Newsletter


Le notizie della settimana:
- > Comunicazioni Consob a tutela dei risparmiatori
- > Save The Date - 10 dicembre 2021, Seminario Consob/Politecnico di Milano: "Pilot MiFID: sperimentazione sulle infrastrutture di mercato"
- > L'Esma pubblica il suo secondo "cruscotto dei rischi" per il 2021
- > Richiamo di attenzione sulla presentazione di una lista da parte del CdA uscente per il suo rinnovo - Consultazione
- > Aumento di capitale Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni Spa
- > Consob: avvicendamenti nell’assetto organizzativo di Istituto
- > Comunicazioni a tutela dei risparmiatori di altre Autorità di vigilanza

- > Le decisioni della Commissione assunte nel corso della settimana

- > Le determinazioni dirigenziali assunte nel corso della settimana

Avvertenza: i provvedimenti adottati dalla Consob sono pubblicati nel Bollettino dell'Istituto e, quando previsto, anche nella Gazzetta Ufficiale. Le notizie riportate in questo notiziario rappresentano una sintesi dei provvedimenti di maggiore e più generale rilevanza e pertanto la loro diffusione ha il solo scopo di informare sull'attività della Commissione.

- LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA -

Consob ha ordinato l’oscuramento di 5 nuovi siti web che offrono abusivamente servizi finanziari.

L’Autorità si è avvalsa dei poteri derivanti dal "decreto crescita" (legge n. 58 del 28 giugno 2019, articolo 36, comma 2-terdecies), in base ai quali Consob può ordinare ai fornitori di servizi di connettività internet di inibire l’accesso dall’Italia ai siti web tramite cui vengono offerti servizi finanziari senza la dovuta autorizzazione.

Di seguito i siti per i quali la Consob ha disposto l’oscuramento:

  • EGL Sverige AB (sito https://eglsverigeab.com e relativa pagina https://my.eglsverigeab.com);
  • Big Horizons Limited e NewFx Ltd (sito www.newfx.co);
  • Dzikanta Limited (sito https://euromts.io);
  • Seabreeze Partners Ltd (sito https://maxiplus.trade e relativa pagina https://maxiplus.cc);
  • "ConiusFx" (sito https://coniusfx.com).

Sale, così, a 558 il numero dei siti complessivamente oscurati dalla Consob a partire da luglio 2019, da quando l’Autorità è stata dotata del potere di ordinare l’oscuramento dei siti web degli intermediari finanziari abusivi.

I provvedimenti adottati dalla Consob sono consultabili sul sito www.consob.it.

Sono in corso le attività di oscuramento dei siti da parte dei fornitori di connettività a internet che operano sul territorio italiano. Per motivi tecnici l’oscuramento effettivo potrà richiedere alcuni giorni.

La Consob richiama l’attenzione dei risparmiatori sull’importanza di usare la massima diligenza al fine di effettuare in piena consapevolezza le scelte di investimento, adottando comportamenti di comune buon senso, imprescindibili per salvaguardare il proprio risparmio: tra questi, la verifica preventiva, per i siti che offrono servizi finanziari, che l’operatore tramite cui si investe sia autorizzato e, per le offerte di prodotti finanziari, che sia stato pubblicato il prospetto informativo.

A tal fine Consob ricorda che sul sito www.consob.it è presente in homepage la sezione "Occhio alle truffe!", dove sono disponibili informazioni utili a mettere in guardia l’investitore contro le iniziative finanziarie abusive.

torna al sommario

Il 10 dicembre prossimo dalle 11.00 alle 13.00 si terrà il terzo seminario del percorso organizzato dalla Consob e dall’osservatorio Blockchain & Distributed Ledger del Politecnico di Milano per approfondire le principali sfide poste dalle tecnologie Blockchain e la profonda trasformazione della finanza, spinta dall’evoluzione normativa e tecnologica e dalla crescente competizione. Il tema è: "Pilot MiFID: sperimentazione sulle infrastrutture di mercato".

L’incontro permetterà di approfondire il regime pilota introdotto per le sperimentazioni in ambito distributed ledger all’interno della direttiva Mifid. Sarà in particolare discusso il suo impatto sui profili di trading e post trading e le potenziali implicazioni tecnologiche e di vigilanza. L’evento costituirà anche un’importante occasione di confronto in diretta con i principali attori ed esperti del settore. Sarà infatti data la possibilità di interagire con i relatori attraverso apposite sessioni di Q&A. Il seminario sarà fruibile in streaming gratuitamente.

L’evento prevede (11.00) i saluti iniziali di Paolo Ciocca (Commissario Consob). Sono successivamente previste due sessioni di lavoro, moderate da Pierangelo Soldavini (Giornalista, IlSole24Ore). Nella prima (11.00) discutono il tema con Maria Tecla Rodi (Consob), Antonella Sciarrone Alibrandi (Prorettrice Università Cattolica e Ordinario di Diritto dell’economia), Paola Fico (Head of Italy Regulation, Borsa Italiana) e Fabrizio Planta (Head of the Markets and Data Reporting Department, Esma).

Nella seconda (12.00) discutono il tema con Giacomo Vella (Direttore, Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger): Simona Serio (Consob), David Durouchoux (Deputy CEO, Forge, Société Générale) e Simone Cortese (Director of Product Management, Fnality).

I saluti finali (12.50) sono a cura di Valeria Portale (Direttore, Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger). Il seminario è fruibile in streaming gratuitamente, previa registrazione al seguente link: https://www.osservatori.net/it/eventi/prossimi/webinar/.

Il calendario dei seminari (gratuiti) prevede, successivamente, i seguenti appuntamenti:

Ulteriori informazioni sui seminari possono essere richieste a: micarseries@consob.it.

torna al sommario

L'Esma, autorità di regolamentazione dei mercati mobiliari dell'Ue, ha pubblicato il 26 novembre il suo secondo Risk Dashboard ("cruscotto dei rischi"), riferito al terzo trimestre 2021. In esso l’autorità mantiene invariati i livelli di rischio, in un contesto di mercato caratterizzato da incertezza molto elevata, valutazioni delle attività ancora elevate e conseguente rischio di correzioni dei prezzi e brusche variazioni dei premi al rischio.

L’Esma, nel sottolineare il miglioramento delle prospettive macroeconomiche negli ultimi mesi, afferma inoltre che i livelli di rischio potrebbero – realisticamente – ridursi, se i miglioramenti dei mercati finanziari si dimostreranno resilienti nel medio termine e i mercati stessi saranno capaci di resistere alla potenziale futura eliminazione graduale del sostegno pubblico e monetario legato alla pandemia Covid-19.

Tra i fattori di rischio più importanti l’Esma inserisce le prospettive economiche, l'incertezza sull'inflazione, l'indebitamento nei mercati del debito sovrano e privato e i rischi politici e di eventi. Non manca l’accenno a rischi derivanti da eventi quali la questione Evergrande, caso in cui i mercati si sono dimostrati reattivi, pur in presenza di un impatto potenziale non trascurabile sugli investitori e sulla stabilità finanziaria in futuro.

torna al sommario

Il 2 dicembre scorso la Consob ha sottoposto alla consultazione del mercato un’ipotesi di richiamo di attenzione per le società quotate e i loro azionisti avente ad oggetto alcuni aspetti di rilievo riguardanti l’esercizio da parte dei consigli di amministrazione delle società quotate della facoltà eventualmente prevista in via statutaria di presentazione di una lista di candidati per il rinnovo del medesimo organo.

Sebbene i richiami di attenzione non rientrino tra gli atti da sottoporre alla consultazione del mercato, ai sensi del Regolamento concernente i procedimenti per l'adozione di atti di regolazione generale (delibera n. 19654 del 5 luglio 2016), in quanto atti tipicamente di vigilanza, la Consob ha ritenuto di avviare una fase di pubblica consultazione tenuto conto della rilevanza della tematica in esame. La consultazione si concluderà il 17 dicembre 2021.

torna al sommario

Approvato il prospetto informativo nel formato del prospetto Ue della ripresa (ossia redatto in forma semplificata ai sensi dell’articolo 14-bis del Regolamento Ue 1129/2017 come integrato dal Regolamento Ue 2021/337) avente ad oggetto l’offerta in opzione e l’ammissione alle negoziazioni sull’Euronext Milan organizzato e gestito da Borsa Italiana Spa di azioni ordinarie di nuova emissione di Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni (Bim) Spa.

L’emittente è una banca di diritto italiano, capogruppo del gruppo Bim, operatore indipendente sul mercato del wealth management. Le attività del gruppo sono strutturate in tre aree di business operanti in una prospettiva unitaria e integrata: (a) wealth management, dedicata a fornire consulenza in materia di servizi di investimento, anche attraverso la distribuzione di prodotti di risparmio gestito, l’intermediazione mobiliare e una serie di attività collaterali, tra cui l’erogazione del credito; (b) asset management, cui fanno capo, per il tramite della controllata Symphonia Sgr, le attività relative ai servizi e alle soluzioni d’investimento collocati anche presso investitori esterni al gruppo; (c) corporate & investment banking, dedicata a fornire servizi specialistici alla clientela relativi alla componente non finanziaria del patrimonio nonché a gestire e ottimizzare le risorse finanziarie del gruppo.

Alla data del prospetto Trinity detiene l’86,99% del capitale sociale dell’emittente.

L’assemblea straordinaria della banca ha deliberato - il 22 novembre 2019 - di attribuire, ai sensi dell’articolo 2443 del codice civile, la facoltà al consiglio di amministrazione di aumentare a pagamento e in via scindibile, in una o più volte, il capitale sociale, per un periodo di 5 anni dalla data della deliberazione, per un importo massimo complessivo di 100 milioni di euro, comprensivo di eventuale sovrapprezzo, mediante emissione di azioni ordinarie prive di valore nominale e aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione, da offrire in opzione agli aventi diritto.

Conseguentemente, nel corso del 2020, è stato effettuato un aumento di capitale della banca di 36,8 milioni di euro; l’11 novembre scorso il consiglio di amministrazione, in ulteriore parziale esercizio della delega all’aumento, ha deliberato un aumento del capitale sociale, a pagamento e in via scindibile, per l’importo massimo di 23 milioni di euro (comprensivo di sovrapprezzo), mediante emissione di azioni ordinarie prive di valore nominale, aventi godimento regolare e le medesime caratteristiche delle azioni in circolazione alla relativa data di emissione, da offrire in opzione agli azionisti aventi diritto.

L’offerta riguarda massimo 683.613.317 nuove azioni (pari al 41,5% delle azioni Bim già ammesse alle negoziazioni) offerte nel rapporto di 5 nuove azioni ogni 12 azioni detenute al prezzo di offerta di 0,0336 euro (di cui 0,001 euro da imputarsi a capitale sociale e 0,0326 euro a sovrapprezzo) per ciascuna nuova azione. Tale prezzo incorpora uno sconto del 15% circa rispetto al prezzo teorico ex diritto (TERP) delle azioni ordinarie del gruppo Bim, calcolato sulla base del prezzo di riferimento delle azioni Bim del 26 novembre. Il controvalore totale dell’aumento di capitale è di 22.969.407,45 euro.

Il periodo di offerta va dal 6 al 14 dicembre 2021 con termine del periodo di opzione e di sottoscrizione delle nuove azioni del 20 dicembre 2021.

L’aumento di capitale rientra fra le azioni previste dal piano strategico 2020-2025 della Bim Spa e avviate nel corso del 2019 nell’ambito del piano strategico 2019-2024. In particolare, in base al piano strategico 2020-2025, il rafforzamento patrimoniale residuo di cui l’aumento di capitale è parte integrante è funzionale a consentire il rispetto dei requisiti prudenziali richiesti da Banca d’Italia e a sostenere la prosecuzione delle iniziative di rilancio del gruppo.

Il socio di maggioranza dell’emittente, Trinity Investments Designated Activity Company, "special purpose vehicle" di diritto irlandese, ha assunto un impegno irrevocabile, valido fino al 31 dicembre 2021, a supportare l’aumento di capitale e così contribuire al rafforzamento patrimoniale residuo finalizzato al raggiungimento degli obiettivi previsti nel piano strategico 2020-2025, tramite la sottoscrizione della porzione di aumento di capitale di propria pertinenza nonché la sottoscrizione delle nuove azioni che dovessero risultare non sottoscritte al termine dell’offerta in borsa.

L’impegno di sottoscrizione Trinity riguarda solo l’aumento di capitale e non anche la parte del rafforzamento patrimoniale residuo ulteriore rispetto all’aumento di capitale che in base al piano strategico 2020-2025 è previsto l’emittente ponga in essere entro il primo semestre 2022 (per massimi 17 milioni di euro).

L’impegno di sottoscrizione Trinity non è assistito da garanzia di esatto adempimento; alla data del prospetto non sussistono impegni del socio di maggioranza e/o di altri azionisti e/o di terzi funzionali a sostenere il rafforzamento patrimoniale residuo per l’importo eccedente quello derivante dall’aumento di capitale, fino a concorrenza dell’importo complessivo di circa 40 milioni di euro.

In caso di mancata realizzazione dell’aumento di capitale, considerata la previsione di un risultato per l’esercizio 2021 ancora negativo, sebbene in miglioramento rispetto al risultato negativo dell’esercizio 2020 e tenuto conto delle incertezze connesse all’evoluzione del contesto pandemico, non si può escludere che l’emittente possa ricadere nella situazione di cui all’articolo 2446 del cod. civ. (i.e. perdite del capitale in misura superiore al terzo) e l’emittente e il gruppo non possano rispettare i requisiti di adeguatezza patrimoniale al 31 dicembre 2021.

Come evidenziato nei fattori di rischio del prospetto informativo, qualora all’esito dell’aumento di capitale, Trinity venisse a detenere una partecipazione superiore al 90% del capitale sociale della banca e dichiarasse la propria intenzione di non ripristinare un flottante sufficiente ad assicurare il regolare andamento delle negoziazioni e quindi si realizzassero le condizioni di cui all’articolo 108, comma 2, del Tuf con il conseguente obbligo a carico di Trinity di acquistare le restanti azioni dagli azionisti che ne facessero richiesta, ai sensi dell’articolo 2.5.1, comma 6, del Regolamento di Borsa, le azioni sarebbero revocate dalla quotazione.

In tal caso, gli azionisti della banca che non richiedessero a Trinity di acquistare le loro azioni in virtù dell’obbligo di acquisto sarebbero titolari di strumenti finanziari non negoziati in alcun mercato regolamentato, con conseguente difficoltà o impossibilità di liquidare il proprio investimento. Inoltre, qualora successivamente all’investimento in azioni dell’emittente il presupposto della continuità aziendale venisse meno, il valore delle azioni potrebbe essere azzerato, incorrendo così l’investitore in una perdita totale del capitale investito.

torna al sommario

La Commissione, con delibera n. 22097 del 25 novembre 2021, ha attribuito i seguenti incarichi di responsabilità, con decorrenza dal 1° dicembre 2021:

  • Nadia Linciano è stata nominata responsabile della Divisione Studi, con la temporanea reggenza dell’Ufficio Studi Economici, coordinato nell’ambito della stessa Divisione;
  • Isadora Tarola è stata nominata responsabile della Divisione Mercati, con la temporanea reggenza dell’Ufficio Vigilanza Infrastrutture di Mercato, coordinato nell’ambito della stessa Divisione;
  • Lorenza Pagnotto è stata nominata responsabile della Divisione Intermediari.

torna al sommario

Le autorità di vigilanza di Regno Unito (Financial Conduct Authority - Fca), Lussemburgo (Commission de Surveillance du Secteur Financier - Cssf), Svizzera (Swiss Financial Market Supervisory Authority – Finma) e Spagna (Comisión Nacional del Mercado de Valores - Cnmv), segnalano le società e i siti web che stanno offrendo servizi di investimento, finanziari, bancari e assicurativi senza le previste autorizzazioni.

Segnalate dalla Financial Conduct Authority (Fca) - Regno Unito:

  • Fastcryptofxtrade (www.fastcryptofxtrade.com);
  • Crypto-test investment (www.crypto-test.net);
  • Southlane Consulting LLC (www.southlaneconsulting.com, www.southlaneconsultingllc.com);
  • Capital Financial Partners Ltd / cfpartnerltd.com (https://cfpartnerltd.com), clone di società autorizzata;
  • Crypto-company.site (https://crypto-company.site);
  • Climaxcryptoforex (https://climaxcryptoforex.com);
  • Crypto Fambit (Investments) Ltd (https://cryptofambit.com/en);
  • Aeroscrypto (https://aeroscrypto.com);
  • Paramount Financial Services (www.paramountfinancialsvcs.com);
  • Cryptolegalminers.online (https://cryptolegalminers.online);
  • Cryptofxexpertminers.online (https://cryptofxexpertminers.online);
  • Sparowscapital (https://sparowscapital.co.uk, www.sparrowscapital.net), clone di società autorizzata;
  • CryptoGlobalTrades / Acxtrading (https://cryptoglobaltrades.com);
  • Cryptomarginpro (www.cryptomarginpro.com);
  • SafeTrade / safetradez.com (www. safetradez.com);
  • Rachford Securities LLC (www.rachfordsecuritiesllc.com);
  • Prudential Pensions Bonds / Prudential Financial (email: info@prudentialpensionsbonds.com, info@pru-investments.com, admin@prudentialfinancial.info), clone di società autorizzata;
  • Falcon Investment Management / corporatefalcon.com (www.corporatefalcon.com, manager.corporatefalcon.com/es/login), clone di società autorizzata;
  • Saffron Moneytree (www.saffronmoneytree.com), clone di società autorizzata;
  • Binance Investment Ltd (https://binance-investment.ltd);
  • CryptSaveFx (https://globalcryptosaves.com);
  • UniversalBTCMiningPool (https://universalminingcrypto.com);
  • GreenCryptoFX (https://greencryptofx.com);
  • Cryptonic-trade.com (www.cryptonic-trade.com);
  • Bank of America (email: clients@boa-eu.com), clone di società autorizzata;
  • Eurotrade (www.eurotrade.co);
  • Everett Consulting Group (www.everettconsultinggrp.com);
  • Cascadecoinet (https://cascadecoinet.com);
  • Crypto Wealth Trading (https://ext-cryptowealthtrading.com);
  • FXInvestCrypto (https://fxinvestcrypto.com);
  • Universal Crypto Trade FX (https://universalcryptotradefx.com);
  • Greencore Consulting Group LLC (www.greencoreconsultinggrp.com);
  • Copperstone Global Advisors LLC (www.copperstoneglobaladvisorsllc.com);
  • Crypto Currency Market Trade, Inc (https://cryptocurrencymarketplace.trade);
  • Coinglass Limited (https://www.coinglass.com);
  • Crypto Funds (https://crypto-funds.online);
  • Clarkston Corporate Partners (www.clarkstoncorporatepartners.com);
  • Income Bonds UK (https://www.incomebonds.uk/, bestbonds.today, www.ukincomebonds.com, https://uk-bonds.co/, Incomebonds.org, ukincomebonds.co, www.incomebonds.so);
  • North Field Trust Savings (http://www.northfieldtrustsavings.com);
  • Investec Coins Fund Ltd / Investeccoinsfund Ltd (http://investeccoinsfund.ltd);
  • Lifetime Investment Market (www.lifetimeinvestmentmarket.com);
  • Crypto Prospect (www.cryptoprospecttradingfx.com).

Segnalate dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier (Cssf) – Lussemburgo:

  • Souverain Private Equity S.A (www.souverainpe.com);
  • Orcadia Asset Management S.A (www.access-orcd.com);
  • Forbschain (www.forbschain.com).

Segnalate dalla Swiss Financial Market Supervisory Authority (Finma) - Svizzera:

Segnalata dalla Comisión Nacional del Mercado de Valores (Cnmv) - Spagna:

  • Delitraders / Miva Solutions Llc (https://www.delitraders.com). Già oggetto di delibera Consob n. 22079 dell’11 novembre 2021. Successivamente l’Autorità avvalendosi dei poteri derivanti dal "decreto crescita" (legge n. 58 del 28 giugno 2019, articolo 36, comma 2-terdecies), ha ordinato ai fornitori di servizi di connettività a internet di inibire l’accesso dall’Italia al sito internethttps://delitraders e alla relativa pagina web https://client.delitraders.com. Pubblicata in "Consob Informa" n. 40/2021 del 15 novembre 2021.

torna al sommario

LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE ASSUNTE O RESE PUBBLICHE NEL CORSO DELLA SETTIMANA
(i documenti immediatamente disponibili nel sito sono evidenziati tramite link; gli altri provvedimenti saranno disponibili nei prossimi giorni)

Prospetti informativi
  • Approvato il documento di registrazione relativo all’offerta pubblica di titoli diversi dai titoli di capitale destinati agli investitori al dettaglio emessi da Mediobanca – Banca di Credito Finanziario Spa (decisione del 2 dicembre 2021).
  • Approvato il prospetto informativo nel formato del prospetto semplificato Ue della ripresa avente ad oggetto l’offerta in opzione e l’ammissione alle negoziazioni sull’Euronext Milan organizzato e gestito da Borsa Italiana Spa di azioni ordinarie di nuova emissione di Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni (Bim) Spa (decisione del 1° dicembre 2021).
Albi ed elenchi – Imprese di investimento
  • Accoglimento dell’istanza di rinuncia da parte della Elite Sim Spa dell’autorizzazione allo svolgimento nel Regno Unito, in regime di libera prestazione, del servizio di investimento di ricezione e trasmissione di ordini (delibera n. 22100 del 1 dicembre 2021).
Contrasto all'abusivismo (art. 7-octies Tuf)

torna al sommario

LE DETERMINAZIONI DIRIGENZIALI ASSUNTE O RESE PUBBLICHE NEL CORSO DELLA SETTIMANA
(i documenti immediatamente disponibili nel sito sono evidenziati tramite link; gli altri provvedimenti saranno disponibili nei prossimi giorni)

Quote per l’elezione degli organi di amministrazione e controllo
  • Il Responsabile della Divisione Corporate Governance della Consob, sulla base delle previsioni dell’articolo 147-ter del d.lgs. n. 58/1998 (Testo unico della finanza - Tuf) e degli articoli 144-ter e seguenti del Regolamento Emittenti, ha determinato la quota minima di partecipazione per la presentazione delle liste dei candidati per l’elezione degli organi di amministrazione e controllo della società I Grandi Viaggi Spa (soglia individuata al 2,5%). Il testo integrale della determinazione dirigenziale n. 56 del 30 novembre 2021 è disponibile sul sito internet www.consob.it, corredata dalla tabella con l’indicazione dei criteri utilizzati per la determinazione della quota di partecipazione.
Albi ed elenchi – Gestori di portali per il crowdfunding
  • Conferma dell’iscrizione di Next Equity Crowdfnding Marche Srl nel registro dei gestori di portali previsto dall’articolo 50-quinquies del d.lgs. n. 58/1998 nella nuova denominazione di Mf Next Equity Crowdfnding Srl (determinazione dirigenziale n. 57 del 30 novembre 2021).

torna al sommario

CONSOB INFORMA (Reg. al Trib. di Roma n. 250 del 30/10/2013) - Direttore responsabile: Manlio Pisu - Comitato di redazione: Antonella Nibaldi (coordinatrice), Claudia Amadio, Riccardo Carriero, Luca Cecchini, Laura Ferri, Chiara Tomaiuoli, Alfredo Gloria - Direzione e redazione: CONSOB Via G. B. Martini, 3 - 00198 Roma - telefono: (06) 84771 - fax: (06) 8417707. E' possibile inviare documenti o segnalazioni alla redazione utilizzando l'Area interattiva del sito www.consob.it dove per altro CONSOB INFORMA è consultabile al link "Area pubblica/pubblicazioni/newsletter".