Pubblicato nuovo Quaderno Giuridico: "Le partecipazioni dei fondi alternativi riservati in società quotate e in altri fondi" (24 settembre 2018)

Pubblicato un nuovo Quaderno Giuridico, in lingua italiana e inglese, dal titolo "Le partecipazioni dei fondi alternativi riservati in società quotate e in altri fondi". Nel Quaderno sono prese in considerazione le novità determinate negli ultimi anni dalla diffusione degli organismi di investimento collettivo del risparmio (oicr) nel capitale delle società. In particolare, vengono analizzati sia modelli regolamentari consolidati sia fenomeni di ibridazione determinati dalla modifica del quadro esistente.

Negli ultimi anni, gli oicr hanno beneficiato positivamente dell'ampliamento delle disciplina europea sui mercati finanziari e delle nuove regole che si sono andate affermando, ad esempio, per ciò che riguarda gli operatori professionali e gli oicr di private equity. In tale evoluzione l'impatto del legislatore europeo si è comunque confermato sostanzialmente "neutro", pur in presenza di una tipologia articolata di oicr e di assetti normativi a livello europeo. Gli oicr hanno potuto assumere sia le forme consuete (di diritto comune), quali le società per azioni, sia forme specifiche, quali i fondi comuni di investimento.

A tale impianto giuridico si sono sovrapposte caratteristiche funzionali nuove, sulle quali si è concentrato lo studio, come (a) gestione collettiva vs. disciplina degli emittenti quotati, nonché (b) gestione collettiva vs. regole di vigilanza prudenziale tipiche dell'impresa oggetto dell'investimento. Nel primo dei due casi il contrasto è emerso tra la disciplina degli emittenti (ritagliata sul modello della società per azioni) e quella della gestione collettiva, nella quale l'oicr è concepito più come intermediario che come (possibile) emittente. Nel secondo caso, invece, è stato necessario armonizzare fenomeni già tipizzati, quale l'acquisto di partecipazioni qualificate in banche o intermediari soggetti a vigilanza, con il rispetto delle regole prudenziali dell'impresa target, determinando i fenomeni di ibridazione già citati in precedenza.

 

24 set 2018