Equity Crowdfunding
crowdfunding

3 - Deroghe in favore delle start-up innovative

Il "Decreto crescita bis" stabilisce in favore delle start-up innovative una serie di deroghe all'applicazione di norme di legge in materia di:

  • obblighi di riduzione del capitale in presenza di perdite (alle start-up innovative è consentito ridurre il capitale entro due esercizi anziché entro l'esercizio successivo);
  • diritti dei possessori di quote di s.r.l. (a differenza della disciplina ordinaria è consentita la creazione di "categorie di quote" aventi diritti diversi rispetto alle quote ordinarie e anche di quote prive del diritto di voto);
  • crisi d'impresa (le start-up innovative in crisi non sono assoggettate al fallimento né alle altre procedure concorsuali potendo invece accedere alle più semplici procedure di riorganizzazione del debito e di liquidazione del patrimonio previste dalla legge n. 3 del 2012);
  • offerta al pubblico di quote di s.r.l. (le quote di partecipazione al capitale di start-up innovative che hanno la forma di s.r.l. possono essere offerte al pubblico, a differenza delle comuni s.r.l. cui ciò è vietato).

Secondo i dati pubblicati nella sezione speciale del registro delle imprese delle Camere di Commercio la quasi totalità delle start-up innovative sono costituite in forma di s.r.l. (link)