Offerta di titoli non-equity emessi da banche: credit spread (Comunicato stampa del 19 luglio 2018)

La Consob ha riesaminato oggi i criteri finora adottati per l'inserimento dell'indicatore di credit spread dell'emittente nella documentazione d'offerta di titoli non-equity emessi dalle banche.

A seguito di un'analisi comparativa e delle recenti evoluzioni del quadro normativo europeo, la Commissione ha ritenuto di non richiedere più per il futuro l'inserimento di tale indicatore nella documentazione d'offerta.

Ciò fermo restando l'onere, per gli emittenti, di monitorare la propria rischiosità sulla base dei modelli e delle metriche adottati nella gestione d'impresa, nel rispetto della normativa prudenziale e di quanto prescritto dall'art. 94 commi 2 e 7 del D. Lgs. n. 58/1998. 

- Comunicato stampa in PDF

19 lug 2018