L'OPERATIVITÀ DEI FONDI COMUNI MOBILIARI APERTI DI DIRITTO ITALIANO

 

L'operatività dei fondi comuni mobiliari aperti di diritto italiano sul Mercato Telematico dei titoli Azionari (MTA) gestito da Borsa Italiana

G. Cinquemani, P. Rizzo, A. Russo, F. Zullo

N. 55 - maggio 2003 [formato PDF] 
 

Abstract
In questo lavoro si analizza la politica di investimento di investitori istituzionali nell'ipotesi che essi pongano in essere operazioni di importo rilevante in grado di avere un forte impatto sull'andamento dei prezzi azionari. Utilizzando le informazioni rivenienti dalle banche dati a disposizione della Consob, è stata verificata l'esistenza di un incentivo per le SGR italiane a porre in essere condotte "anomale" sul mercato secondario, allo scopo di creare dei fondi top performer o super star che hanno un notevole impatto in termini commerciali e di marketing. I risultati dell'analisi evidenziano che il ricorso ad operazioni "anomale" caratterizzate dalle menzionate finalità non è riscontrabile a livello sistemico. 
 

Autori
Giuseppe Cinquemani - CONSOB, Divisione Intermediari (g.cinquemani@consob.it)
Pietro Rizzo - CONSOB, Divisione Mercati e Consulenza Economica (p.rizzo@consob.it)
Antonio Russo - CONSOB, Divisione Intermediari (a.russo@consob.it)
Ferdinando Zullo - CONSOB, Divisione Mercati e Consulenza Economica (f.zullo@consob.it)

 

ISSN 2281-1915 [online]