Newsletter


Le notizie della settimana:
- > Primo forum tra ABF e ACF in attuazione del Protocollo di intesa tra Consob e Banca d’Italia
- > Avviso di selezione per la partecipazione a tirocini extracurriculari presso la Consob
- > Opa Rimini BidCo Spa su azioni Reno De Medici Spa
- > Save The Date, 23 novembre 2021 - Convegno ACF, Università di Roma e Anspc sul primo quinquennio di operatività dell’Arbitro per le controversie finanziarie
- > Save The Date, 23 novembre 2021 - Seminario in presenza e online Università Ca' Foscari di Venezia: “Scelte di investimento e sviluppo sostenibile”
- > Comunicazioni a tutela dei risparmiatori di altre autorità di vigilanza

- > Le decisioni della Commissione assunte nel corso della settimana

- > Le determinazioni dirigenziali assunte nel corso della settimana

Avvertenza: i provvedimenti adottati dalla Consob sono pubblicati nel Bollettino dell'Istituto e, quando previsto, anche nella Gazzetta Ufficiale. Le notizie riportate in questo notiziario rappresentano una sintesi dei provvedimenti di maggiore e più generale rilevanza e pertanto la loro diffusione ha il solo scopo di informare sull'attività della Commissione.

- LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA -

Il 19 novembre u.s. si è riunito il primo forum tra il Presidente e altri componenti dell’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) e i Presidenti membri del Collegio di Coordinamento dell’Arbitro Bancario Finanziario (ABF).

Attraverso il forum ACF/ABF si dà concreta attuazione al protocollo di intesa (stipulato il 19 marzo 2020) in materia di risoluzione alternativa delle controversie, per prevenire l’insorgenza di conflitti interpretativi o incertezze nella delimitazione delle reciproche competenze, nel rispetto dell’autonomia decisionale dei rispettivi organismi.

Il primo incontro è stato dedicato a questioni relative al contenzioso in materia di deposito titoli in amministrazione.

torna al sommario

Consob ha indetto una selezione per 16 tirocini formativi e di orientamento di tipologia extracurriculare da svolgersi presso le sedi di Roma e di Milano (delibera n. 22086 del 16 novembre 2021, con allegato Avviso di selezione).

L’iniziativa è finalizzata all’integrazione del percorso di studi universitario svolto con una esperienza formativa da realizzare a diretto contatto con il mondo del lavoro presso la Consob, con l’obiettivo anche di orientare le future scelte professionali dei tirocinanti.

I tirocini proposti sono 8 per laureati in informatica e ingegneria informatica e 8 per laureati in fisica, matematica e statistica che abbiano conseguito il titolo di studio successivamente alla data del 1° maggio 2021 con votazione non inferiore a 105/110, presso le Università con le quali la Consob ha sottoscritto una “convenzione quadro” di collaborazione, che abbiano un’età inferiore a 27 anni.

Le candidature da parte dei laureati interessati a partecipare alla selezione debbono essere presentate alle rispettive Università, le quali provvederanno all’effettuazione di apposita preselezione e ne trasmetteranno gli esiti alla Consob entro il 31 gennaio 2022.

I tirocini avranno una durata massima di 6 mesi, al termine dei quali il rapporto si interrompe e non costituisce titolo per successiva assunzione.

La Consob, in considerazione della contingente situazione sanitaria, potrà prevedere che l’attività sia svolta prevalentemente a distanza e comunque seguendo le medesime disposizioni interne previste per la tutela della salute dei dipendenti.

torna al sommario

Approvato il documento di offerta relativo all’offerta pubblica di acquisto (opa) obbligatoria totalitaria promossa da Rimini BidCo Spa su azioni emesse da Reno De Medici (RdM) Spa (delibera n. 22085 del 16 novembre 2021).

L’offerta è stata annunciata al mercato, ai sensi degli articoli 102 del Tuf e 37 del Regolamento Consob n. 11971/1999 (“Regolamento Emittenti”), con comunicato del 26 ottobre 2021, con il quale l’offerente ha reso noto il sorgere dell’obbligo di offerta pubblica di acquisto e, contestualmente, la promozione della stessa, tramite deposito, in pari data, del documento presso la Consob, ai sensi dell’articolo 102, comma 3, del Tuf.

L’operazione consiste in un’offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria promossa da Rimini BidCo Spa, ai sensi e per gli effetti degli articoli 102 e 106, comma 1, del Tuf sulla totalità delle azioni ordinarie di Reno De Medici Spa, dedotte le azioni proprie dell’emittente (2.070.000 azioni proprie, pari allo 0,548% circa del relativo capitale sociale) nonché le azioni già di titolarità dell’offerente. In particolare, l’offerta ha ad oggetto 99.886.043 azioni RdM, pari al 26,439% del relativo capitale sociale e al 26,455% dei diritti di voto nell’emittente.

L’obbligo di offerta è sorto a seguito della cessione all’offerente della partecipazione di controllo nell’emittente da parte dei precedenti soci di maggioranza (i.e. Cascades Inc. - socio industriale quotato sul mercato canadese e Caisse de dépot et placement du Québec - socio finanziario - già titolari, rispettivamente, del 57,605% e del 5,418% dei diritti di voto in RdM) ad un prezzo di 1,45 euro per azione, per una partecipazione complessiva del 67% circa.

Tali contratti di compravendita, soggetti al verificarsi di alcune condizioni sospensive (compravendite condizionate) quali l’ottenimento delle autorizzazioni antitrust richieste e l’assenza di provvedimenti di qualsiasi autorità governativa competente volti a vietare l’operazione stipulati il 4 luglio scorso, sono stati eseguiti il 26 ottobre 2021.

Rimini BidCo Spa, società di diritto italiano, è un veicolo costituito (lo scorso 21 giugno) per conto dei fondi di investimento gestiti da Apollo Impact Mission Management (limited partnership statunitense) allo scopo di perfezionare le predette compravendite condizionate e di promuovere l’offerta, ed è indirettamente controllato da AGM Management, LLC. AGM Management è una società a responsabilità limitata costituita il 21 giugno 2007 secondo le leggi dello Stato del Delaware (Stati Uniti) che controlla Apollo Global Management, Inc., società di gestione patrimoniale alternativa quotata sulla borsa di New York. Al 30 giugno 2021, Apollo disponeva di circa 472 miliardi di dollari di attività in gestione.

Reno De Medici Spa è una società di diritto italiano, con azioni ordinarie attualmente quotate su Euronext Milan, segmento Star, di Borsa Italiana Spa e sulle Borse Valori di Madrid, Barcellona, Bilbao e Valencia (Bolsas de Valores Españolas).

L’offerta è promossa in Italia e in Spagna (dato che le azioni ordinarie sono quotate sia su Euronext Milan che sulle Borse valori spagnole).

Al 26 ottobre u.s., il capitale sociale dell’emittente ammonta a 140.000.000 di euro ed è diviso in 377.800.994 azioni, di cui 377.568.824 azioni (ordinarie) e 232.170 azioni di risparmio convertibili, tutte senza indicazione del valore nominale.

Le azioni di risparmio convertibili ancora in circolazione sono regolate dalle previsioni statutarie e convertibili in azioni ordinarie alle finestre di febbraio e settembre di ciascun anno, non sono quotate e in quanto prive del diritto di voto sono escluse dall’oggetto dell’offerta.

L’offerente è una holding di partecipazioni costituita appositamente per l’implementazione dell’operazione indicata nelle compravendite condizionate nonché per l’esecuzione dell’offerta, detenuta da fondi di investimento gestiti da Apollo Impact Mission Management.

La strategia di investimento di Apollo Impact Mission Management è focalizzata principalmente in investimenti su società di eccellenza e incentrata sull’investimento in attività che perseguono un impatto positivo a livello globale, con sforzi nelle seguenti aree: opportunità economica; istruzione; salute, sicurezza e benessere; clima e sostenibilità.

Il delisting è finalizzato ad assicurare una semplificazione dell’assetto proprietario che, a sua volta, consentirebbe di perseguire più efficacemente gli obiettivi di razionalizzazione e valorizzazione del business dell’emittente. Infatti, il nuovo status di società non quotata porterebbe una maggiore flessibilità operativa e organizzativa e garantirebbe una maggiore rapidità e incisività nell’attuazione di eventuali decisioni gestionali.

Successivamente, l’offerente intende supportare la società, assicurando la stabilità dell’assetto azionario e la continuità manageriale, per la prosecuzione del percorso di valorizzazione del business dell’emittente nel medio-lungo periodo e una crescita sia per linee interne che esterne, anche eventualmente attraverso acquisizioni.

Il periodo di adesione all’offerta inizia il 22 novembre 2021 e si conclude il 17 dicembre 2021 (incluso), con data di pagamento il 22 dicembre 2021. L’eventuale riapertura dei termini avrà luogo per le sedute del 23, 27, 28, 29 e 30 dicembre 2021, con data di pagamento il 5 gennaio 2022.

Anche successivamente alla pubblicazione del documento di offerta, come precisato nel documento, potranno essere effettuati ulteriori acquisti di azioni RdM effettuati al di fuori dell’offerta dall’offerente e/o dalle persone che agiscono di concerto che saranno resi noti al mercato ai sensi della citata norma.

L’offerente riconoscerà un corrispettivo di 1,45 euro per ogni azione portata in adesione all’offerta. Il corrispettivo incorpora un premio del 26,5% rispetto alla media ponderata dei prezzi ufficiale delle azioni RdM nei 6 mesi precedenti la data in cui è stato diffuso al mercato il comunicato stampa contenente la notizia della sottoscrizione delle compravendite condizionate (i.e. 2 luglio 2021). In caso di totale adesione all’offerta, il controvalore massimo complessivo calcolato sulla base del numero di azioni oggetto dell’offerta è pari a 144.834.762,35euro.

Secondo quanto indicato nel documento di offerta, il comunicato che il consiglio di amministrazione dell’emittente è tenuto a diffondere, ai sensi del combinato disposto dell’articolo 103, comma 3, del Tuf e dell’articolo 39 del Regolamento Emittenti, contenente ogni dato utile per l’apprezzamento dell’offerta e la propria valutazione sull’offerta sarà riportato in appendice al documento di offerta, corredato dal parere degli amministratori indipendenti, ai sensi dell’articolo 39-bis del Regolamento Emittenti e dal parere dell’esperto indipendente di cui gli stessi amministratori indipendenti si siano avvalsi.

L’offerente, secondo quanto dichiarato nel documento: a) qualora all’esito dell’offerta venisse a detenere una partecipazione superiore al 90% ma inferiore al 95% del capitale sociale dell’emittente, non ripristinerà un flottante sufficiente ad assicurare il regolare andamento delle negoziazioni e adempirà all’obbligo di acquisto di cui all’articolo 108, comma 2, del Tuf; b) qualora all’esito dell’offerta venisse a detenere una partecipazione almeno pari al 95% del capitale sociale dell’emittente, eserciterà il diritto di acquisto di cui all’articolo 111 del Tuf e adempirà contestualmente all’obbligo di acquisto di cui all’articolo 108, comma 1, del Tuf attraverso un’unica procedura. In entrambi i casi il corrispettivo sarà pari a quello dell’offerta, ai sensi dell’articolo 108, comma 3, del Tuf.

Ai sensi dell’art. 40-bis del Regolamento Emittenti, entro il giorno di borsa aperta successivo alla data di pagamento del corrispettivo, il periodo di adesione dell’offerta dovrà essere riaperto per 5 (cinque) giorni di borsa aperta (nei giorni sopra indicati) qualora l’offerente, in occasione della pubblicazione del comunicato sui risultati definitivi dell’offerta, renda noto di aver raggiunto una partecipazione superiore alla metà dei titoli oggetto dell’offerta. Tuttavia, ai sensi del comma 3 della medesima disposizione, la riapertura dei termini non avrà luogo: (i) nel caso in cui l’offerente, almeno cinque giorni di borsa aperta prima della fine del periodo di adesione, renda noto al mercato di aver raggiunto una partecipazione superiore alla metà dei titoli oggetto dell’offerta; o (ii) nel caso in cui, al termine del periodo di adesione, l’offerente venga a detenere la partecipazione di cui all’articolo 108, comma 1, ovvero quella di cui all’articolo 108, comma 2, del Tuf (ossia pari, rispettivamente, al 95% del capitale sociale dell’emittente rappresentato da azioni ordinarie e al 90%+1 azione del capitale sociale dell’emittente rappresentato da azioni ordinarie), avendo l’offerente dichiarato la propria intenzione di non ripristinare il flottante; o (iii) in presenza di offerte concorrenti.

Per quanto attiene alle azioni di risparmio convertibili, l’intenzione dell’offerente è di mantenere invariati i diritti (ivi inclusi di conversione) dei titolari delle azioni di risparmio convertibili indipendentemente dall’esito dell’offerta obbligatoria, dall’addivenire alla revoca delle negoziazioni e/o dall’implementazione della fusione (sia come fusione dell’emittente nell’offerente o in altra società non quotata controllata da Apollo, sia come fusione dell’offerente nell’emittente).

In particolare, tra l’altro, in caso di fusione per incorporazione dell’emittente nell’offerente, nel contesto della fusione, i titolari di azioni di risparmio convertibili riceveranno azioni dell'offerente che attribuiscono diritti analoghi a quelli delle azioni di risparmio convertibili.

torna al sommario

Si terrà il prossimo 23 novembre, dalle 14.30, presso la Sala delle Lauree della Facoltà di Economia della Sapienza, un convegno dal titolo Il primo quinquennio di operatività dell’ACF - Per un rinnovato ruolo delle Adr nei mercati finanziari.

Il convegno sarà organizzato dall’Arbitro per le Controversie Finanziare (ACF) insieme alla Sapienza Università di Roma e all’Associazione nazionale per lo studio dei problemi del credito (Anspc) e sarà l’occasione per fare un consuntivo sull’attività svolta dall’Arbitro per le controversie finanziarie in questi cinque anni e una riflessione sul ruolo dei meccanismi e delle procedure di Alternative Dispute Resolution (ADR).

Dopo i saluti istituzionali di Giovanni Di Bartolomeo (Direttore Dipartimento di Economia e Diritto, Sapienza Università di Roma) e Paolo Savona (Presidente Consob), il programma del convegno prevede gli interventi di Gianpaolo E. Barbuzzi (Presidente ACF) “5 anni di ACF: una sfida aperta” e di Domenico Siclari (Sapienza Università di Roma) “I sistemi di ADR in ambito bancario e finanziario tra funzione giustiziale, amministrazione e supervisione”.

Successivamente, è prevista la Tavola rotondaPer un rinnovato ruolo delle ADR nei mercati finanziari”, coordinata da Filippo Cucuccio (Direttore Generale ANSPC) con la partecipazione di Magda Bianco (Banca d’Italia), Stefano De Polis (Ivass), Antonio Pinto (Confconsumatori-Puglia), Rinaldo Sali (Camera Arbitrale di Milano), Giovanni Tartaglia Polcini (Magistrato Ordinario e Docente Universitario) e Gianfranco Torriero (Abi). Le conclusioni sono a cura di Guido Alpa (Sapienza Università di Roma).

Per il programma dei lavori si prega di fare riferimenti alla locandina pubblicata al seguente link: https://www.consob.it/web/area-pubblica/seminari-e-convegni.

Per partecipare al convegno in streaming: fare clic qui; per partecipare in presenza è necessario scrivere a roberta.loconte@uniroma1.it.

torna al sommario

L'iniziativa si colloca all'interno dell'insegnamento 'Money Matters' dell'Università Ca' Foscari di Venezia; è rivolta a studenti di corsi di laurea diverse da quelle economico manageriali e avrà per tema l'importanza dei temi ESG (Environment, Social, Governance) per gli investimenti, alla luce anche delle nuove tendenze emerse in seguito alla crisi Covid.

Per maggiori informazioni si veda la locandina (https://www.consob.it/documents/46180/46181/20211123_sostenibilita.pdf/5b3972d1-f297-4b3c-8bb9-452e917c8769); per partecipare scrivere a rigons@unive.it.

torna al sommario

Le autorità di vigilanza di Regno Unito (Financial Conduct Authority - Fca), Hong Kong (Securities and Futures Commission - Sfc), Spagna (Comisión Nacional del Mercado de Valores - Cnmv), Jersey (Jersey Financial Services Commission - Jfsc), Argentina (Comisiòn Nacional de Valores - Argentina - Cnva), Mauritius (Financial Services Commission - Mauritius – Fsc), Belgio (Financial Services and Markets Authority – Fsma), Irlanda (Central Bank of Ireland – Cbi) e Lussemburgo (Commission de Surveillance du Secteur Financier - Cssf) segnalano le società e i siti web che stanno offrendo servizi di investimento, finanziari, bancari e assicurativi senza le previste autorizzazioni.

Segnalate dalla Financial Conduct Authority (Fca) - Regno Unito:

  • Regulated-fixed-income.co.uk (www.regulated-fixed-income.co.uk);
  • Emica Capital Partners (www.emicapartners.com);
  • Global Trader (www.globaltrader.io);
  • Expert Financial Solutions Limited (www.expert-financial-solutions.com), clone di società autorizzata;
  • Bosworth Consulting Group LLC (www.bosworthconsultinggrp.com);
  • 134 Lawyers Group LLC (www.134-lawyersgroup.org);
  • Above Wealth (https://www.abovewealth.co.uk), clone di società autorizzata;
  • Ingoinvest (https://ingoinvest.com);
  • Dempsey Securities LLC (www.dempseysecllc.com, www.dempseysecurities.com);
  • Swiss Investment (https://swissinvestment.io);
  • Quantus Holdings Strategies & Quantus Holdings Ltd;
  • Onyx Trade Group & Onyx Trade Group Ltd;
  • 7XFX & Trade 7XFX;
  • Galaxy Trading (www.galaxytrading.co.uk), clone di ex agente PSD;
  • European Fixed Bonds (https://europeanfixedbonds.com);
  • Fixed Rate Compare (www.fixedratecompare.co.uk, www.rates-finder.com);
  • Ethical Interest Rates (www.ethicalinterestrates.com).

Segnalate dalla Securities and Futures Commission (Sfc) - Hong Kong:

  • Yahui Global Co., Limited (www.yahuifinance.com);
  • Face Capital Limited (www.face-forex.com), clone di società autorizzata;
  • Ring Financial Limited (www.ring-forex.com), clone di società autorizzata;
  • FGT Finance Limited / FGT (www.fgtfxhk.com).

Segnalate dalla Comisión Nacional del Mercado de Valores (Cnmv) - Spagna:

  • Themerit Finance (https://themeritfinance.com). Già segnalata dalla Cssf (Lussemburgo) v. "Consob Informa" n. 31/2021 del 13 settembre 2021;
  • Fox Crypto Mining Ltd (www.foxcryptomining.com);
  • www.53capitaltrade.net;
  • www.53capitaltrade.info;
  • https://capitallimitedinvest.com;
  • https://intercityglobal.com;
  • Bingbon (https://bingbon.com);
  • Blockcoin Ltd / Template Rex (https://blockcoinltd.com);
  • Btc Brokerz (www.btcbrokerz.com);
  • Buscks Enterprise (www.bucksenterprise.com);
  • Castlegreen Investments Ltd (https://castlegreeninvestments.com);
  • Cogscapital (https://cogscapital.com);
  • Colead Limited (https://coleadlimited.com);
  • Exworld (https://www.exworld.com);
  • Igm Holdings (www.igmholdings.com);
  • Infinite Trade Limited (https://infinitetrade.biz);
  • Rmd Development Ltd / Lifecoinfex Ltd (www.lifecoinfex.net);
  • Lite Trading Ltd (https://littrade.com);
  • Solidstocks / Scintilla Enterprise Ltd (https://solidstocks.co, https://client.solidstocks.co).

Segnalata dalla Jersey Financial Services Commission (Jfsc) - Jersey:

  • Eldridge Bank (www.eldridgebk.com).

Segnalata dalla Comisiòn Nacional de Valores Argentina (Cnva) - Argentina:

  • Generación Zoe S.A. - Universidad Del Trading S.A. (https://www.instagram.com/Zoecapital.arg, https://www.instagram.com/broker.zoe, https://www.instagram.com/generacion.zoe.capital, https://zoecomunicaciones.com/zoe-capital/, https://zoecapital.com.ar, https://zoe.trading, https://zoe.sonria.com).

Segnalata dalla Financial Services Commission Mauritius (Fsc) - Mauritius:

  • Telforward (https://telforward.net).

Segnalate dalla Financial Services and Markets Authority (Fsma) - Belgio:

  • Binarycent (www.binarycent.com);
  • BTC-chain (www.btc-chain.com);
  • Clever Trade (www.clever-trade.com);
  • Crypto Trading Association (www.cta-capitals.com e www.cta-capital.com);
  • FiniVieX (www.finiviex.com);
  • Finomarkets (www.finomarkets.com);
  • Genesis11 (www.genesis11.com);
  • Global Trading26 (www.globaltrading26.com);
  • Gs4trade (www.gs4trade.com e www.gs-4trade.com);
  • KapitalEU (www.kapitaleu.com);
  • LPLFinances (www.lplfinances.com e www.lplfinances.eu);
  • NitroCapitals (www.nitrocapitals.com);
  • OrbitGTM (www.orbitgt-m.com);
  • Sunton Capital (www.suntonfx.com);
  • Uptrade (www.uptrademarket.com);
  • Ventera Group (www.venteragroup.com);
  • Winbitx (www.winbitx.com).

Segnalate dalla Central Bank of Ireland (Cbi) - Irlanda:

  • Magna Umbrella Fund (https://magnaumbrellafund.co.uk), clone di società autorizzata;
  • DCF Investment (https://dcf-investment.com), clone di società autorizzata.

Segnalate dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier (Cssf) - Lussemburgo:

  • Compass Private Investments (www.cpi-sa.com);
  • Ethenea, clone di società autorizzata;
  • Platinum Capital (www.platinum-capital.net).

torna al sommario

LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE ASSUNTE O RESE PUBBLICHE NEL CORSO DELLA SETTIMANA
(i documenti immediatamente disponibili nel sito sono evidenziati tramite link; gli altri provvedimenti saranno disponibili nei prossimi giorni)

Offerte pubbliche di acquisto e scambio
  • Approvato il documento di offerta relativo all’offerta pubblica di acquisto (opa) obbligatoria totalitaria promossa, ai sensi degli articoli 102 e 106, comma 1, del d.lgs. n. 58 del 1998, da Rimini BidCo Spa su azioni emesse da Reno De Medici (RdM) Spa (delibera n. 22085 del 16 novembre 2021).
Albi ed elenchi
  • Autorizzazione di The Blackstone Group International Partners LLP all’esercizio, in Italia, in regime di libera prestazione, ai sensi dell’articolo 28, comma 6, del decreto legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998, del servizio di investimento di ricezione e trasmissione di ordini ed iscrizione della stessa società nell’albo di cui all’articolo 20 del medesimo decreto legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998. The Blackstone Group International Partners LLPè iscritta nella sezione imprese di paesi terzi diverse dalle banche dell’albo di cui all’articolo 20 del Tuf ed è autorizzata ad operare in Italia in conformità alle disposizioni applicabili alle imprese d’investimento di paesi terzi ed è sottoposta per tale operatività al regime di vigilanza ivi previsto (delibera n. 22087 del 16 novembre 2021).

torna al sommario

LE DETERMINAZIONI DIRIGENZIALI ASSUNTE O RESE PUBBLICHE NEL CORSO DELLA SETTIMANA
(i documenti immediatamente disponibili nel sito sono evidenziati tramite link; gli altri provvedimenti saranno disponibili nei prossimi giorni)

Conferme di iscrizioni ad Albi o elenchi (cambio denominazione)
  • Conferma dell’iscrizione di Intermonte Holding Sim Spa nell’albo delle Sim nella nuova denominazione di Intermonte Partners Sim Spa (determinazione n. 52 dell’11 novembre 2021).
  • Conferma dell’iscrizione di Epic Securities Srl nel registro dei gestori di portali previsto dall’articolo 50-quinquies del d.lgs. n. 58/1998 nella nuova denominazione di Azimut Direct X Srl (determinazione n. 55 del 16 novembre 2021).

torna al sommario

CONSOB INFORMA (Reg. al Trib. di Roma n. 250 del 30/10/2013) - Direttore responsabile: Manlio Pisu - Comitato di redazione: Antonella Nibaldi (coordinatrice), Claudia Amadio, Riccardo Carriero, Luca Cecchini, Laura Ferri, Chiara Tomaiuoli, Alfredo Gloria - Direzione e redazione: CONSOB Via G. B. Martini, 3 - 00198 Roma - telefono: (06) 84771 - fax: (06) 8417707. E' possibile inviare documenti o segnalazioni alla redazione utilizzando l'Area interattiva del sito www.consob.it dove per altro CONSOB INFORMA è consultabile al link "Area pubblica/pubblicazioni/newsletter".