitori;

D E L I B E R A:

1. E' disposta la sospensione dalle negoziazioni dei titoli emessi o garantiti da Banca CARIGE S.p.A. nelle sedi di negoziazione italiane nei quali i suddetti titoli sono ammessi alle negoziazioni.

2. Si specifica che la sospensione dalle negoziazioni di cui al paragrafo 1 della presente Delibera non si applica agli strumenti finanziari aventi come sottostante indici contenenti i titoli emessi da Banca CARIGE S.p.A..

3. Le società di gestione dei mercati regolamentati e i gestori dei sistemi multilaterali di negoziazione danno esecuzione alle disposizioni di cui alla presente Delibera fino alla vigenza della citata decisione adottata dalla Banca Centrale Europea, ovvero, fino a quando, anche in esito alle ulteriori eventuali iniziative delle competenti Autorità per la Vigilanza prudenziale, non sarà ripristinato un completo quadro informativo sui titoli, emessi o garantiti da Banca CARIGE S.p.A.

La presente delibera viene pubblicata nel sito internet e nel Bollettino della CONSOB, nonché comunicata, ai sensi dell'art. 66-quater, del TUF, alle autorità competenti degli altri Stati membri per gli adempimenti di competenza.

2 gennaio 2019

IL PRESIDENTE VICARIO
Anna Genovese

02 gen 2019