Newsletter


Notiziario settimanale - anno XXVII - N° 14 - 12 aprile 2021

Le notizie della settimana:
- > Servizi finanziari abusivi: Consob oscura 5 siti abusivi
- > Decade il regime temporaneo di trasparenza rafforzata su variazioni delle partecipazioni rilevanti e dichiarazioni degli obiettivi di investimento. Dal 14 aprile di nuovo in vigore la sola normativa ordinaria
- > Oggi, 12 aprile 2021 - L’evoluzione dell’informativa finanziaria negli ultimi 30 anni: convegno in memoria di Angelo Apponi
- > Eureka!: le frontiere digitali. Ciclo di webinar Consob, oggi 12 aprile il primo seminario
- > Requisiti di conoscenza e competenza del personale degli intermediari: aggiornate le Q&A Consob
- > Aggiornato l'elenco dei revisori legali e delle imprese di revisione contabile con ricavi da Enti di interesse pubblico (Eip)
- > Attribuzione dell’incarico di Responsabile per la Transizione Digitale della Consob
- > Comunicazioni a tutela dei risparmiatori di altre autorità di vigilanza

Le decisioni della Commissione assunte nel corso della settimana

Avvertenza: i provvedimenti adottati dalla Consob sono pubblicati nel Bollettino dell'Istituto e, quando previsto, anche nella Gazzetta Ufficiale. Le notizie riportate in questo notiziario rappresentano una sintesi dei provvedimenti di maggiore e più generale rilevanza e pertanto la loro diffusione ha il solo scopo di informare sull'attività della Commissione.

- LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA -

Consob ha ordinato l’oscuramento di 5 nuovi siti web che offrono abusivamente servizi finanziari.

L’autorità si è avvalsa dei poteri derivanti dal "decreto crescita" (legge n. 58 del 28 giugno 2019, articolo 36, comma 2-terdecies), in base ai quali Consob può ordinare ai fornitori di servizi di connettività internet di inibire l’accesso dall’Italia ai siti web tramite cui vengono offerti servizi finanziari senza la dovuta autorizzazione.

Di seguito i siti per i quali la Consob ha disposto l’oscuramento:

- Trade Com Limited (sito internet https://spotfinex.com e relativa pagina https://accounts.spotfinex.com);

- Konstos Markets Ltd (sito internet www.stockcore.co);

- Vita Impex Ltd (siti internet https://vitafx.com e https://pluton500.com);

- "Up Invest Finance" (sito internet https://upinvestfin.com).

Sale, così, a 421 il numero dei siti complessivamente oscurati dalla Consob a partire da luglio 2019, da quando l’autorità è stata dotata del potere di ordinare l’oscuramento dei siti web degli intermediari finanziari abusivi.

I provvedimenti adottati dalla Consob sono consultabili sul sito www.consob.it.

Sono in corso le attività di oscuramento dei siti da parte dei fornitori di connettività a internet che operano sul territorio italiano.

Per motivi tecnici l’oscuramento effettivo potrà richiedere alcuni giorni.

La Consob richiama l’attenzione dei risparmiatori sull’importanza di usare la massima diligenza al fine di effettuare in piena consapevolezza le scelte di investimento, adottando comportamenti di comune buon senso, imprescindibili per salvaguardare il proprio risparmio: tra questi, la verifica preventiva, per i siti che offrono servizi finanziari, che l’operatore tramite cui si investe sia autorizzato e, per le offerte di prodotti finanziari, che sia stato pubblicato il prospetto informativo.

A tal fine Consob ricorda che sul sito www.consob.it è presente in homepage la sezione “Occhio alle truffe!”, dove sono disponibili informazioni utili a mettere in guardia l’investitore contro le iniziative finanziarie abusive.

torna al sommario

Dal prossimo 14 aprile torna in vigore la sola normativa ordinaria in materia di trasparenza sulle variazioni delle partecipazioni rilevanti e sulle dichiarazioni degli obiettivi di investimento.

Consob ha deciso, infatti, di non prorogare ulteriormente il regime temporaneo di trasparenza rafforzata introdotto il 9 aprile 2020 (comunicato stampa del 10 aprile 2020 e relative delibere n. 21326 e n. 21327 del 9 aprile 2020) con riferimento ad alcune società italiane quotate in Borsa, individuate secondo il criterio della diffusione dell’azionariato (ovvero non controllate di diritto), e poi rinnovato di tre mesi in tre mesi (comunicati stampa del 10 luglio 2020, del 9 ottobre 2020 e del 14 gennaio 2021 e relative delibere nn. 21434 dell’8 luglio 2020, 21525 del 7 ottobre 2020 e 21672 del 13 gennaio 2021) fino alla prossima scadenza del 13 aprile.

Il rafforzamento della disciplina di trasparenza ordinaria era stato introdotto a termine un anno fa per far fronte alle turbolenze che avevano investito i mercati finanziari per effetto della pandemia da Covid19.

A partire da mercoledì della prossima settimana gli investitori dovranno attenersi alle disposizioni della disciplina di trasparenza ordinaria, in base alle quali l’ obbligo di comunicazione delle variazioni delle partecipazioni rilevanti detenute nelle predette società italiane quotate in Borsa scatta al superamento della soglia del 3% per le imprese a capitalizzazione medio-alta, qualificate come "non Pmi", e al superamento della soglia del 5% per le imprese a bassa capitalizzazione, qualificate come "Pmi" (https://www.consob.it/web/area-pubblica/emittenti-quotati-pmi). Restano invariati gli obblighi relativi al superamento delle soglie successive. Il regime temporaneo di trasparenza rafforzata aveva, invece, abbassato le soglie minime di comunicazione rispettivamente all’1% per le non Pmi e al 3% per le Pmi.

Per quanto riguarda la trasparenza sulle dichiarazioni degli obiettivi di investimento, da mercoledì prossimo l’obbligo di comunicazione scatterà al superamento della soglia del 10% e non più della soglia del 5%, introdotta temporaneamente dal regime di trasparenza rafforzata. 

torna al sommario

Oggi, lunedì 12 aprile 2021, dalle 9:15 alle 14:00, si terrà un convegno dal titolo "L’evoluzione dell’informativa finanziaria negli ultimi 30 anni". L’evento è organizzato in memoria di Angelo Apponi, direttore generale della Consob dal 2015 al 2019.

I lavori saranno aperti dalla Commissaria Anna Genovese, proseguiranno con la moderazione del Commissario. Paolo Ciocca e verranno conclusi dal Commissario Giuseppe Maria Berruti.

L'evento si terrà in streaming sulla piattaforma GoToMeeting, al link che è stato trasmesso a coloro che si sono registrati.

torna al sommario

A partire dal 12 aprile si terrà un ciclo di webinar dal titolo "Consob – Eureka!" sui temi dell'intelligenza artificiale applicabile al campo della regolamentazione e della vigilanza sui mercati finanziari.

Sei appuntamenti, dalle 16,00 alle 17,30 introdotti dal Presidente della Consob, Paolo Savona, in cui alcuni fra i massimi esperti della materia metteranno a fuoco le potenzialità del digitale con l'obiettivo di individuare strumenti innovativi che semplifichino e migliorino le attività di regolatori, vigilanti e decisori politici.

Un confronto fra addetti ai lavori che, ispirandosi ad Archimede, aiuti a raggiungere l'Eureka!

La partecipazione ai webinar è riservata ai dipendenti Consob ed a quelli di altre istituzioni del settore finanziario (Banca d'Italia, Ivass, etc) che sono state interessate tramite i canali istituzionali.

torna al sommario

La Consob ha aggiornato le Q&A (Questions and Answers) del 5 ottobre 2018 in materia di requisiti di conoscenza e competenza del personale degli intermediari, al fine di rendere le stesse conformi al nuovo articolo 78 del Regolamento Intermediari.

Il recente intervento regolamentare ha quindi determinato la necessità di adeguare le Q&A alla nuova versione del Regolamento Intermediari; nell’ambito di tale attività di adeguamento, alcune Q&A sono state aggiornate mentre altre non possono più ritenersi applicabili in quanto fondate su disposizioni non più vigenti.

Nello specifico sono state aggiornate:

- la Q&A 9 concerne la possibilità di considerare nel novero delle 30 ore di aggiornamento professionale minimo annuale richiesto ai membri del personale che operano all’interno dei locali dei soggetti abilitati alla distribuzione di IBIP ( Insurance-based Investment Products, ossia prodotti di investimento assicurativo) la formazione in materia antiriciclaggio;

- la Q&A 10 riguarda le modalità di svolgimento del test di verifica ad esito del corso di aggiornamento professionale richiesto ai membri del personale che operano all’interno dei locali dei soggetti abilitati alla distribuzione di IBIP;

- la Q&A 11 afferisce alla possibilità di considerare nel novero delle 30 ore di aggiornamento professionale richieste ai membri del personale che operano all’interno dei locali dei soggetti abilitati alla distribuzione di IBIP la formazione in previsione dell’offerta di nuovi prodotti. 

Sono state inoltre redatte le nuove Q&A 12, 13 e 14, dedicate esclusivamente all’aggiornamento professionale dei consulenti finanziari autonomi (operanti in proprio e per conto di società di consulenza finanziaria) e formulate in modo da renderle specificamente aderenti alle peculiarità della disciplina dei consulenti finanziari autonomi:

- la Q&A 12 concerne la possibilità di considerare nel novero delle 30 ore di aggiornamento professionale minimo annuale dei consulenti finanziari autonomi la formazione in materia antiriciclaggio;

- la Q&A 13 riguarda le modalità di svolgimento del test di verifica ad esito del corso di aggiornamento professionale richiesto ai consulenti finanziari autonomi;

- la Q&A 14 afferisce alla possibilità di considerare nel novero delle 30 ore di aggiornamento professionale richieste ai consulenti finanziari autonomi la formazione in previsione dell’offerta di nuovi prodotti.

torna al sommario

La Commissione ha aggiornato sul proprio sito internet www.consob.it nella sezione "la Consob e le sue attività/soggetti e mercati/società di revisione" l'elenco dei revisori e delle imprese di revisione legale per la revisione da Eip (Enti di interesse pubblico) distinguendo tra quelli che hanno registrato un fatturato superiore alla soglia del 15% Eip nazionale, e quelli con un fatturato inferiore a tale soglia.

L'articolo 16, comma 3, del Regolamento (Ue) 537/2014 in materia di revisione legale dei conti di Enti di interesse pubblico (Eip), entrato in vigore il 17 giugno 2016, prevede infatti che le autorità di vigilanza sui revisori legali pubblichino annualmente un elenco contenente tutte le società di revisione che svolgono incarichi Eip i cui fatturati si siano attestati nel precedente anno solare al di sotto del 15% del fatturato complessivamente registrato a livello nazionale.

Tale previsione è stata introdotta per evitare l'esclusione dei soggetti con un fatturato Eip meno rilevante, dalle procedure di selezione per il conferimento di incarichi di revisione su Eip.

L’elenco riporta in ordine alfabetico sia le società di revisione e i revisori legali che hanno registrato nel corso del 2020 un fatturato Eip superiore al 15%, sia i soggetti con un fatturato inferiore al 15% del relativo fatturato nazionale e rinviando alla specifica sezione "Revisione Legale" del sito del Ministero dell'Economia e delle Finanze- Mef, in merito ai nominativi delle restanti società di revisione e dei revisori legali persone fisiche che non svolgono attualmente incarichi su Enti di interesse pubblico e che quindi hanno registrato un fatturato da incarichi Eip pari a zero.

Al riguardo si rammenta che l'elenco dei revisori legali cui fare riferimento in fase di conferimento degli incarichi è il Registro tenuto dal Mef ai sensi del Capo III del d.lgs. 39/2010 di cui al seguente link https://www.revisionelegale.mef.gov.it/opencms/opencms/Revisione-legale) dove è possibile visualizzare ed estrarre le indicazioni in merito ai nominativi di tutte le società di revisione e i revisori iscritti al citato Registro.

torna al sommario

La Commissione, con delibera n. 21787 del 7 aprile 2021, ha individuato nella Divisione Infrastrutture Informative l’Unità Organizzativa per lo svolgimento di compiti per la transizione digitale e ha attribuito al Responsabile della Divisione Infrastrutture Informative, Francesco Pirro, l’incarico di Responsabile della transizione digitale.

L’attribuzione del suddetto incarico è disposta dal d.lgs. 7 marzo 2005, n. 82 "Codice dell’Amministrazione Digitale", che all’articolo 17 prevede la necessità presso le pubbliche amministrazioni di individuare un’unità organizzativa e nominare un Responsabile per "la transizione alla modalità operativa digitale e i conseguenti processi di riorganizzazione finalizzati alla realizzazione di un’amministrazione digitale aperta, di servizi facilmente utilizzabili e di qualità, attraverso una maggiore effecienza ed economicità".

torna al sommario

Le autorità di vigilanza di Regno Unito (Financial Conduct Authority - Fca), Hong Kong (Securities and Futures Commission - Sfc), Quebec (Authorité des Marchés Financiers - Amf - Quebec), Polonia (Polish Financial Supervision Authority - Knf), Svizzera (Swiss Financial Market Supervisory Authority – Finma). Portogallo (Comissão do Mercado de Valores Mobiliários – Cmvm), Romania (Financial Supervisory Authority, Romania - Fsa), Kuwait (Capital Markets Authority – Cma), Austria (Financial Market Autority – Fma) e Belgio (Financial Services and Markets Authority – Fsma) segnalano le società e i siti web che stanno offrendo servizi di investimento, finanziari e assicurativi senza le previste autorizzazioni.

Segnalate dalla Fca:

  • Lead Generation Solutions Ltd (www.theinvestmentfinders.com, www.incomecompare-2021.com);

  • FixedRateSociety (www.fixedratesociety.com);

  • SRF Wealth Management (www.srfwealthmanagement.co.uk);

  • Profit Edge (https://profitedge.online);

  • Argus Trade (www.ArgusTrade24.com), clone di società autorizzata;

  • InvestDelta (www.investdelta.com);

  • Alpha Live (https://alphalive.io/en);

  • Sumitomo Mitsui  Trust Bank Ltd (www.sumitomomitsuitrustbank.com), clone di società autorizzata;

  • WinnGroups Capital / Bevan Howards CFD Ltd (https://winngc.com/ https://winngroups.com, https://winngroupltd.com), clone di scietà autorizzata:

  • www.kingsburnwindenergy.com, clone di società autorizzata;

  • Leading Lends (www.leadinglends.uk), clone di società autorizzata, già segnalata dalla Cbi (v. "Consob Informa" n. 11/2021 del 22 marzo 2021);

  • Growth Capital Investments (https://growth-capitalinvestments.com);

  • Best Uk Bonds (https://www.bestukbonds.co.uk/google/);

  • UniCredit Uk (www.unicredituk.co), clone di società autorizzata;

  • Lindsell Asset Holdings (www.lindsellassetsholdings.com), clone di società autorizzata;

  • House24 Trades Limited (https://house24trades.com), clone di società autorizzata;

  • Compare-Property-Bonds.com (www.Compare-Property-Bonds.com);

  • Comparison Bond (www.comparisonbond.com);

  • GooCompare (www.goocomparebonds.com);

  • White Bonds (white-bonds.com);

  • Ukinvestmentsearch.co.uk (www.ukinvestmentsearch.co.uk).

Segnalate dalla Sfc:

  • Spring Inc (www.spring-markets.com);

  • Hui Hui Tong FX (www.huihuitrade.com).

Segnalata dalla Amf – Quebec:

  • Goldbridge Investments inc. (www.goldbridgeinvestments.com).

Segnalata dalla Knf:

  • Binvesting / UMO World Corporation Ltd (www.binvesting.com), già segnalato dalla Fsma (v. "Consob Informa" n. 12/2021 del 29 marzo 2021).

Segnalate dalla Finma:

  • Raven Markets (www.ravenmarkets.com);

  • Forexprimo Ltd. (www.forexprimo.com);

  • Lyskamm Trust (https://lyskammtrust.com).

Segnalate dalla Cmvm:

  • Forex Gods (https://www.forexgods.net, https://www.instagram.com/fx_papi);

  • Bysignals  (https://bysignals.pt/, instagram https://www.instagram.com/joaofox92).

Segnalate dalla Fsa:

  • Vortexz Signals (https://vortexzsignals.com);

  • Stallion Wings;

  • Niredal Ltd (Financepro24.com);

  • Dzintara World Srl.

Segnalata dalla Cma:

  • Al-Madina for Finance and Investment Company.

Segnalate dalla Fma (Austria):

  • www.cryptodeutsch.com;

  • www.swisseu.de;

  • www.alpenfx.com;

  • Goldstein Invest Ltd ( https://goldstein-invest.com);

  • AgricoXQ (https://agricoxq.com);

  • Orti Group Beheer GmbH (B.V.) ( www.orti-group.com);

  • TD Market Investment Capital Ltd / Tiandin Limited ( www.tiandinlimited.com);

  • Finance-21 (www.finance-21.com);

  • KLDC Technical Systems (Capwelt, Tradecenter.fm) ( http://capwelt.com, www.tradecenter.fm).

Segnalate dalla Fsma:

  • Royal Bank of Scotland, (email: @personalrbs.com);

  • Banco Santander Totta (email: @stdrdepartment.com);

  • Neo26 (email:access.neo26@gmail.com);

  • First-Direct / HSBC (email: @firstd-private.com)

  • BPI-Portugal (www.app-bpi-portugal.com).

torna al sommario

LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE ASSUNTE O RESE PUBBLICHE NEL CORSO DELLA SETTIMANA
(i documenti immediatamente disponibili nel sito sono evidenziati tramite link; gli altri provvedimenti saranno disponibili nei prossimi giorni)

Prospetti
  • Approvato il prospetto relativo all’offerta di quote del Fia (Fondo di investimento alternativo) mobiliare italiano di tipo chiuso non riservato Feeder "Mediolanum Private Markets Italia" gestito dalla Mediolanum Gestione Fondi Sgr Spa (decisione del 7 aprile 2021).
Albi ed elenchi
  • Decadenza per rinuncia espressa della Equita Sim Spa, con sede a Milano, dall’autorizzazione all’esercizio del servizio di investimento di cui all’articolo 1, comma 5, lettera d), del Tuf. La società rimane autorizzata allo svolgimento dei servizi di investimento di negoziazione per conto proprio, esecuzione di ordini per conto dei clienti, assunzione a fermo e/o collocamento sulla base di un impegno irrevocabile nei confronti dell’emittente, collocamento senza impegno irrevocabile nei confronti dell’emittente, ricezione e trasmissione di ordini e consulenza in materia di investimenti, di cui all’articolo 1, comma 5, lettere a), b), c), c-bis), e) e f), del Tuf (delibera n. 21790 del 7 aprile 2021).

  • Autorizzata la Principal Global Investors (Europe) Limited, ai sensi dell’articolo 28, comma 6, del Tuf, allo svolgimento in regime di libera prestazione in Italia, nei confronti di clienti professionali di diritto come individuati ai sensi dell’articolo 6, comma 2-quinquies, lettera a), e comma 2-sexies, lettera a), del medesimo Tuf, dei seguenti servizi di investimento: gestione di portafogli (articolo 1, comma 5, lettera, d) del Tuf), senza detenzione, neanche temporanea, delle disponibilità liquide e degli strumenti finanziari della clientela; servizio accessorio di cambio quando detto servizio è legato alla fornitura di servizi di investimento, di cui all’Allegato 1, sezione B, numero 4, del sopracitato Tuf (delibera n. 21789 del 7 aprile 2021). Principal Global Investors (Europe) Limited è autorizzata ad operare in Italia in conformità alle disposizioni applicabili alle imprese d’investimento di paesi terzi ai sensi del Tuf ed è sottoposta per tale operatività al regime di vigilanza ivi previsto.

  • Disposta l’iscrizione di Fenice Crowd Srl, con sede a Milano, nel registro dei gestori previsto dall’articolo 50-quinquies, comma 2, del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (delibera n. 21788 del 7 aprile 2021).

Contrasto all’abusivismo (art. 7-octies Tuf)

Ordine, ai sensi dell’articolo 7-octies, lettera b), del d.lgs. n. 58 del 24 febbraio 1998 Testo unico della finanza - Tuf di porre termine alla violazione dell’articolo 18 del medesimo Tuf, posta in essere da:

- Trade Com Limited tramite il sito internet https://spotfinex.com e relativa pagina https://accounts.spotfinex.com (delibera n. 21792 dell’8 aprile 2021);

- Konstos Markets Ltd tramite il sito internet www.stockcore.com (delibera n.21794 dell’8 aprile 2021);

- Vita Impex Ltd tramite i siti internet https://vitafx.com e https://pluton500.com (delibera n. 21791 dell’8 aprile 2021);

- "Up Invest Finance" tramite il sito internet https://upinvestfin.com (delibera n. 21793 dell’8 aprile 2021).

 

CONSOB INFORMA (Reg. al Trib. di Roma n. 250 del 30/10/2013) - Direttore responsabile: Manlio Pisu - Comitato di redazione: Antonella Nibaldi (coordinatrice), Claudia Amadio, Riccardo Carriero, Luca Cecchini, Laura Ferri, Chiara Tomaiuoli, Alfredo Gloria - Direzione e redazione: CONSOB Via G. B. Martini, 3 - 00198 Roma - telefono: (06) 84771 - fax: (06) 8417707. E' possibile inviare documenti o segnalazioni alla redazione utilizzando l'Area interattiva del sito www.consob.it dove per altro CONSOB INFORMA è consultabile al link "Area pubblica/pubblicazioni/newsletter".