Newsletter


Le notizie della settimana:
- > Comunicazione Consob a tutela dei risparmiatori: uso illecito dell’acronimo e del logo Consob
- > Aggiornato l’elenco dei conglomerati finanziari al 31 dicembre 2020
- > Esma: Covid-19 e clima temi prioritari nei documenti contabili delle società quotate europee
- > Save The Date, 12 novembre 2021 - Seminario Consob - Sapienza Università di Roma: “Emerging risks in cryptocurrencies”
- > Save The Date, 23 novembre 2021 - Convegno Università di Roma e Anspc sul primo quinquennio di operatività dell’Arbitro per le controversie finanziarie (Acf)
- > Save The Date, 23 novembre 2021 - “Scelte di investimento e sviluppo sostenibile”, seminario in presenza e online
- > Comunicazioni a tutela dei risparmiatori di altre autorità di vigilanza

- > Le decisioni della Commissione assunte nel corso della settimana

Avvertenza: i provvedimenti adottati dalla Consob sono pubblicati nel Bollettino dell'Istituto e, quando previsto, anche nella Gazzetta Ufficiale. Le notizie riportate in questo notiziario rappresentano una sintesi dei provvedimenti di maggiore e più generale rilevanza e pertanto la loro diffusione ha il solo scopo di informare sull'attività della Commissione.

- LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA -

La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (Consob), nel richiamare il precedente warning pubblicato il 6 aprile 2021 (v. “Consob Informa” n. 13/2021), segnala nuovamente che non meglio precisati individui, mediante l’invio di messaggi di posta elettronica (provenienti da indirizzi apparentemente riferibili alla Consob), utilizzando illecitamente l’acronimo e il logo Consob, identificativi della Commissione Nazionale per le Società e la Borsa, prospettano a risparmiatori la possibilità di farsi rimborsare delle somme di denaro asseritamente impiegate in precedenti operazioni per acquisto di cripto-valute.

Si avvisano i risparmiatori che i suddetti messaggi non sono in alcun modo riferibili alla Consob né sono stati da questa autorizzati. Tali iniziative potrebbero essere finalizzate all’appropriazione di somme di denaro e/o di dati personali.

torna al sommario

Sulla base di quanto previsto dall'Accordo di Coordinamento sottoscritto il 31 marzo 2006 Consob, Banca d'Italia e Ivass hanno aggiornato l'elenco dei conglomerati finanziari italiani, vale a dire di quei gruppi societari che svolgono attività in misura significativa sia nel settore assicurativo sia in quello bancario e/o dei servizi di investimento.

La vigilanza sui conglomerati finanziari viene esercitata, ai sensi del d.lgs. n. 142/2005 ("decreto conglomerati"), con gli strumenti della vigilanza supplementare che si aggiungono a quelli utilizzati per l'esercizio delle vigilanze settoriali, al fine di monitorare in modo sistematico l'adeguatezza patrimoniale e la rischiosità del gruppo nel suo complesso, tenendo conto delle interrelazioni fra le attività assicurative e bancario/finanziarie svolte dalle sue diverse componenti. L'elenco al 31 dicembre 2020 comprende due conglomerati finanziari sottoposti a vigilanza supplementare già lo scorso anno. La Banca d'Italia mantiene il ruolo di autorità coordinatrice su un conglomerato a guida bancaria (Mediolanum) che include istituzioni non qualificabili come "significative", l'Ivass su l’altro conglomerato che è a guida assicurativa (Generali).

Nell'elenco non sono compresi i conglomerati finanziari che includono istituzioni "significative", la cui identificazione spetta alla Banca Centrale Europea nell'ambito del Meccanismo di Vigilanza Unico.

La lista aggiornata dei conglomerati identificati al 31 dicembre 2020 è reperibile presso i siti di Consob (https://www.consob.it/web/area-pubblica/conglomerati-finanziari), Banca d’Italia e Ivass.

torna al sommario

L’Esma, autorità di regolamentazione dei mercati mobiliari dell’Ue, ha reso note lo scorso 29 ottobre in un Public Statement, le aree tematiche di particolare importanza ai fini della redazione dei bilanci annuali 2021 delle società quotate dello Spazio economico europeo (See).

Le priorità indicate intendono favorire un’applicazione uniforme degli standard contabili Ifrs (International Financial Reporting Standards) e di altri obblighi informativi di carattere finanziario e non finanziario. Ad esse fa riferimento la Consob nell'ambito della propria attività di vigilanza, in linea con gli orientamenti Esma sul tema.

L’Esma e le Autorità nazionali competenti riferiranno dell’attività svolta sui bilanci 2021 in ordine all’applicazione delle raccomandazioni contenute nello Statement nell’annuale Activity Report dell’Esma in materia.

Bilanci - Le priorità-chiave da applicare nella vigilanza sui bilanci 2021 redatti in conformità agli Ifrs sono:

  • attenzione nelle valutazioni e massima trasparenza in relazione agli impatti a lungo termine della pandemia di Covid-19 e della fase di recupero dalla pandemia, fornendo una descrizione delle misure governative di supporto, ivi inclusi gli effetti della loro cessazione;
  • trasparenza sulle modalità con cui i rischi climatici vengono riflessi nei bilanci Ifrs e coerenza tra le informazioni fornite in tali bilanci e le informazioni non finanziarie relative a questioni climatiche. Particolare enfasi va posta sulle connessioni tra i bilanci Ifrs e le informazioni non finanziarie nonché sugli impatti che il rischio climatico ha sui giudizi significativi e sulle cause di incertezza nelle stime, il tutto in un’ottica di materialità di tali impatti sui bilanci degli emittenti;
  • trasparenza nella misurazione delle perdite di reddito attese (Expected Credit Loss - Ecl), ponendo anche in tal caso l’attenzione sugli effetti del rischio legato al clima sulla misurazione delle Ecl.

Informazioni non finanziarie - Le priorità-chiave da applicare nel 2021 per le DNF (Dichiarazioni non finanziare) redatte in conformità al d.lgs 254/2016 sono:

  • maggiore trasparenza in relazione agli impatti del Covid-19 sui diversi ambiti dell’informativa non finanziaria disciplinata dalla direttiva sulla Rendicontazione Non Finanziaria Nrfd (Non-Financial Reporting Directive), evidenziando l’importanza di fornire informazioni su come le conseguenze della pandemia stanno condizionando i piani di sostenibilità e il raggiungimento dei relativi obiettivi e target;
  • rilevanza della disclosure sulle politiche adottate in relazione alle questioni climatiche, sul processo di identificazione dei rischi climatici, nonché sui risultati delle politiche stesse e necessità di fornire indicatori (Key Performance Indicators - Kpi) legati al clima e ai target prestabiliti, indicando il grado di raggiungimento dei target stessi, nonché importanza della interconnessione esistente tra la disclosure sui rischi climatici fornita nei bilanci Ifrs e le informazioni non finanziarie relative alle questioni climatiche;
  • attenzione agli obblighi informativi previsti dall'articolo 8 del “regolamento tassonomia”, in vigore dal 1° gennaio 2022.

Misure alternative di performance - (Alternative Performance Measures - Apm)

Si sottolinea nello Statement che gli emittenti dovrebbero agire con cautela nell’utilizzo di adjustment agli Apm e fornire informazioni di tipo qualitativo per rappresentare gli effetti della pandemia. Si segnala, inoltre, l’importanza della nomenclatura che deve riflettere il contenuto e la base di calcolo degli indicatori e della presentazione degli Apm in modo neutrale (not biased).

Altre problematiche

L’Esma richiama, infine, l’attenzione sull’entrata in vigore dell’obbligo di redazione delle relazioni finanziarie annuali per gli esercizi finanziari aventi inizio il 1° gennaio 2021 nel formato elettronico unico di comunicazione (Esef - European Single Electronic Format). In particolare, l’Esma invita le società che per la prima volta redigeranno la relazione finanziaria annuale in formato Esef, a consultare il materiale disponibile sulla pagina dedicata del proprio sito e, in particolare, il Manuale di reporting, al fine di comprendere al meglio le disposizioni in materia.

torna al sommario

La Consob organizza per il 12 novembre prossimo alle 10:00, insieme alla Facoltà di Economia - Sapienza Università di Roma,il seminario di apertura del ciclo di incontri dedicato alle nuove frontiere nei mercati finanziari e bancari, dal titolo: “Emerging risks in cryptocurrencies”.

Nel corso del seminario verranno presentati i seguenti lavori: “The cryptocurrency uncertainty index” di Brian Lucey (Trinity Business School) e “The destabilising effects of cryptocurrency cybercriminality” di Samuel Vigne (Università Luiss Guido Carli).

Sono inoltre previsti gli interventi di Paolo Savona (Presidente Consob), Fabrizio D'Ascenzo (Preside della Facoltà di Economia, Università Sapienza di Roma) e Marina Brogi (Università Sapienza di Roma).

Per partecipare al webinar occorre registrarsi al seguente link. Il programma dettagliato dell’evento è disponibile al seguente link: https://www.consob.it/web/area-pubblica/seminari-e-convegni.

torna al sommario

Si terrà il prossimo 23 novembre, dalle 14.30, presso la Sala delle Lauree della Facoltà di Economia della Sapienza, un convegno dal titolo “Il primo quinquennio di operatività dell’ACF - Per un rinnovato ruolo delle Adr nei mercati finanziari”.

Il convegno sarà organizzato dall’Arbitro per le Controversie Finanziare (ACF) insieme alla Sapienza Università di Roma e all’Associazione nazionale per lo studio dei problemi del credito (Anspc) esarà l’occasione per fare un consuntivo sull’attività svolta dall’Arbitro per le controversie finanziarie in questi cinque anni e una riflessione sul ruolo dei meccanismi e delle procedure di Alternative Dispute Resolution (ADR).

Dopo i saluti istituzionali di Giovanni Di Bartolomeo (Direttore Dipartimento di Economia e Diritto, Sapienza Università di Roma) e di Paolo Savona (Presidente Consob), il programma del convegno prevede gli interventi di Gianpaolo E. Barbuzzi (Presidente ACF) 5 anni di ACF: una sfida aperta” e di Domenico Siclari (Sapienza Università di Roma) “I sistemi di ADR in ambito bancario e finanziario tra funzione giustiziale, amministrazione e supervisione”.

Successivamente è prevista la Tavola rotonda “Per un rinnovato ruolo delle ADR nei mercati finanziari”, coordinata da Filippo Cucuccio (Direttore Generale ANSPC) con la partecipazione di Magda Bianco (Banca d’Italia), Stefano De Polis (Ivass), Antonio Pinto (Confconsumatori-Puglia), Rinaldo Sali (Camera Arbitrale di Milano), Giovanni Tartaglia Polcini (Magistrato Ordinario e Docente Universitario) e di Gianfranco Torriero (ABI). Le conclusioni sono a cura di Guido Alpa (Sapienza Università di Roma).

Per il programma dei lavori si prega di fare riferimenti alla locandina pubblicata al seguente link: https://www.consob.it/web/area-pubblica/seminari-e-convegni.

Per iscriversi al convegno e ricevere il link per il collegamento in streaming o per partecipare in presenza è necessario scrivere a roberta.loconte@uniroma1.it.

torna al sommario

L'iniziativa si colloca all'interno dell'Insegnamento ''Money Matters'' dell'Università Ca' Foscari di Venezia; è rivolta a studenti di corsi di laurea diverse da quelle economico manageriali e avrà per tema l'importanza dei temi ESG (Environment, Social, Governance) per gli investimenti, alla luce anche delle nuove tendenze emerse in seguito alla crisi Covid.

Per maggiori informazioni si veda la locandina (https://www.consob.it/documents/46180/46181/20211123_sostenibilita.pdf/5b3972d1-f297-4b3c-8bb9-452e917c8769); per partecipare scrivere a rigons@unive.it.

torna al sommario

Le autorità di vigilanza di Regno Unito (Financial Conduct Authority - Fca), Hong Kong (Securities and Futures Commission - Sfc), Irlanda (Central Bank of Ireland - Cbi), Svizzera (Swiss Financial Market Supervisory Authority - Finma) e Repubblica Ceca (Czech National Bank - Czech Republic - Cnz) segnalano le società e i siti web che stanno offrendo servizi di investimento, finanziari, bancari e assicurativi senza le previste autorizzazioni.

Segnalate dalla Financial Conduct Authority (Fca) - Regno Unito:

  • Equitas Insurance (www.equitasinsuranceltd.com), clone di società autorizzata;
  • Advantium Limited (https://advantiumlimited.com);
  • Star Financial Services (www.starfinancialsvcs.com);
  • The Best Comparison (https://thebest-comparison.com);
  • IPO Portfolio (https://fixed-rate-interest.com);
  • Crown Emerald Consultancy LLC (www.crownemeraldconsultancyllc.com);
  • Suncrypto.org (www.suncrypto.org), clone di società autorizzata;
  • Fxquote247 (https://fxquote247.com). Già segnalata dalla Cnmv (Spagna), v. “Consob Informa” n. 38/2021;
  • InvestBoost / Invest Boost (www.stboost.co, www.investboost.cc);
  • Hive Financial / Hive-Financial (https://hive-financial.com), clone di società autorizzata;
  • Blue Whale Investment (BWI) (https://bluewhaleinvestment.net), clone di società autorizzata;
  • Alpha Capital Holdings Inc (www.alphacapitalhldgs.com);
  • Fixed Rate Supermarket (https://fixedratesupermarket.com).

Segnalata dalla Securities and Futures Commission (Sfc) - Hong Kong:

  • Grand Hill Trading Group Limited (https://grandhilltradinggroup.com).

Segnalate dalla Central Bank of Ireland (Cbi) - Irlanda:

  • JMS Limited / JMS Financial (www.jmsfin.com), clone di società autorizzata.
  • JMS ICAV (www.jms-icav.com), clone di società autorizzata.

Segnalate dalla Swiss Financial Market Supervisory Authority (Finma) - Svizzera:

  • Pinecone Capital SA (www.stackpinecone.io);
  • InvestingExpert (http://investingexpert.co);
  • https://alphainvgroup.com.

Segnalata dalla Czech National Bank - Czech Republic (Cnz) - Repubblica Ceca:

  • The Unicornex Group s.r.o (https://inter-pay.cz).

torna al sommario

LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE ASSUNTE O RESE PUBBLICHE NEL CORSO DELLA SETTIMANA
(i documenti immediatamente disponibili nel sito sono evidenziati tramite link; gli altri provvedimenti saranno disponibili nei prossimi giorni)

Albi ed elenchi
  • Autorizzata l’iscrizione di Y-Crowd Srl, con sede in Milano, nel registro dei gestori previsto dall’articolo 50-quinquies del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (delibera n. 22068 del 3 novembre 2021).
  • Autorizzata l’iscrizione di Exre Crowdfunding Srl, con sede in Milano, nel registro previsto dall'articolo 50-quinquies del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (delibera n. 22069 del 3 novembre 2021).
  • Autorizzata l’iscrizione di Innexta Scrl, con sede in Milano, nel registro previsto dall'articolo50-quinquies del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (delibera n. 22073 del 3 novembre 2021).

torna al sommario

CONSOB INFORMA (Reg. al Trib. di Roma n. 250 del 30/10/2013) - Direttore responsabile: Manlio Pisu - Comitato di redazione: Antonella Nibaldi (coordinatrice), Claudia Amadio, Riccardo Carriero, Luca Cecchini, Laura Ferri, Chiara Tomaiuoli, Alfredo Gloria - Direzione e redazione: CONSOB Via G. B. Martini, 3 - 00198 Roma - telefono: (06) 84771 - fax: (06) 8417707. E' possibile inviare documenti o segnalazioni alla redazione utilizzando l'Area interattiva del sito www.consob.it dove per altro CONSOB INFORMA è consultabile al link "Area pubblica/pubblicazioni/newsletter".