Statement IOSCO sulla transizione dal Libor (3 giugno 2021)

In considerazione della definizione della cessazione del LIBOR, la IOSCO ribadisce l'importanza di una transizione regolare e tempestiva dal LIBOR per mitigare i rischi per la stabilità finanziaria, l'integrità del mercato e la protezione degli investitori (https://www.fsb.org/2021/06/fsb-issues-statements-to-support-a-smooth-transition-away-from-libor-by-end-2021/).

Questa transizione richiede agli operatori di mercato di interrompere appena possibile l'emissione di nuovi prodotti che utilizzano il LIBOR come tasso di riferimento e di adottare tutte le misure necessarie per aggiornare i contratti già in essere indicizzati al LIBOR.

In particolare, alla luce dell'uso significativo del LIBOR espresso in dollari statunitensi (USD) a livello globale, la IOSCO incoraggia tutti i partecipanti al mercato a interrompere l'uso del LIBOR USD non appena possibile e non oltre la fine del 2021, supportando le linee guida emanate dalla US Banking Supervisors a novembre 2020 e marzo 2021.

In linea con il suo programma di comunicazione e sensibilizzazione lanciato nel 2019, la IOSCO ricorda inoltre l'importanza del passaggio dall'uso del LIBOR ai nuovi tassi alternativi conformi ai Principi IOSCO sui benchmark finanziari.

 

03 giu 2021