Bollettino


Delibera n. 22106

Conferma del Presidente dell'Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF)

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA

VISTA la legge 7 giugno 1974, n. 216, e successive modificazioni;

VISTO il decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, e successive modificazioni;

VISTO l’art. 27 della legge 28 dicembre 2005, n. 262, recante “Disposizioni per la tutela del risparmio e la disciplina dei mercati finanziari”;

VISTO il decreto legislativo 8 ottobre 2007, n. 179, recante “Istituzione di procedure di conciliazione e di arbitrato, sistema di indennizzo e fondo di garanzia per i risparmiatori e gli investitori in attuazione dell’articolo 27, commi 1 e 2, della legge 28 dicembre 2005, n. 262”, successivamente abrogato dall’art.10, comma 12, del decreto legislativo 3 agosto 2017, n. 129;

CONSIDERATO che, ai sensi del citato art.10, comma 12, del decreto legislativo 3 agosto 2017, n. 129, il richiamo all’art. 2, commi 5-bis e 5-ter, del decreto legislativo n. 179 del 2007, introdotti dall’art. 1-bis del decreto legislativo 6 agosto 2015, n. 130, recante “Attuazione della direttiva 2013/11/UE sulla risoluzione alternativa delle controversie dei consumatori, che modifica il regolamento (CE) n. 2006/2004 e la direttiva 2009/22/CE (direttiva sull’ADR per i consumatori)”, deve intendersi ora riferito ai commi 1, 2 e 3 dell’articolo 32-ter del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58;

VISTA la propria delibera n. 19602 del 4 maggio 2016, relativa all’istituzione dell’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) e all’adozione del regolamento di attuazione del citato art. 2, commi 5-bis e 5-ter, del decreto legislativo n. 179 del 2007, come modificata dalla successiva delibera n. 21867 del 21 maggio 2021;

VISTA la propria delibera n. 19782 del 23 novembre 2016, con la quale sono stati nominati i membri effettivi e supplenti dell’ACF, a decorrere dal 12 dicembre 2016;

VISTA la propria delibera n. 20590 del 26 settembre 2018 con cui, a seguito delle dimissioni del Prof. Federico Ferro-Luzzi, il Prof. Avv. Gustavo Olivieri è stato nominato membro supplente dell’ACF, su designazione della Consob, con decorrenza 1° ottobre 2018;

CONSIDERATO l’art. 5, comma 3, del regolamento adottato con la richiamata delibera n. 19602 del 4 maggio 2016 ai sensi del quale “Il Presidente dura in carica cinque anni e gli altri membri tre anni e possono essere confermati una sola volta”;

VISTA la propria delibera n. 21183 dell’11 dicembre 2019 con cui, dopo la scadenza del primo triennio di permanenza in carica, i membri effettivi e supplenti dell’ACF sono stati confermati per un ulteriore triennio - ai sensi del sopra citato art. 5, comma 3, del regolamento - nell’incarico loro conferito con la richiamata delibera n. 19782 del 23 novembre 2016;

VISTA la propria delibera n. 21993 del 15 settembre 2021 con cui anche il Prof. Gustavo Olivieri è stato confermato nell’incarico di membro supplente dell’ACF, su designazione della Consob, a decorrere dal 1° ottobre 2021 e per un ulteriore triennio;

CONSIDERATO che il primo quinquennio di permanenza in carica del Dott. Gianpaolo Eduardo Barbuzzi giungerà a scadenza il 12 dicembre 2021;

RITENUTO di procedere, avuto riguardo all’attività svolta, alla conferma per il secondo quinquennio - ai sensi del già citato art. 5, comma 3, del regolamento adottato con la delibera n. 19602 del 4 maggio 2016 - dell’incarico conferito al Dott. Gianpaolo Eduardo Barbuzzi, Presidente del Collegio dell’ACF;

D E L I B E R A:

A decorrere dal 13 dicembre 2021 e per un ulteriore quinquennio, il Dott. Gianpaolo Eduardo Barbuzzi, è confermato nell’incarico di Presidente del Collegio dell’Arbitro per le Controversie Finanziarie.

La presente delibera è pubblicata nel Bollettino della Consob.

2 dicembre 2021

IL PRESIDENTE
Paolo Savona