L'invio di esposti

La CONSOB è destinataria di esposti con i quali soggetti appartenenti a varie categorie (risparmiatori, associazioni e comitati a tutela dei risparmiatori, operatori di mercato ecc.) segnalano fatti o denunciano disfunzioni o scorrettezze nei rapporti con i soggetti vigilati.

Gli esposti sono per la CONSOB una fonte d'informazione utile per lo svolgimento della sua attività di vigilanza e possono contribuire ad accertare e correggere comportamenti e pratiche irregolari.

L'esposto non comporta di per sé l'apertura di un procedimento amministrativo, né l'instaurazione di un contradditorio tra la CONSOB e l'esponente.

Dell'eventuale apertura di un procedimento e degli accertamenti di vigilanza in corso la Consob non può dare informativa all'esponente in quanto attività coperta dal segreto d'ufficio.

La CONSOB non può dare immediata e diretta tutela ai diritti - patrimoniali e non - del singolo esponente, che per questo deve pertanto rivolgersi all'Autorità Giudiziaria. I suoi accertamenti mirano infatti a verificare eventuali comportamenti irregolari o scorretti e a sanzionarli, nel più generale interesse della tutela del pubblico risparmio.

Come trasmettere un esposto

Gli esposti possono essere trasmessi:

via posta ordinaria a:

Via posta ordinaria agli indirizzi:
CONSOB - Divisione Tutela del Consumatore, Ufficio Consumer Protection, Via G.B. Martini, 3 - 00198 Roma
CONSOB - Divisione Tutela del Consumatore, Ufficio Consumer Protection, Via Broletto, 7 - 20121 Milano


via posta elettronica certificata all'indirizzo:

Via posta elettronica certificata dai titolari di indirizzi PEC all'indirzzo:
consob@pec.consob.it


attraverso la procedura on-line

Attraverso l'apposita procedura on-line
disponibile cliccando qui


via fax ai numeri:

Via fax ai numeri:
068416703 - 068417707



I dati forniti dagli esponenti saranno utilizzati ai fini delle attività di vigilanza dell'Istituto e per la gestione delle segnalazioni inviate, secondo quanto previsto dalla normativa privacy (D.lgs. n. 196/2003). Informativa sulla privacy 

Cosa è opportuno indicare su un esposto

E' opportuno che l'esponente:

indichi il proprio nome e cognome, indirizzo e numero di telefono per eventuali chiarimenti su quanto segnalato;


riassuma in modo chiaro e coinciso l'accaduto, il motivo del reclamo e il soggetto di cui si lamenta l'operato;


alleghi fotocopia di ogni documento riguardante il fatto contestato ( per es. copia del contratto d'investimento sottoscritto, rendiconti della gestione patrimoniale, ecc.)


alleghi l'eventuale reclamo già inviato al soggetto di cui si lamenta l'operato e l'eventuale risposta ricevuta; ai sensi dell'art. 17, comma 1, del regolamento Banca d'Italia/Consob del 29.10.2007 gli intermediari adottano procedure idonee ad assicurare una sollecita trattazione dei reclami presentati dai clienti al dettaglio o dai potenziali clienti al dettaglio. Le modalità e i tempi di trattazione dei reclami sono preventivamente comunicate ai clienti.



Per maggiori informazioni sulla trasmissione degli esposti: Visualizza/scarica la guida informativa "Inviare esposti alla Consob" - Tutto quello che i risparmiatori devono sapere per poter inviare un esposto alla Consob