Bollettino


Delibera n. 21703

Autorizzazione di Hamilton Court FX SIM S.p.A. all'esercizio dei servizi di investimento di cui all'art. 1, comma 5, lettere a), b) e f), del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 ed iscrizione della stessa Società nell'albo delle SIM

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA

VISTA la legge 7 giugno 1974, n. 216, e le successive modificazioni e integrazioni;

VISTO il decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 e successive modificazioni;

VISTO il regolamento concernente la disciplina degli intermediari, approvato con propria delibera n. 20307 del 15 febbraio 2018;

VISTO il decreto del Ministro del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica n. 468 del 1998;

VISTO il decreto del Ministro del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica n. 469 del 1998;

VISTO il regolamento della Banca d'Italia del 5 dicembre 2019;

VISTA la propria delibera n. 11760 del 22 dicembre 1998 con la quale è stato istituito l'albo delle SIM e delle imprese di paesi terzi diverse dalle banche di cui all'art. 20, comma 1, del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58;

VISTA l'istanza, presentata con nota del 12 luglio 2020, con la quale Hamilton Court Foreign Exchange Securities Trading Company – Società di Intermediazione Mobiliare S.p.A., in forma abbreviata Hamilton Court FX SIM S.p.A., ha chiesto di essere autorizzata all'esercizio dei servizi di negoziazione per conto proprio e consulenza in materia di investimenti, di cui all'art. 1, comma 5, lettere a) e f), del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, senza detenzione, neanche temporanea, delle disponibilità liquide e degli strumenti finanziari della clientela, e di essere iscritta nell'albo delle SIM di cui all'art. 20, comma 1, del medesimo decreto;

VISTA la successiva nota del 16 dicembre 2020, con la quale Hamilton Court FX SIM S.p.A. ha chiesto di essere autorizzata altresì all'esercizio del servizio di esecuzione di ordini per conto dei clienti, di cui all'art. 1, comma 5, lettera b), del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58;

VISTE le informazioni integrative trasmesse da Hamilton Court FX SIM S.p.A. da ultimo in data 21 gennaio 2021;

VISTE le informazioni fornite dalla competente Autorità di vigilanza inglese ai sensi dell'art. 84 della direttiva 2014/65/UE;

SENTITA la Banca d'Italia e preso atto delle valutazioni dalla stessa espresse per i profili di propria competenza;

RITENUTO che sussistono i presupposti per l'accoglimento dell'istanza;

D E L I B E R A:

È disposta l'iscrizione di Hamilton Court Foreign Exchange Securities Trading Company – Società di Intermediazione Mobiliare S.p.A., in forma abbreviata Hamilton Court FX SIM S.p.A., con sede in Milano, nell'albo di cui all'art. 20, comma 1, del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58.

La Società è autorizzata all'esercizio dei servizi di investimento di cui all'art. 1, comma 5, del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, lettere:

a) negoziazione per conto proprio;

b) esecuzione di ordini per conto dei clienti;

f) consulenza in materia di investimenti.

L'autorizzazione alla prestazione dei suddetti servizi di investimento è rilasciata con le seguenti modalità operative: “senza detenzione, neanche temporanea, delle disponibilità liquide e degli strumenti finanziari della clientela”.

La presente delibera verrà portata a conoscenza di Hamilton Court FX SIM S.p.A. nei modi e nei termini di legge e pubblicata nel Bollettino della Consob.

Avverso la presente delibera è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio entro sessanta giorni dalla data di comunicazione.

27 gennaio 2021
IL PRESIDENTE