Progetto pilota scuole

Il progetto di educazione finanziaria denominato "Finanza: una storia da raccontare…: dal baratto al bitcoin", avviato dalla Consob nell'ambito delle iniziative previste per la ‘World Investor Week 2018' e per il Mese dell'Educazione Finanziaria, ha previsto la realizzazione di alcuni moduli formativi per studenti delle scuole secondarie superiori, secondo il modello della "formazione dei formatori" (rivolta ai docenti coinvolti delle stesse scuole aderenti).

Il progetto, di natura sperimentale, è stato proposto nel mese di ottobre 2018 ai soli istituti scolastici situati nella Regione Lombardia, in collaborazione con il relativo Ufficio Scolastico. All'iniziativa hanno aderito 27 Scuole dislocate in 10 province. Alla luce dei risultati ottenuti da questa prima applicazione, il modello formativo in parola potrà essere revisionato ed esteso ad altre scuole sul territorio nazionale. 

L'obiettivo del progetto è di condurre gli studenti – attraverso un percorso didattico semplice definito insieme ai referenti scolastici delle singole scuole partecipanti – a un ragionamento aperto sulle funzionalità, caratteristiche e problematiche proprie dei sistemi economico-finanziari (e sui meccanismi sociali e istituzionali sottesi), partendo da eventi significativi tratti dalla storia,  anche nell'ottica di favorire l'acquisizione di una maggiore consapevolezza con riguardo alla logica delle scelte finanziarie future di tipo individuale.

La rappresentazione di situazioni storicamente verificate, quali ad esempio eventi finanziari patologici come bolle speculative e truffe, aiuta a far emergere la rilevanza delle connessioni tra economia, finanza, diritto e comportamenti individuali, con particolare enfasi sulle condizioni che ne hanno reso possibile la genesi e sull'influsso degli elementi emotivi sulle scelte personali (le c.d. trappole comportamentali).

L'organizzazione delle iniziative - normalmente costituite da un mini-ciclo di tre lezioni - si è basata sul coinvolgimento su base volontaria dei docenti più vicini e interessati alla tematica dell'educazione finanziaria (afferenti a varie materie all'interno dell'offerta formativa delle scuole), che hanno agito in qualità di referenti del progetto presso le scuole partecipanti.

La parte di attualità del percorso didattico è stata dedicata alla diffusione del Bitcoin (e, più in generale, alle criptovalute), fenomeno descritto anche nella sua dimensione di natura sociale.  

Nella sottosezione "Esperienze didattiche" è possibile accedere ad informazioni relative ad alcune delle esperienze delle scuole partecipanti, con utili indicazioni in termini di contenuti didattici e di metodi di valutazione/misurazione dei risultati.

Consob e USR Lombardia hanno offerto supporto tecnico Istituzioni scolastiche nella fase di implementazione del progetto, attraverso la formazione ai docenti, la contestualizzazione nelle singole realtà, la pubblicizzazione presso le altre Istituzioni scolastiche e la diffusione sul territorio.

La seconda fase del progetto si è focalizzata sulla sistematizzazione delle esperienze realizzate nel corso delle iniziative suddette e la predisposizione di un modello didattico di educazione finanziaria per studenti delle  classi 4^ e 5^ delle scuole secondarie di secondo grado che possa risultare di pronto e semplice utilizzo da parte delle scuole interessate sul territorio nazionale