Bollettino


Richiamo di attenzione n. 2/20 del 25 marzo 2020

Oggetto: COVID-19 - Valutazioni in ordine agli impatti dell'emergenza Coronavirus sugli adempimenti dei gestori di portali on-line

La diffusione del COVID-19 (nel seguito anche Coronavirus) può avere implicazioni sull’operatività dei gestori di portali on-line sotto diversi profili.

L’adozione di misure sempre più stringenti di contenimento della pandemia potrebbe, infatti, incidere su diversi aspetti dell’operatività dei portali (gestione degli ordini, presidi di controllo…).

Si richiamano quindi i gestori che effettuano la raccolta di capitali tramite portali on-line, iscritti nel registro previsto dall’art. 50-quinquies, comma 2, del d. lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 (Tuf), a considerare con la dovuta diligenza le potenziali implicazioni che l’emergenza in atto potrebbe determinare in termini di tutela degli investitori.

Rileva, in particolare, la necessità, soprattutto nelle aree più interessate dalla diffusione del virus, di adottare le più adeguate misure al fine di assicurare la continuità delle attività svolte sul portale.

Sotto altro profilo, concernente le informazioni da rendere relativamente alle singole offerte, rileva la necessità di pubblicare tempestivamente eventuali aggiornamenti forniti dall’offerente, anche concernenti fatti nuovi e significativi intervenuti successivamente alla pubblicazione dell’offerta, suscettibili di influenzare la decisione di investimento.

I gestori di portali sono invitati a rappresentare le misure adottate al riguardo nell’ambito della relazione sulle attività svolte e sulla struttura organizzativa ai sensi dell’art. 21, comma 3, del “Regolamento sulla raccolta di capitali tramite portali on-line” adottato con Delibera n. 18592 del 26 giugno 2013 e successive modificazioni.

IL PRESIDENTE
Paolo Savona