Newsletter


Le notizie della settimana:
- > Servizi finanziari abusivi: Consob oscura 5 siti abusivi
- > Save The Date: L’incontro annuale della Consob con il mercato finanziario in diretta streaming lunedì 14 giugno 2021 alle 11:00
- > Modifiche al Regolamento concernente l’Arbitro per le Controversie Finanziarie – ACF
- > Ipo The Italian Sea Group Spa: Consob approva il prospetto di quotazione
- > Pininfarina Spa: Consob approva il prospetto di ammissione a quotazione di nuove azioni
- > Avviso in merito agli orientamenti emanati da Esma riguardo alla segnalazione delle operazioni di finanziamento tramite titoli (SFT) ai sensi degli articoli 4 e 12 del Regolamento Ue n. 2365/2015
- > Save The Date: La portabilità dei dati in ambito finanziario: presentazione del Quaderno Consob della collana Fintech - 8 giugno 2021
- > Save The Date: La Rendicontazione Non Finanziaria delle Società Quotate Italiane: presentazione del III Rapporto Consob - 11 giugno 2021
- > Audizione del Segretario Generale della Consob presso la Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario
- > Comitato di consultazione degli Operatori di Mercato e degli Investitori (Comi) presso la Consob: nominati i componenti per il biennio 2021-2023
- > Eureka!: le frontiere digitali. Ciclo di webinar Consob, quinto seminario
- > Comunicazioni a tutela dei risparmiatori di altre autorità di vigilanza

Le decisioni della Commissione assunte nel corso della settimana

Avvertenza: i provvedimenti adottati dalla Consob sono pubblicati nel Bollettino dell'Istituto e, quando previsto, anche nella Gazzetta Ufficiale. Le notizie riportate in questo notiziario rappresentano una sintesi dei provvedimenti di maggiore e più generale rilevanza e pertanto la loro diffusione ha il solo scopo di informare sull'attività della Commissione.

- LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA -

Consob ha ordinato l’oscuramento di 5 nuovi siti web che offrono abusivamente servizi finanziari.

L’autorità si è avvalsa dei poteri derivanti dal “decreto crescita” (legge n. 58 del 28 giugno 2019, articolo 36, comma 2-terdecies), in base ai quali Consob può ordinare ai fornitori di servizi di connettività internet di inibire l’accesso dall’Italia ai siti web tramite cui vengono offerti servizi finanziari senza la dovuta autorizzazione.

Di seguito i siti per i quali la Consob ha disposto l’oscuramento:

  • Atlasfx (sito internet https://atlasfx.co);
  • S.P. Inc (sito internet www.quantumfx.eu e relativa pagina https://client.bbgroupfx.site);
  • Digital Exchange Limited e Securex Plus Solution EOOD (sito internet www.dgxlimited.io);
  • Think Market 247 Ltd e RL Ltd (sito internet https://thinkmarket247.net e relativa pagina https://trade.thinkmarket247.net);
  • Finlay (sito internet https://finlay.world e le pagine https://finlay.live e https://webtrader.finlay.live).

Sale, così, a 457 il numero dei siti complessivamente oscurati dalla Consob a partire da luglio 2019, da quando l’autorità è stata dotata del potere di ordinare l’oscuramento dei siti web degli intermediari finanziari abusivi.

I provvedimenti adottati dalla Consob sono consultabili sul sito www.consob.it.

Sono in corso le attività di oscuramento dei siti da parte dei fornitori di connettività a internet che operano sul territorio italiano. Per motivi tecnici l’oscuramento effettivo potrà richiedere alcuni giorni. La Consob richiama l’attenzione dei risparmiatori sull’importanza di usare la massima diligenza al fine di effettuare in piena consapevolezza le scelte di investimento, adottando comportamenti di comune buon senso, imprescindibili per salvaguardare il proprio risparmio: tra questi, la verifica preventiva, per i siti che offrono servizi finanziari, che l’operatore tramite cui si investe sia autorizzato e, per le offerte di prodotti finanziari, che sia stato pubblicato il prospetto informativo.

A tal fine Consob ricorda che sul sito www.consob.it è presente in homepage la sezione “Occhio alle truffe!”, dove sono disponibili informazioni utili a mettere in guardia l’investitore contro le iniziative finanziarie abusive.

torna al sommario

Lunedì 14 giugno 2021, alle 11:00, presso la sede di Roma, il Presidente della Consob, Paolo Savona, terrà l’incontro annuale con il mercato finanziario in occasione della presentazione della Relazione della Consob per il 2020.

In linea con le indicazioni delle autorità nazionali e locali per il contenimento dell’emergenza epidemiologica, l’evento si svolgerà esclusivamente in modalità streaming. L’evento sarà fruibile dal sito dell’Istituto www.consob.it e in diretta televisiva RAI 2.

torna al sommario

La Consob, ad esito della pubblica consultazione, tenuto conto del parere del Comitato degli Operatori di Mercato e degli Investitori ("COMI"), con delibera n. 21867 del 26 maggio 2021, ha apportato alcune modifiche al Regolamento concernente l'Arbitro per le Controversie Finanziarie ("Regolamento ACF"o"Regolamento"), approvato con delibera n. 19602 del 4 maggio 2016.

Le predette modifiche al Regolamento ACF - adottate in seguito alla revisione periodica svolta, ai sensi dell'articolo 8 del Regolamento concernente i procedimenti per l'adozione di atti di regolazione generale approvato con delibera n. 19654 del 5 luglio 2016, tenendo conto delle esigenze operative emerse nei primi anni di attività dell'Arbitro per le Controversie Finanziarie ("ACF") e dei dati relativi ai procedimenti trattati e conclusi - sono principalmente volte a semplificare il procedimento dinanzi all'ACF e a migliorarne il funzionamento e, in sintesi:

  • allineano la definizione di "intermediari", rilevante ai fini del Regolamento, con le nuove definizioni di "gestori di portali" e di "soggetti abilitati alla distribuzione assicurativa" introdotte a seguito delle più recenti modifiche del Tuf;
  • estendono espressamente l'ambito di operatività dell'ACF alle controversie relative alla violazione dell'obbligo di consegnare all'investitore il documento contenente le informazioni chiave (Key Information Document) di cui agli articoli 13 e 14 del Regolamento (Ue) n. 1286/2014;
  • definiscono meglio l'ambito di operatività dell'ACF, riferendolo alle controversie relative a operazioni o a comportamenti posti in essere entro il decimo anno precedente alla data di proposizione del ricorso;
  • introducono, quali ipotesi di irricevibilità del ricorso, la pendenza di procedimenti arbitrali o giurisdizionali, l'esistenza di una precedente decisione di merito assunta dall'ACF ovvero all'esito di un procedimento giurisdizionale o arbitrale;
  • ribadiscono che la presentazione del ricorso, il contraddittorio e lo scambio di documentazione devono avvenire esclusivamente attraverso il sistema telematico, richiedendo altresì alle parti di avvalersi della modulistica che sarà resa disponibile sul sito web dell'ACF;
  • introducono previsioni volte ad agevolare la composizione bonaria della controversia e l'adempimento delle decisioni (quali la possibilità per le parti di chiedere una sospensione del procedimento al fine di trovare un accordo; l'estinzione del procedimento in caso di raggiungimento di un accordo o del pieno soddisfacimento della pretesa; il rinvio della pubblicazione della notizia di mancato adempimento in caso di avvio di negoziazioni volte a raggiungere un accordo sull'esecuzione della decisione; la possibilità di adempimento tardivo con conseguente cancellazione della notizia di mancato adempimento; l'eliminazione o la riduzione del contribuito di soccombenza a carico dell'intermediario in presenza di proposta conciliativa, rifiutata dal ricorrente, per importi pari o superiori a quelli riconosciuti dall'ACF nella decisione);
  • disciplinano in modo più puntuale il regime dei termini per la conclusione del procedimento allo scopo di velocizzare la fase decisoria.

La Consob ha ritenuto di non introdurre l'istituto del rimborso delle spese di difesa sul presupposto che, pur in assenza di un'espressa disposizione regolamentare, tali spese possono essere liquidate a favore del ricorrente – ove ne ricorrano i presupposti – come una componente del danno subìto.

Le modifiche apportate al Regolamento ACF entreranno in vigore dal 1° ottobre 2021.

Esse si applicheranno ai procedimenti avviati con ricorso proposto successivamente alla predetta data di entrata in vigore, ad eccezione delle modifiche relative alla disciplina sull'esecuzione della decisione (articolo 16 del Regolamento) che si applicheranno alle decisioni assunte a partire dalla data di entrata in vigore, ancorché relative a procedimenti avviati con ricorso proposto prima di tale data.

La delibera proroga fino al 30 settembre 2021 il periodo di cui all'articolo 2, comma 2, della delibera Consob n. 19783 del 23 novembre 2016, già prorogato fino al 1° luglio 2021 dall'articolo 1, comma 1, della delibera Consob n. 21666 del 22 dicembre 2020.

Per maggiori informazioni consultare il sito www.acf.consob.it.

Altra documentazione relativa agli esiti della consultazione del 19 dicembre 2019:

torna al sommario

Consob ha approvato il prospetto finalizzato all’ammissione alle negoziazioni sul Mercato Telematico Azionario (Mta), organizzato e gestito da Borsa Italiana, delle azioni ordinarie di The Italian Sea Group Spa (TISG).

Lo scorso 24 maggio Borsa Italiana ha rilasciato il provvedimento di ammissione a quotazione sull’Mta. In pari data Borsa Italiana, a seguito di richiesta dell’emittente, ha concesso una deroga rispetto al livello minimo di flottante previsto dal Regolamento di Borsa per l’ammissione alla quotazione (25% del capitale sociale), stabilendo per l’emittente la necessità di raggiungere un flottante almeno pari al 20,19% del capitale sociale ante eventuale esercizio dell’opzione greenshoe.

L’emittente è un operatore della nautica specializzato: a) con la propria divisione shipbuilding, nella progettazione, produzione e vendita di superyacht di lusso;
b) con la propria divisione NCA Refit, nell’attività di manutenzione e rinnovo dell’aspetto interno o esterno degli yacht - sia su imbarcazioni realizzate dallo stesso emittente sia su imbarcazioni - a motore e a vela - realizzate da produttori terzi.

L’operazione, finalizzata all’ammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie di TISG sull’Mta, prevede un’offerta di sottoscrizione e di vendita di azioni ordinarie riservata esclusivamente a investitori istituzionali in Italia e istituzionali esteri e non prevede alcuna offerta al pubblico retail.

L’offerta istituzionale ha per oggetto massime 18.000.000 di azioni ordinarie, pari al 41,37% dell’attuale capitale sociale, delle quali:

(i) massime 9.500.000 azioni ordinarie, rivenienti dall’aumento di capitale deliberato dal consiglio di amministrazione di TISG del 21 maggio 2021;

(ii) massime 8.500.000 azioni ordinarie, poste in vendita dall’azionista venditore GC Holding Spa (di cui 2.000.000 in caso di esercizio della facoltà di incremento).

È inoltre prevista la concessione da parte dell’azionista venditore a favore dei joint global coordinators, di un’opzione per chiedere in prestito ulteriori massime 1.600.000 azioni (1.800.000 in caso di esercizio della facoltà di incremento), corrispondenti ad una quota pari a circa il 10% del numero di azioni oggetto dell’offerta ai fini di una eventuale sovraallocazione (c. d. over-allotment) nell’ambito del collocamento istituzionale.

E’ altresì prevista la concessione, da parte dell’azionista venditore a favore dei joint global coordinators, di un’opzione di acquisto al prezzo d’offerta di massime 1.600.000 azioni (1.800.000 in caso di esercizio della facoltà di incremento), corrispondenti ad una quota pari a circa al 10% del numero di azioni oggetto del collocamento istituzionale (greenshoe).

In caso di integrale esercizio dell’opzione di over allotment e dell’opzione greenshoe, le azioni ordinarie offerte rappresenteranno complessivamente il 37,4% circa del capitale sociale dell’emittente. La determinazione del prezzo di offerta delle azioni avverrà secondo il meccanismo dell’open price.

L’emittente e l’azionista venditore, anche sulla base di analisi svolte dai coordinatori dell’offerta, hanno individuato un intervallo di valorizzazione indicativa del capitale economico dell’emittente compreso tra circa 181 milioni di euro e circa 246 milioni, pari a un mimino di 4,15 euro per azione e un massimo di 5,66 euro per azione.

L’offerta, riservata agli investitori istituzionali, ha avuto inizio il 26 maggio 2021 e terminerà il 3 giugno 2021, salvo proroga o chiusura anticipata che l’emittente renderà nota tramite comunicato stampa pubblicato sul proprio sito internet (www.theitalianseagroup.com).

Il documento di registrazione e la nota informativa riportano nei relativi capitoli "fattori di rischio" i rischi rilevanti e specifici relativi all’emittente e al settore di attività in cui esso opera, alla situazione finanziaria, nonché all’offerta e alla negoziazione delle nuove azioni. Sono inoltre riportati i rischi connessi all’economia globale in generale in conseguenza degli effetti del Covid-19 e agli effetti sull’operatività dell’emittente.

torna al sommario

Consob ha approvato il prospetto in formato tripartito (documento di registrazione, nota informativa e nota di sintesi) finalizzato all’offerta al pubblico e all’ammissione alle negoziazioni sul Mercato Telematico Azionario (Mta), organizzato e gestito da Borsa Italiana, di azioni ordinarie di nuova emissione di Pininfarina Spa.

Il gruppo Pininfarina opera nel settore della fornitura di servizi nell’ambito dello stile e dell’ingegneria a case automobilistiche, a produttori di beni di consumo e a produttori di apparecchiature originali. In particolare, il gruppo svolge l’attività in due settori: (i) il settore stile, relativo alle attività di design e industrial design e (ii) il settore ingegneria, relativo ad attività e servizi di ingegneria offerti agli operatori del settore automobilistico.

A partire dal secondo semestre del 2018, l’attività del gruppo Pininfarina è stata caratterizzata da una significativa riduzione dei margini reddituali, prevalentemente a causa del ciclo economico negativo del mercato automobilistico (automotive) a livello mondiale che ha causato problemi di liquidità agli operatori dell’industria automotive e conseguentemente una riduzione dei volumi di vendita del gruppo.

Il 14 dicembre 2015 l’emittente ha sottoscritto con taluni istituti finanziatori un accordo di ristrutturazione dei debiti del gruppo che prevede il rispetto al 31 marzo di ogni anno di un parametro finanziario (patrimonio netto consolidato almeno pari a 30 milioni di euro) fino alla scadenza dell’accordo di ristrutturazione, ovvero il 31 dicembre 2025 (“accordo di ristrutturazione”). Nel corso dell’esercizio 2020, l’attività del gruppo Pininfarina, già condizionata dal calo della domanda di servizi nei settori di riferimento, ha altresì risentito degli effetti della pandemia da Covid-19 che, a partire dai primi mesi del 2020, ha determinato ulteriori impatti negativi significativi sulla situazione economico-patrimoniale e finanziaria di tale gruppo.

Il prospetto riguarda l’offerta al pubblico e l’ammissione alle negoziazioni sull’Mta delle azioni ordinarie di Pininfarina rivenienti dall’aumento di capitale deliberato dall’assemblea dei soci.

Il 16 marzo 2021, l’assemblea straordinaria dell’emittente ha infatti deliberato di attribuire, ai sensi dell’articolo 2443 del codice civile, la facoltà al consiglio di amministrazione di aumentare a pagamento e in via scindibile, in una o più volte, il capitale sociale dell’emittente, entro il termine del 31 dicembre 2021 (il consiglio di amministrazione dell’emittente, tenutosi il 24 maggio 2021, nell’esercitare tale delega ha stabilito che l’aumento di capitale sia da offrire in opzione agli azionisti entro il termine finale del 30 settembre 2021), per un importo massimo complessivo di 27 milioni di euro, comprensivo di eventuale sovrapprezzo, mediante emissione di azioni ordinarie prive di valore nominale e aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione, da offrire in opzione agli aventi diritto (“aumento di capitale”).

PF Holdings B.V., titolare di una partecipazione pari al 76,154% del capitale sociale dell’emittente, ha assunto un impegno a sottoscrivere l’aumento di capitale per 20 milioni di euro, da eseguire mediante conversione in azioni di un versamento in conto futuro aumento di capitale effettuato per pari importo il 26 novembre 2020.

L’offerta, come stabilito con delibera del consiglio di amministrazione dell’emittente del 24 maggio 2021, per un controvalore complessivo di massimi 26.050.161,60 euro, ha ad oggetto le massime 27.135.585 azioni rivenienti dall’aumento di capitale, pari al 33,33% del capitale sociale ipotizzando l’integrale sottoscrizione e liberazione delle azioni.

Le azioni saranno offerte in opzione agli azionisti al prezzo di emissione di 0,96 euro per azione (di cui 0,87 euro a titolo di sovrapprezzo), sulla base di un rapporto di opzione di 1 azione ogni 2 azioni detenute.

Il periodo di opzione decorre dal 31 maggio al 21 giugno 2021 (estremi inclusi).

I diritti di opzione, che daranno diritto alla sottoscrizione delle azioni, dovranno essere esercitati, a pena di decadenza, durante il periodo di opzione tramite gli intermediari autorizzati aderenti al sistema di gestione accentrata che sono tenuti a dare le relative istruzioni a Monte Titoli entro le ore 14:00 (fuso orario italiano) dell’ultimo giorno del periodo di opzione.

I diritti di opzione saranno negoziabili sul Mercato telematico azionario dal giorno 31 maggio al giorno 15 giugno 2021 (estremi inclusi).

Entro il mese successivo alla scadenza del periodo di opzione, l’emittente offrirà in Borsa gli eventuali diritti di opzione non esercitati. Entro il giorno precedente l’inizio dell’eventuale offerta in Borsa, sarà pubblicato sul sito internet dell’emittente (www.pininfarina.it) e su almeno un quotidiano a diffusione nazionale un avviso, con indicazione del numero dei diritti di opzione non esercitati da offrire in borsa e delle date delle riunioni in cui l’offerta in Borsa sarà effettuata.

Il documento di registrazione e la nota informativa riportano nei relativi capitoli "fattori di rischio" i rischi rilevanti e specifici relativi all’emittente e al gruppo e al settore di attività in cui essi operano nonché all’offerta e alla negoziazione delle nuove azioni. In particolare, sono riportati i rischi connessi all'andamento economico-patrimoniale e finanziario negativo del gruppo, alle incertezze connesse alla diffusione della pandemia Covid-19 e alla continuità aziendale.

torna al sommario

Consob, con Avviso del 27 maggio 2021, si conforma agli Orientamenti emanati dall’Esma, l’autorità di vigilanza sui mercati europei, in materia di segnalazioni delle operazioni di finanziamento tramite titoli (SFT), ai sensi degli articoli 4 e 12 del Regolamento (Ue) 2015/2365 sulla trasparenza delle operazioni di finanziamento tramite titoli e del riutilizzo (Securities Financing Transactions Regulation o SFTR).

Il 6 gennaio 2020, nell'ottica della implementazione delle disposizioni del Regolamento SFTR, Esma ha pubblicato, a seguito di pubblica consultazione, gli Orientamenti in materia di "Segnalazione delle operazioni di finanziamento tramite titoli (SFT) ai sensi degli articoli 4 e 12 di SFTR", che forniscono indicazioni operative sull’attuazione delle disposizioni di segnalazione e sulla trasparenza, raccolta e conservazione dei dati di cui agli articoli 4 e 12 di SFTR e relative disposizioni attuative di cui ai Regolamenti Delegati Ue n. 356/2019, n. 357/2019, n. 358/2019 e Regolamento di Esecuzione Ue n. 363/2019.

Gli Orientamenti, emanati ai sensi dell’articolo 16 del Regolamento (Ue) n. 1095/2010 (c.d. “Regolamento Esma”), sono stati pubblicati in lingua italiana sul sito internet dell’autorità europea il 29 marzo 2021.

Le controparti di SFT sono tenute a rispettare gli Orientamenti in parola.

torna al sommario

L'8 giugno, dalle 9:30 alle 12:00, si terrà un convegno per la presentazione del nuovo Quaderno Fintech della Consob sulla "La portabilità dei dati in ambito finanziario".

I lavori saranno aperti dal Presidente Consob Paolo Savona. Seguiranno l'introduzione a cura di Anna Genovese (Commissario Consob) e V aleria Falce (Ordinario di Diritto dell'economia - Università Europea di Roma). I lavori sono moderati da Paolo Ciocca (Commissario Consob). La partecipazione è libera, ma è gradita la registrazione online: https://www.consob.it/web/area-pubblica/iscrizione-seminari.

L'evento si terrà in streaming sulla piattaforma GoToMeeting; il link di collegamento verrà inviato in prossimità dell'evento a coloro che si saranno registrati.

torna al sommario

Il prossimo 11 giugno, dalle 10:30 alle 12:00, verrà presentato il III Rapporto Consob sulla rendicontazione non finanziaria delle società quotate italiane.

Il Rapporto, che sarà disponibile sul sito Consob al termine della presentazione, presenta un’analisi della rendicontazione non finanziaria delle società quotate italiane, a seguito dell’applicazione del d.lgs. 254/2016 di recepimento della Direttiva 2014/95/Ue.

Interverrà Carmine Di Noia, Commissario Consob. Il programma dell’evento sarà disponibile a breve. La partecipazione è libera, ma è gradita la registrazione online: https://www.consob.it/web/area-pubblica/iscrizione-seminari.

L'evento si terrà in streaming sulla piattaforma GoToMeeting; il link di collegamento verrà inviato in prossimità dell'evento a coloro che si saranno registrati.

torna al sommario

Il Segretario Generale della Consob, Maria Antonietta Scopelliti è intervenuta in audizione, lo scorso 25 maggio, presso la Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario, Aula del IV piano di Palazzo San Macuto, in merito al fenomeno GameStop e all'impatto prodotto dal trading online sui mercati finanziari e sul risparmio.

torna al sommario

La Commissione, con delibera n. 21861 del 26 maggio 2021, ha nominato per il biennio 2021/2023 i trenta componenti del Comitato degli Operatori di Mercato e degli Investitori (Comi), l’organo consultivo istituito dalla Consob come sede di dialogo e di confronto permanente con gli attori del mercato finanziario e il mondo accademico (v. “Consob Informa” n. 24/2018).

Il Comitato, che si riunisce nella sede Consob di Milano con cadenza almeno trimestrale, è chiamato ad esprimere il proprio parere su temi regolamentari nelle materie di competenza dell’Istituto nonché sul piano strategico.

Il mandato ha durata biennale e può essere rinnovato una sola volta. La partecipazione al Comitato è a titolo gratuito.

torna al sommario

Il 7 giugno, dalle 16,00 alle 17,30 si terrà il quinto seminario del ciclo di webinar dal titolo “Consob - Eureka!” sui temi dell’intelligenza artificiale applicabile al campo della regolamentazione e della vigilanza sui mercati finanziari.

Il quinto seminario tratterà il tema delle “reti di sistemi finanziari” e sarà tenuto dal Prof. Guido Caldarelli (Università Ca Foscari).

La partecipazione ai webinar è riservata ai dipendenti Consob ed a quelli di altre istituzioni del settore finanziario (Banca d’Italia, Ivass, etc) che sono state interessate tramite i canali istituzionali.

torna al sommario

Le autorità di vigilanza di Regno Unito (Financial Conduct Authority - Fca), Hong Kong (Securities and Futures Commission - Sfc), Lussemburgo (Commission de Surveillance du Secteur Financier - Cssf), Nuova Zelanda (Financial Markets Authority - Fma - New Zealand), Polonia (Polish Financial Supervision Authority - Knf), Svizzera (Swiss Financial Market Supervisory Authority – Finma), Jersey (Jersey Financial Services Commission - Jfsc) e Spagna (Comisión Nacional del Mercado de Valores - Cnmv), segnalano le società e i siti web che stanno offrendo servizi di investimento, finanziari e assicurativi senza le previste autorizzazioni.

Segnalate dalla Fca:

  • newsletter@gateparkwayuk.com;
  • newsletter@armchairinvestinternational.com;
  • Credit Suisse Bonds / Suisse Capital Wealth Bonds (www.cs-co.uk, www.documents.cs-co.uk, www.credit-suisse.pru-co.uk, www.documents.credit-suisse.pru-co.uk), clone di società autorizzata;
  • Burstein Capital Associates Llc (www.bursteincapitalassoc.com);
  • Verge Capital (www.vergecapitallimiteduk.com, www.vergecapitallimited.co.uk), clone di società autorizzata;
  • Elevation Trading (https://elevation-trading.co.uk), clone di società autorizzata;
  • Simple Loans (www.simple-loan.co.uk);
  • Super Saver Rates (https://www.supersaverrates.com/, https://www.supersaverrates.com);
  • Merger Masters International Inc (www.mergermastersinternational.com);
  • Comparebondinvestments.co.uk;
  • Solutions Markets (https://tng-neew.com/en/, http://www.myneew.life/, https://my-cryptounit.com/en/);
  • Skyway / Neew (New Economic Evolution of the World), (https://tng-neew.com/en/, http://www.myneew.life/, https://my-cryptounit.com/en);
  • Cryptosworld (https://cryptosworld.trade);
  • Newton Patrimoine (www.newtonpatrimoine.com), clone di società autorizzata;
  • Globalfxbtctrade (https://globalfxbtctrade.com);
  • MangroupFX (https://mangroupfx.com), clone di società autorizzata;
  • Clob Professional Advance Group Plc (www.clobprofessionaladvance.com), clone di società autorizzata;
  • Razer Markets (https://www.razermarkets.com);
  • Top UK Investments (http://top-ukinvestments.com);
  • Solid Marketz (www.solidmarketz.com);
  • Trail Blast (www.trailblast.com);
  • Capital Finance Strategies Ltd (Tel.: +4 4203 095 4309, +1 514700 6440), clone di società autorizzata;
  • ING Bank (www.ingdirect-uk.com, https://ing.apply-co.uk), clone di società autorizzata;
  • HeliFX (https://helifx.com);
  • Check a Bond (https://www.checkabond.co.uk);
  • What Bond (https://www.whatbond.co.uk); 
  • Compare Rates Uk (http://comparerates-uk.com);
  • Fixed Rates Finder (https://fixedratesfinder.co.uk);
  • Investment Comparison Online (http://investmentcomparisononline.com);
  • Investment Compare (http://investment-compare.com).

Segnalate dalla Sfc:

  • Branwell International Limited (www.branwellinternational.com);
  • Dunbar Consultants Limited (www.dunbarconsultantslimited.com).

Segnalate dalla Cssf:

  • 53Management (www.fifty3management.com);
  • Cap International (www.cap-international.co).

Segnalate dalla Fma – (New Zealand):

  • Reckoninvestments.com (https://reckoninvestments.com);
  • Walton Chase (email: compliance@waltonchase.com);
  • TopMarketCap (www.topmarketcap.com);
  • Equitycorp.org (www.equitycorp.org);
  • Business Choice Partners Group Limited (https://www.bcpgltdmarkets.com/, http://www.bcpgltd.com, https://www.richnessep.com/en/index.html);
  • Aotearoa Green Sustainable Co-Op-Agso (https://agso.co.nz);
  • Beaventrusteesltd.com;
  • Cash Forex Group / CashFx (https://cashfxgroup.com);
  • Haggart, Eckhoff and Associates (haggarteckhoff.com);
  • Baycaminvestment.com;
  • BitQt (https://bitqt-app.com/, https://bitqt.org/#);
  • Ghctrades.com and in-tan.com (www.ghctrades.com, www.in-tan.com);
  • www.horizonlinelimited.com;
  • www.canztrades.com, clone di società autorizzata;
  • Hargreaves Lansdown (Tel.: +4 41173251906, +3 4645758956, +4 401173252039, +4 41173251747, email: legal@hl-aml.com, clientservices@hl-aml.com, client@hl-clients.com, enquiry@hl-private.com), clone di società autorizzata. Già oggetto di segnalazione da parte della stessa Fca (v. “Consob Informa” n. 35/2016 del 19 settembre 2016).
  • Aop Professional Advance Group Plc (https://aopprofessionaladvance.com), clone di società autorizzata;
  • Equity-Broker / equity-broker.io (www.equity-broker.io), clone di società autorizzata;
  • FX Live (www.fx-live.com, https://client.fx-live.com/#/account-info);
  • Advance Stox (www.advancestox.com);
  • Bitcoin Trade (www.bitcoin-trade.io);
  • Mannet Capital Management (www.mannetcapitalmanagement.co.uk), clone di società autorizzata;
  • Bnf Assurance (https://www.bnfagroupeu.com, www.bnfassurance.com), clone di società autorizzata;
  • Tanner Automotive Ltd / Tanner Cars Ltd (www.tannerautomotiveltd.com), clone di società autorizzata;
  • Tradesto (www.tradesto.com);
  • The Provectus Group (www.provectustrading.com);
  • Starcapital (www.srcapital.io);
  • Narsq (www.narsq.com);
  • Better Fixed Rate Returns (http://betterfixedratereturns.com).

Segnalate dalla Knf:

  • UnixBroker / Z Line Corporation Ltd (https://unixbroker.com);
  • Marketlin Ltd. and Duo Stream Ltd (www.fenix-funds.pro).

Segnalate dalla Finma:

  • Swiss Financal Management Trust Ag (www.swissfinancialmanagementtrust.com);
  • www.stoneedgemanagement.com.

Segnalate dalla Jfsc:

  • Clifton Consulting Group Llc (http://cliftonconsultinggroupllc.com);
  • Vantage Underwriting (www.vantage-underwriting.com);
  • CashFx;
  • Hugo De Rick.

Segnalate dalla Cnmv:

  • Biteq / Biteq Conum Ltd / Biteq Conum Jsc (https://biteq.world, www.biteq.net);
  • Universal Real Properties 2021 Srl (www.bullrun.io);
  • Bestproducts Ltd (www.finbinance.com);
  • Green Trade Capital Ltd (www.greentradecapital.com);
  • Revena Capital Trading Company Sl (https://revenacapital.com);
  • Swissfuturefx (https://swissfuture-fx.com);
  • Trading Network / Wabbit Group Ltd (https://tradingnetwork.co);
  • Uniteex / Demure Consulting Ltd (https://uniteex.co). Già oggetto di delibera Consob n. 21845 del 12 maggio 2021. Successivamente l’autorità avvalendosi dei poteri derivanti dal “decreto crescita” (legge n. 58 del 28 giugno 2019, articolo 36, comma 2-terdecies), ha ordinato ai fornitori di servizi di connettività ad Internet di inibire l’accesso dall’Italia al sito web https://uniteex.co e la relativa pagina https://client.uniteex.co. (v. "Consob Informa" n. 19/2021 del 17 maggio 2021).

torna al sommario

LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE ASSUNTE O RESE PUBBLICHE NEL CORSO DELLA SETTIMANA
(i documenti immediatamente disponibili nel sito sono evidenziati tramite link; gli altri provvedimenti saranno disponibili nei prossimi giorni)

Regolamenti Consob
Consob - Comi
Prospetti
  • Approvato il prospetto in formato tripartito (documento di registrazione, nota informativa e nota di sintesi) finalizzato all’offerta al pubblico e all’ammissione alle negoziazioni sul Mercato Telematico Azionario (Mta), organizzato e gestito da Borsa Italiana, di azioni ordinarie di nuova emissione di Pininfarina Spa (decisione del 26 maggio 2021)
  • Approvato il prospetto finalizzato all’ammissione alle negoziazioni sul Mercato Telematico Azionario (Mta), organizzato e gestito da Borsa Italiana, delle azioni ordinarie di The Italian Sea Group Spa (decisione del 26 maggio 2021).
Albi ed elenchi
  • Autorizzata la Turquoise Global Holdings Ltd, ai sensi dell’articolo 28, comma 6, del Tuf, allo svolgimento in regime di libera prestazione in Italia, nei limiti e alle condizioni previsti dal Tuf, del servizio di cui all’articolo 1, comma 5, lettera g), del Tuf e, in particolare, all’operatività in Italia del sistema multilaterale di negoziazione gestito, denominato “Turquoise”. Turquoise Global Holdings Ltdè autorizzata ad operare in Italia in conformità alle disposizioni applicabili alle imprese d’investimento di paesi terzi ai sensi del Tuf ed è sottoposta per tale operatività al regime di vigilanza ivi previsto (delibera n. 21868 del 27 maggio 2021).
  • Autorizzata l’iscrizione della Agri4crowd Srl, con sede a Milano, nel registro dei gestori previsto dall’art. 50-quinquies del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (delibera n. 21852 del 19 maggio 2021).
Contrasto all’abusivismo (art. 7-octies Tuf)
  • Ordine, ai sensi dell’articolo 7-octies, lettera b), del d.lgs. n. 58 del 24 febbraio 1998 Testo unico della finanza - Tuf di porre termine alla violazione dell’articolo 18 del medesimo Tuf, posta in essere da:

torna al sommario

CONSOB INFORMA (Reg. al Trib. di Roma n. 250 del 30/10/2013) - Direttore responsabile: Manlio Pisu - Comitato di redazione: Antonella Nibaldi (coordinatrice), Claudia Amadio, Riccardo Carriero, Luca Cecchini, Laura Ferri, Chiara Tomaiuoli, Alfredo Gloria - Direzione e redazione: CONSOB Via G. B. Martini, 3 - 00198 Roma - telefono: (06) 84771 - fax: (06) 8417707. E' possibile inviare documenti o segnalazioni alla redazione utilizzando l'Area interattiva del sito www.consob.it dove per altro CONSOB INFORMA è consultabile al link "Area pubblica/pubblicazioni/newsletter".