Gestione del risparmio e sostenibilità: l'approccio dei gestori in Italia

 

Gestione del risparmio e sostenibilità: l'approccio dei gestori in Italia
Survey sull'applicazione di criteri ESG nell'ambito delle politiche di investimento e delle attività di stewardship da parte dei gestori di attivi

S. Anchino, A. Ciavarella, P. Deriu, F. Fiore, S. Nocella, M. Tambucci, A. Turi;
con la collaborazione di G. Carotenuto, D. Gariboldi, S. La Civita, E. Levantini, A. Russo

Quaderno di finanza sostenibile n. 2 - giugno 2022 [formato PDF]
 

Sintesi del lavoro
Il presente Quaderno illustra i risultati emersi nell'ambito di una indagine rivolta a un gruppo di gestori di attivi operanti in Italia (e associati di Assogestioni). L'indagine considera molteplici aspetti: le modalità di integrazione dei fattori ESG nelle strategie d'investimento e nelle attività di stewardship; le motivazioni alla base dell'applicazione di criteri di investimento sostenibili e l'esistenza di eventuali barriere a tale integrazione; le modalità organizzative adottate; la qualità dell'informativa di sostenibilità (o non finanziaria) pubblicata dagli emittenti.
Dall'analisi delle risposte emerge una diffusa consapevolezza dell'importanza e centralità della sostenibilità, che induce in larga parte i gestori di attivi intervistati a integrare i criteri ESG nelle strategie di investimento e nell'attività di engagement, sebbene secondo processi e strumenti non omogenei, che variano anche in funzione della dimensione dei rispondenti. Tra le barriere all'integrazione dei criteri di investimento sostenibile sono state evidenziate in particolare l'assenza di uno standard di rendicontazione obbligatorio per l'informazione finanziaria pubblicata dagli emittenti e la mancanza di dati ESG verificati e certificati. Anche in ragione di ciò, gli obblighi vigenti in materia di rendicontazione non finanziaria non sono considerati adeguati dalla metà dei rispondenti. Tra le azioni suggerite per superare le criticità evidenziate, emerge un generalizzato consenso sulla necessità di una maggiore standardizzazione dell'informativa e sull'adozione di un set di KPI comune a tutti gli emittenti.  
 

Autori
Il presente lavoro è stato curato dai componenti del Tavolo Engagement, istituito nell'ambito dello Steering Committee sulla Sostenibilità. Il gruppo di lavoro è stato coordinato da Francesca Fiore, Divisione Corporate Governance (fr.fiore@consob.it).
Si ringrazia la Prof.ssa Anna Genovese, Chair dello Steering Committee, per gli utili commenti e suggerimenti. Si ringrazia inoltre Assogestioni per il supporto prestato e, in particolare, la dott.ssa Manuela Mazzoleni per l'aiuto nella preparazione e somministrazione del questionario. Si ringrazia infine Beatrice Mancini per il supporto nell'analisi dei dati. Le opinioni espresse sono attribuibili esclusivamente agli autori e non impegnano in alcun modo la responsabilità dell'Istituto. Nel citare il presente lavoro, non è, pertanto, corretto attribuire le argomentazioni ivi espresse alla Consob o ai suoi Vertici.