Pubblicato il Piano delle Attività di Regolazione Consob relativo all'anno 2022 (8 aprile 2022)

Pubblicato il Piano delle Attività di Regolazione relativo all'anno 2022, predisposto in attuazione dell'art. 2 del Regolamento concernente i procedimenti per l'adozione di atti di regolazione generale della Consob (delibera 19654 del 5 luglio 2016). Tale disposizione, come modificata dalla delibera n. 22203 del 10 febbraio 2022, prevede infatti che la Consob ai fini dell'efficace ed efficiente perseguimento delle proprie finalità, definisca un documento di programmazione non vincolante contenente: i) il Piano annuale delle attività che intende svolgere per l'adozione degli atti di regolazione generale; ii) il Piano biennale delle attività di verifica d'impatto della regolamentazione.

Il Piano della regolazione ha la funzione di informare il pubblico sulle principali tematiche che saranno oggetto dell'attività regolamentare della Consob, per rendere maggiormente efficaci i processi di consultazione con il mercato. Esso è incentrato sull'attività regolamentare e sulle VIR che la Consob intende svolgere – rispettivamente - nel corso del 2022 e del biennio 2022-2023.

L'attività regolamentare per l'anno in corso è caratterizzata, oltre che dall'adeguamento alle nuove disposizioni europee, anche dall'individuazione delle misure in grado di favorire l'accesso al mercato dei capitali e ridurre i costi di quotazione, nell'ambito di un più ampio progetto di revisione della disciplina domestica, promosso dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, volto a rilanciare la competitività e l'attrattività dei mercati finanziari nazionali.

Il Piano contiene una breve introduzione circa gli sviluppi del quadro normativo europeo e nazionale nell'anno precedente (2021), l'evoluzione degli stessi prevista per l'anno di riferimento (2022) e una tabella con il programma degli interventi regolamentari pianificati per il 2022. Tra questi ultimi si segnalano:

- le modifiche regolamentari in materia di prospetti informativi e ammissione a quotazione, alla luce dei lavori della Task force sul rilancio del mercato dei capitali promossa dal MEF;
- gli interventi al Regolamento Emittenti in materia di OPA/OPSC, in esito ai risultati della di VIR (allo stato in corso di svolgimento) sulla relativa disciplina;
- le modifiche al Regolamento Intermediari in conseguenza dell'adeguamento della normativa primaria al Regolamento (UE) 2019/2033 e alla Direttiva (UE) 2019/2034 (pacchetto "IFR/IFD") concernenti i requisiti prudenziali delle imprese di investimento;
- le modifiche al Regolamento Intermediari e al Regolamento Mercati per l'adeguamento della disciplina nazionale alle misure introdotte nell'ambito del Capital Market Recovery Package e agli atti delegati di implementazione delle normative MiFID II, UCITS e IDD in tema di finanza sostenibile;
- le modifiche al Regolamento Emittenti ad esito dell'adeguamento della normativa primaria alla Direttiva (UE) 2019/1160 e al Regolamento (UE) 2019/1156 sulla cross border distribution of funds;
- l'adeguamento del Regolamento Consob 18592/2013 (Regolamento crowdfunding) alle disposizioni presenti nel Regolamento (UE) 2020/1503 sui fornitori europei di servizi di Crowdfunding per le imprese;
- l'adozione di una disciplina di attuazione in materia di autorizzazione e vigilanza dei soggetti legittimati a presentare offerte nel mercato delle aste delle quote di emissione ai sensi dell'art. 20-ter, co.1, TUF;
- l'adeguamento della normativa secondaria al Regolamento (UE) 2017/2402 in materia di cartolarizzazioni.

Il documento di programmazione presenta inoltre la tabella delle attività di VIR che l'Istituto intende svolgere nel corso del biennio, che riguardano: i) il Regolamento Emittenti, limitatamente alle disposizioni in materia di OPA/OPSC; ii) le disposizioni contenute nel Regolamento Sanzionatorio; iii) le disposizioni di cui al Regolamento sulle comunicazioni di informazioni di carattere non finanziario.

Infine, si segnala che nel Piano 2022 è stata prevista un'ulteriore sezione dedicata ai lavori, già avviati, di revisione e adozione di taluni atti di soft law, la cui conclusione è prevista entro la fine dell'anno. La citata attività di revisione degli orientamenti applicativi sarà volta a perseguire il pieno allineamento con il quadro giuridico eurounitario e l'eliminazione di eventuali profili di gold-plating.

-  Piano delle Attività di Regolazione Consob relativo all'anno 2022

08 apr 2022