Nasce "Occhio alle truffe!" - Sul sito Consob un nuovo strumento per difendersi dalle trappole finanziarie (Comunicato stampa del 18 ottobre 2018)

Nasce Occhio alle truffe! (http://www.consob.it/web/area-pubblica/occhio-alle-truffe). È il nuovo strumento disponibile in home page sul sito www.consob.it che in pochi clic mette i risparmiatori in condizione di capire se l'offerta finanziaria che si accingono a valutare è promossa da soggetti autorizzati dalla Consob oppure no.

Occhio alle truffe! dà facile accesso alle banche dati della Consob, dove sono disponibili gli elenchi dei soggetti autorizzati e i campanelli d'allarme suonati da Consob riguardo a soggetti non autorizzati e offerte abusive.

Consob raccomanda di consultare sempre Occhio alle truffe!, prima di accettare offerte finanziarie di qualsiasi tipo.

Nel contenitore di Occhio alle truffe! i risparmiatori possono trovare gli aggiornamenti periodici delle segnalazioni relative ad offerte abusive di prodotti e servizi. Se il nome della società che promuove un'offerta non compare negli elenchi della Consob, vuol dire che l'offerta è abusiva. È il primo segnale d'allarme per capire che l'offerta in esame può configurarsi come truffa.

Per qualsiasi esigenza i risparmiatori possono chiedere informazioni o chiarimenti direttamente alla Consob, utilizzando il link al sito http://www.consob.it/web/consob/chiedi-alla-consob o il numero 06.8477611, o inviare un esposto dal link http://www.consob.it/Esposti-web/home?jf.menuId= .

Di seguito gli interventi più recenti nel campo del contrasto delle offerte finanziarie abusive:

Esercizio abusivo di servizi e attività di investimento

Con riferimento alle attività più recenti, la Consob, accertato l'esercizio abusivo dell'attività di investimento, ha ordinato, ai sensi dell'articolo 7-octies, lettera b), del Testo unico della finanza - Tuf (Poteri di contrasto all'abusivismo) di porre termine alla violazione dell'articolo 18 del Tuf, consistente nell'offerta e nello svolgimento nei confronti del pubblico italiano di servizi e attività di investimento posta in essere dai seguenti soggetti:

Offerta al pubblico in assenza delle prescritte autorizzazioni

  • La Commissione ha inoltre sospeso, per un periodo di 90 giorni, ai sensi dell'articolo 99, comma 1, lettera b) del Tuf, l'offerta al pubblico residente in Italia avente ad oggetto il "Piano d'investimento AvaCrypto" effettuata in assenza delle prescritte autorizzazioni anche tramite il sito www.avacrypto.com (delibera n. 20617 del 10 ottobre 2018).
Comunicato stampa in pdf
18 ott 2018