Strumenti per la valutazione di impatto dell'educazione finanziaria nella scuola secondaria di II grado

 

Strumenti per la valutazione di impatto dell'educazione finanziaria nella scuola secondaria di II grado
Evidenze da un'indagine qualitativa

P. Soccorso

Quaderno Educazione finanziaria n. 2 - agosto 2022 [formato PDF] 

 

Sintesi del lavoro
Il presente documento illustra le principali evidenze di un focus group teso a raccogliere indicazioni utili per lo sviluppo di strumenti di valutazione dell'efficacia di iniziative di educazione finanziaria destinate alle scuole secondarie di II grado.
L'indagine ha coinvolto docenti che hanno aderito al Progetto Finanza, una storia da raccontare…: dal baratto al bitcoin, lanciato in via sperimentale dalla CONSOB in collaborazione con l'Ufficio scolastico regionale della Lombardia e riproposto negli anni successivi.
Il Progetto prevede una prima fase di formazione dei docenti, curata dalla CONSOB, e una seconda fase in cui gli insegnanti trasferiscono i contenuti agli alunni delle classi IV e V. Entrambe le fasi prevedono la somministrazione di questionario ex ante ed ex post ai diretti destinatari delle fasi stesse (rispettivamente, docenti e studenti) al fine di valutare i riflessi dell'iniziativa formativa su conoscenze e attitudini verso i temi oggetto del percorso formativo.
Partendo dall'analisi degli elementi caratterizzanti il Progetto, il focus group ha consentito di intercettare taluni margini di miglioramento per la realizzazione del percorso e di approfondire possibili affinamenti degli strumenti di valutazione proposti dalla CONSOB.
Con particolare riferimento a quest'ultimo punto, sono state raccolte indicazioni in termini di linguaggio utilizzato, competenze da verificare e comportamenti da esplorare attraverso i questionari. È emersa, inoltre, la necessità di integrare lo strumento del questionario con una ‘valutazione a livelli' da realizzarsi attraverso esercizi di simulazione o ‘compiti di realtà'. I docenti, infine, hanno formulato l'auspicio di anticipare il percorso di educazione finanziaria alle classi II e III in modo da consolidare le nozioni apprese lungo il percorso scolastico, rinforzare il coinvolgimento degli studenti e prevenire la propensione a investire tramite piattaforme digitali, che nella percezione dei partecipanti all'indagine risulta sempre più diffusa.

 

Autori
Paola Soccorso - CONSOB, Divisione Studi, Ufficio Studi Economici (p.soccorso@consob.it)

Si ringraziano l'Ufficio scolastico regionale della Lombardia e, in particolare, i proff. Corrado Cosenza e Antonella Meccariello, per la collaborazione prestata ai fini della realizzazione dell'indagine. Si ringraziano inoltre i docenti che hanno manifestato la propria disponibilità ad aderire all'indagine e, in particolare, coloro che hanno partecipato al focus group. Si ringrazia Nadia Linciano per utili suggerimenti e indicazioni a una prima versione del lavoro. Errori e imprecisioni sono imputabili esclusivamente all'Autrice. Le opinioni espresse nel lavoro sono attribuibili esclusivamente all'Autrice e non impegnano in alcun modo la responsabilità della CONSOB. Nel citare il presente lavoro, non è, pertanto, corretto attribuire le argomentazioni e/o le conclusioni ivi espresse alla CONSOB o ai suoi Vertici.

JEL Classifications: A12, A13, A2

ISSN 2724-4245 [online]