Contributi di vigilanza

L'art. 40, comma 3, della legge 23 dicembre 1994, n. 724 prevede che la Consob determini annualmente l'ammontare delle contribuzioni dovute dai soggetti sottoposti alla sua vigilanza.

La sezione ha lo scopo di delineare un quadro organico della materia dei contributi di vigilanza e di agevolare gli operatori nei relativi versamenti. Gli importi delle contribuzioni sono pubblicati annualmente sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, sul bollettino della Consob e resi disponibili sul sito istituzionale.

Il Regime Contributivo 2021 prevede un unico contributo di vigilanza annuale per ciascuna categoria di soggetti vigilati. Per le questioni attinenti le modalità di pagamento della contribuzione si rinvia all'apposita sezione "modalità di pagamento".

REGIME CONTRIBUTIVO 2021

Il regime contributivo 2021 è stato approvato con Delibera Consob n. 21659 del 22 dicembre 2020 - Determinazione della contribuzione dovuta per l'esercizio 2021, ai sensi dell'art. 40 della legge n. 724/1994 - e reso esecutivo con DPCM dell'11 gennaio 2021. La delibera è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 16 del 21 gennaio 2021.

Le modalità ed i termini di versamento previsti per il 2021 sono stati modificati per tenere conto dell'adesione della Consob al sistema PagoPA.

In particolare, al fine di poter preventivamente accertare le somme dovute dalle società di revisione e dai revisori e di poter inviare, successivamente, l'avviso di pagamento PagoPa, è stato previsto l'inoltro dei dati riferiti alla base imponibile entro il 15 febbraio 2021 qualora la data di pagamento del contributo sia il 15 marzo 2021 ovvero almeno 20 giorni prima la data di pagamento negli altri casi.

Quanto invece alla misura della contribuzione è stata confermata la vigenza delle tariffe in vigore per l'anno 2020.