IL RAPPORTO TRA LE SGR E GLI "ESPERTI INDIPENDENTI"

 

Il rapporto tra le Sgr e gli "esperti indipendenti" nella fase di valutazione degli asset dei fondi immobiliari

Indagine curata da A. Colombo e T. Marcelli

N. 65 - dicembre 2009 [formato PDF] 
 

Abstract
Il paper espone gli esiti di un'indagine conoscitiva concernente la fase di valutazione degli asset dei fondi immobiliari, considerata nel più generale quadro del processo decisionale d'investimento/disinvestimento.
In particolare, l'indagine ha avuto lo scopo di acquisire dati inerenti: i) alla trasparenza delle relazioni di stima predisposte dagli esperti indipendenti (metodologia applicata, motivazioni sottese all'impiego della stessa e relativi parametri, ipotesi e rischi considerati); ii) alle procedure secondo le quali le SGR interagiscono con gli esperti.
L'indagine, in primo luogo, rivela l'esistenza di margini di miglioramento delle soluzioni organizzativo-procedurali adottate dalle SGR per regolare il loro rapporto dialettico con gli esperti indipendenti. In secondo luogo, conferma la rilevanza della completezza e della trasparenza delle relazioni di stima predisposte dagli esperti indipendenti, anche alla luce del fatto che la qualità informativa delle perizie si riverbera sulla capacità di conoscenza e comprensione da parte delle SGR delle modalità di formazione dei valori degli immobili.
Con il paper ci si propone di fornire un contributo conoscitivo di tipo empirico, che potrà risultare utile al fine di stimolare il dibattito in merito alla "dialettica" tra SGR ed esperti indipendenti. 
 

Indagine curata da:
Antonino Colombo - CONSOB, Divisione Intermediari, Ufficio Vigilanza SGR e OICR (a.colombo@consob.it)
Toni Marcelli - CONSOB, Divisione Intermediari, Ufficio Vigilanza SGR e OICR (t.marcelli@consob.it)

 

JEL Classifications: G23, G38, K23

ISSN 2281-1915 [online]