Bollettino


« IndietroVersione stampabile


Richiamo di attenzione n. 10/20 del 12 novembre 2020

Oggetto: Scadenza del periodo di transizione previsto nell’accordo di recesso del Regno Unito dall'UE

Si rammenta alle imprese di investimento britanniche che prestano servizi e attività di investimento in Italia e alla relativa clientela che il 31 dicembre 2020 terminerà il “periodo di transizione”.

Facendo seguito a quanto rappresentato con Comunicazione del 23 luglio 2020 (http://www.consob.it/documents/46180/46181/c20200723_08.pdf/56bf2a74-6a3f-4fed-bd59-835fc2750055), si richiama nuovamente l’attenzione delle imprese di investimento britanniche sulla circostanza che potranno continuare a operare in Italia dal 1° gennaio 2021 solo quelle che avranno ottenuto l’autorizzazione entro il 31 dicembre 2020.

Un’impresa di investimento che inoltri l’istanza di autorizzazione o che riscontri le richieste istruttorie con tempi incompatibili con quelli necessari per un compiuto esame da parte della Consob e per il rilascio del previsto parere da parte della Banca d’Italia incorrerà nel rischio che l’autorizzazione non possa essere concessa entro il 31 dicembre 2020. In tale eventualità, l’impresa dovrà interrompere l’attività dal 1° gennaio 2021 e adottare in tempo utile le iniziative conseguenti, anche nei confronti della clientela.

Gli intermediari britannici dovranno in ogni caso fornire alla clientela italiana informazioni aggiornate, alla luce delle determinazioni assunte in merito alla prosecuzione o meno dell’attività in Italia, ivi incluse le conseguenze sui rapporti in essere.

IL PRESIDENTE
Paolo Savona