Newsletter


Le notizie della settimana:
- > Comunicazioni Consob a tutela dei risparmiatori
- > Save The Date, 4 ottobre 2021: Global webinar on sustainable finance (WIW 2021)
- > Save The Date, 8 ottobre 2021: strumenti finanziari e tecnologie distributed ledger
- > Primo seminario a.a. 2021-2022 del ciclo “Banca e Finanza” sul “Corporate Bond Flipping
- > Avviso Consob: recepimento degli Orientamenti Esma in materia di informativa finanziaria
- > Opa Assicurazioni Generali Spa su azioni Cattolica di Assicurazioni Spa
- > Approvate le modifiche al Regolamento di Borsa Spa
- > Comunicazioni a tutela dei risparmiatori di altre autorità di vigilanza

- > Le decisioni della Commissione assunte nel corso della settimana

Avvertenza: i provvedimenti adottati dalla Consob sono pubblicati nel Bollettino dell'Istituto e, quando previsto, anche nella Gazzetta Ufficiale. Le notizie riportate in questo notiziario rappresentano una sintesi dei provvedimenti di maggiore e più generale rilevanza e pertanto la loro diffusione ha il solo scopo di informare sull'attività della Commissione.

- LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA -

Consob ha ordinato l'oscuramento di 5 nuovi siti web che offrono abusivamente servizi finanziari.

L'Autorità si è avvalsa dei poteri derivanti dal “decreto crescita” (legge n. 58 del 28 giugno 2019, articolo 36, comma 2-terdecies), in base ai quali Consob può ordinare ai fornitori di servizi di connettività internet di inibire l'accesso dall'Italia ai siti web tramite cui vengono offerti servizi finanziari senza la dovuta autorizzazione.

Di seguito i siti per i quali la Consob ha disposto l'oscuramento:

  • Lithe Group Ltd (sito internet https://platinex.co e relativa pagina https://client.platinex.co/dasboard);
  • Renaissance Invest Ltd (sito internet www.renaissanceinvestltd.co);
  • Tremisa Ltd (sito internet www.askemarket.com);
  • “Investus Fg” (sito internet https://investusfg.com e relativa pagina https://secure.investusfg.com);
  • Kiplar Ltd (sito internet www.kiplar.org).
Sale, così, a 510 il numero dei siti complessivamente oscurati dalla Consob a partire da luglio 2019, da quando l'Autorità è stata dotata del potere di ordinare l'oscuramento dei siti web degli intermediari finanziari abusivi.

I provvedimenti adottati dalla Consob sono consultabili sul sito www.consob.it.

Sono in corso le attività di oscuramento dei siti da parte dei fornitori di connettività a internet che operano sul territorio italiano. Per motivi tecnici l'oscuramento effettivo potrà richiedere alcuni giorni.

La Consob richiama l'attenzione dei risparmiatori sull'importanza di usare la massima diligenza al fine di effettuare in piena consapevolezza le scelte di investimento, adottando comportamenti di comune buon senso, imprescindibili per salvaguardare il proprio risparmio: tra questi, la verifica preventiva, per i siti che offrono servizi finanziari, che l'operatore tramite cui si investe sia autorizzato e, per le offerte di prodotti finanziari, che sia stato pubblicato il prospetto informativo.

A tal fine Consob ricorda che sul sito www.consob.it è presente in homepage la sezione “Occhio alle truffe!”, dove sono disponibili informazioni utili a mettere in guardia l'investitore contro le iniziative finanziarie abusive.

torna al sommario

Consob organizza un global webinar nell'ambito delle attività previste all'interno della quinta edizione della Settimana Mondiale dell'Investitore (World Investor Week - WIW) 2021, l'iniziativa promossa dall'International Organisation of Securities Commissions (Iosco) al fine di sensibilizzare il pubblico sull'importanza dell'educazione finanziaria per accrescere capacità di comprensione e autonomia di giudizio nell'assumere decisioni finanziarie.

Il webinar, in calendario lunedì 4 ottobre dalle 13:00 alle 15:30, è incentrato sulla finanza sostenibile - uno dei temi di fondo della campagna mondiale 2021 - e vede la partecipazione di un gruppo considerevole di esperti internazionali della materia che si confronteranno sui connessi aspetti relativi alla necessità di assicurare la protezione degli investitori e all'opportunità di promuoverne l'educazione finanziaria.

L'evento si aprirà con un intervento di Erik Theeden, Chair della Task Force Iosco sulla sostenibilità, e proseguirà con due panel moderati dalla Consob, il primo focalizzato, nell'ambito del macro-tema, sugli aspetti istituzionali e le implicazioni di investor protection (con la partecipazione di Mef, Commissione Europea, IFRS Foundation, Esma e Efama/IIFA) e l'altro volto a indagare il ruolo che, rispetto alla sostenibilità finanziaria, può essere svolto dall'investor education (con la partecipazione di Ocse, mondo accademico, l'autorità di vigilanza CVM brasiliana, Better Finance e CFA Institute). La Commissaria Consob Chiara Mosca, insediatasi di recente, chiuderà l'evento con alcune considerazioni di sintesi.

Per partecipare è richiesta la registrazione tramite il link https://primetime.bluejeans.com/a2m/register/fbaypugj, che consentirà l'assegnazione di un accesso personalizzato al webinar. Nel corso dell'evento sarà possibile rivolgere domande agli speaker attraverso l'apposita funzione presente nella chat della piattaforma tramite cui si svolgerà l'evento in forma virtuale.

Maggiori informazioni sulla locandina del programma: https://www.consob.it/web/area-pubblica/seminari-e-convegni.

torna al sommario

L'8 ottobre 2021, dalle ore 11.00 alle 13.00, si svolgerà il primo seminario organizzato dalla Consob e dall'Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger del Politecnico di Milano con lo scopo di approfondire le principali sfide poste dalle tecnologie Blockchain.

Nel corso del primo incontro di questo ciclo di eventi verranno approfonditi i profili regolamentari e di mercato degli strumenti finanziari emessi e gestiti tramite tecnologie distributed ledger. Attraverso la presentazione di rilevanti esperienze attive in Italia, saranno inoltre dettagliate le possibilità offerte dall'utilizzo di soluzioni di questo tipo per la gestione di asset finanziari.

Aprono i lavori il Presidente Consob Paolo Savona e il Direttore degli Osservatori Digital Innovation e del Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano, Alessandro Perego. Discutono il tema nella prima parte dell'incontro con il Commissario Consob Paolo Ciocca, Anna Genovese (Ordinaria di Diritto Commerciale presso l'Università degli Studi di Verona e già Commissaria Consob), Stefano Caselli (Professore ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari e Prorettore degli Affari Internazionali, Università Bocconi), Gian Maria Mossa (Amministratore Delegato e Direttore Generale, Banca Generali). Discutono il tema con Valeria Portale (Direttore, Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger) nella seconda parte dell'incontro: Francesco Bruschi (Direttore, Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger), Alessandro Roveda (Head of Blockchain SIA), Marco Pagani (Ceo Wizkey). Modera i lavori il giornalista Pierangelo Soldavini (Sole 24 Ore). I saluti finali sono a cura del Presidente Consob Paolo Savona.

L'appuntamento rappresenta un'importante occasione di confronto in diretta con i principali attori e esperti del settore; sarà infatti data possibilità di interazione con i relatori attraverso delle apposite sessioni di Q&A. Il Seminario sarà fruibile in streaming gratuitamente, previa registrazione al seguente link: https://www.osservatori.net/it/eventi/prossimi/webinar/strumenti-finanziari-tecnologie-distributed-ledger-stato-arte-prospettive-webinar che consentirà l'assegnazione di un accesso personalizzato all'evento.

torna al sommario

Il primo seminario del Dipartimento di Scienze dell'Economia e della Gestione Aziendale del ciclo “Banca e Finanza”, organizzato con le università israeliane Ben Gurion University of Negev e Bar-Ilan University, a.a. 2021-2022, dal titolo: “Corporate Bond Flipping” si terrà lunedì 11 ottobre, alle 15.00. Relatrice: Stanislava (Stas) Nikolova (University of Nebraska-Lincoln).

Il seminario si svolgerà in “dual mode”. Per partecipare in presenza in aula 100, via Necchi 9, Università Cattolica, Milano è necessario essere in possesso del green pass e prenotarsi attraverso una mail a: dip.segesta@unicatt.it.

Per partecipare on line, attraverso la piattaforma Microsoft Teams, si può utilizzare il seguente link: Professor Stas Nikolova's seminar.

torna al sommario

Il 23 novembre 2020 l'Esma ha pubblicato sul proprio sito Internet, nella traduzione ufficiale in lingua italiana, le “Guidelines on enforcement of financial information” (di seguito, anche, “gli Orientamenti” ovvero “le Linee guida”), adottate dall'Autorità europea, ai sensi dell'articolo 16 del Regolamento n. 1095/2010/EU (c.d. “Regolamento Esma”), il 4 febbraio 2020.

Le Linee guida sono disponibili anche sul sito istituzionale della Consob nella versione italiana, unitamente al testo in lingua inglese. Gli Orientamenti in parola hanno modificato i precedenti pubblicati il 28 ottobre 2014, cui l'Italia si era dichiarata conforme.

Sono stati oggetto di revisione gli Orientamenti 5 “Metodi di selezione” e 6 “Procedure di controllo” ( a completamento di tale ultimo orientamento sono stati introdotti gli Orientamenti 6-bis e 6-ter).

In particolare, sono stati introdotti criteri di rotazione degli emittenti sottoposti a verifica e fissate soglie minime e controlli di qualità in tema di procedure di controllo.

La nuova versione degli Orientamenti ha acquisito efficacia due mesi dopo la relativa pubblicazione nel sito Internet dell'Esma in tutte le lingue ufficiali dell'Unione europea, avvenuta il 23 novembre 2020, fatta eccezione per la revisione degli Orientamenti 5, 6, 6-bis e 6-ter che, come chiarito nel documento, acquisterà efficacia il 1° gennaio 2022.

In adempimento del paragrafo 3 del citato articolo 16 del Regolamento Esma, si è comunicato all'Autorità europea che la Consob si conforma agli Orientamenti in parola, integrandoli nelle proprie prassi di vigilanza (Avviso Consob del 23 settembre 2021).

torna al sommario

Consob ha approvato il documento di offerta relativo all'offerta pubblica di acquisto (opa) volontaria totalitaria promossa, ai sensi degli articoli 102 e ss. del d. lgs. n. 58 del 1998 (Testo unico della finanza - Tuf) , da Assicurazioni Generali Spa su azioni emesse da Società Cattolica di Assicurazione Spa (delibera n. 22006 del 22 settembre 2021).

L'offerta è finalizzata al conseguimento di sinergie operative e alla revoca delle azioni Cattolica dalla quotazione (“delisting”). Allorché tale delisting non si verifichi ad esito dell'offerta (ovverosia nel caso in cui l'offerente non raggiunga una partecipazione superiore al 90% del capitale di Cattolica), l'offerente si riserva di procedere ad alte operazioni funzionali al delisting tra cui la fusione dell'emittente nell'offerente.

L'offerente Generali è una società con azioni quotate sull'Mta organizzato e gestito da Borsa Italiana. Il gruppo Generali è uno dei maggiori player globali del settore assicurativo e dell'asset management. Il gruppo Generali svolge un'ampia gamma di attività assicurative sia nei rami vita che nei rami danni, di attività di riassicurazione e di attività di asset management, nonché di attività in aree correlate.

Cattolica Assicurazioni è la capogruppo di un articolato gruppo assicurativo di cui fanno parte holding di partecipazioni, compagnie di assicurazione e riassicurazione, società immobiliari e società di servizi operativi, le cui azioni, come detto, sono quotate sull'Mta. Lo Statuto dell'emittente non deroga alle disposizioni previste dall'articolo 104, commi 1 e 1-bis, del Tuf sulla passivity rule, né prevede le regole di neutralizzazione contemplate dall'articolo 104-bis, 6 commi 2 e 3, del Tuf.

Oggetto dell'offerta sono massime 174.293.926 azioni dell'emittente, rappresentative del 76,328% del capitale sociale dell'emittente, ovverosia la totalità delle azioni ordinarie di Cattolica, ivi incluse le 28.045.201 azioni proprie dell'emittente (rappresentative del 12,282% del capitale sociale dell'emittente), dedotte le 54.054.054 azioni (rappresentative del 23,672% del capitale sociale con diritto di voto dell'emittente) che sono di titolarità dell'offerente. Come precisato nel documento, l'offerente si riserva il diritto di acquistare azioni dell'emittente al di fuori dell'offerta nel corso della riapertura dei termini e/o dell'esecuzione dell'obbligo di acquisto ai sensi dell'articolo 108, comma 2, del Tuf, nei limiti in cui ciò sia consentito dalla normativa applicabile; fermo restando che tali acquisti saranno resi noti al mercato ai sensi dell'articolo. 41, comma 2, lettera c), del Regolamento Emittenti.

L'offerente riconoscerà un corrispettivo di 6,75 euro per ogni azione portata in adesione all'offerta. Il corrispettivo si intende cum dividendo. Qualora prima della data di pagamento l'emittente dovesse pagare un dividendo ai propri soci, il corrispettivo sarà automaticamente ridotto, per ciascuna azione, di un importo pari a quello di tale dividendo. Il corrispettivo incorpora un premio pari al 15,3% rispetto al prezzo ufficiale delle azioni rilevato il 28 maggio 2021, ossia il giorno di borsa aperta precedente alla comunicazione ai sensi dell'articolo 102, comma 1, del Tuf (la “Comunicazione 102”, pubblicata in data 31 maggio 2021), che era pari a 5,856 euro. L' esborso massimo complessivo in caso di totale adesione all'offerta è pari a 1.176.484.000,50 euro.

Il periodo di adesione, concordato con Borsa Italiana, avrà inizio il 4 ottobre e terminerà il 29 ottobre 2021 incluso, salvo eventuale proroga.

L'offerente, secondo quanto dichiarato nel documento: a) qualora all'esito dell'offerta venisse a detenere una partecipazione superiore al 90% ma inferiore al 95% del capitale sociale dell'emittente, non ripristinerà un flottante sufficiente ad assicurare il regolare andamento delle negoziazioni e adempirà all'obbligo di acquisto di cui all'articolo 108, comma 2, del Tuf; b) qualora all'esito dell'offerta venisse a detenere una partecipazione almeno pari al 95% del capitale sociale dell'emittente, eserciterà il diritto di acquisto di cui all'articolo 111 del Tuf e adempirà contestualmente all'obbligo di acquisto di cui all'articolo 108, comma 1, del Tuf attraverso un'unica procedura.

Ai fini dell'offerta sono state necessarie le autorizzazioni preventive da parte di IVASS, della Commissariat Aux Assurances e della Central Bank of Ireland. Tutte e tre le autorizzazioni sono state rilasciate.

L'efficacia dell'offerta è subordinata tra l'altro all'avveramento di una serie di condizioni:

  • il raggiungimento di una soglia di partecipazione nell'emittente pari ad almeno il 66,67% del capitale sociale con possibilità di rinunciarvi solo al raggiungimento di una partecipazione almeno pari al 50% più 1 (una) azione del capitale sociale (Condizione di Soglia Minima);
  • il mancato compimento da parte degli organi sociali dell'emittente di atti od operazioni modificativi del capitale, del patrimonio, della situazione economica e finanziaria e/o dell'attività dell'emittente o incoerenti con l'offerta (Condizione Atti Rilevanti);
  • la circostanza che non si verifichino fatti, eventi o circostanze che impediscano all'offerente di dare corso all'offerta in conformità alle autorizzazioni preventive ricevute in merito alla medesima offerta e alle previsioni in esse contenute (Condizione Autorizzazioni Preventive);
  • la circostanza che l'emittente non ponga in essere misure difensive ai sensi dell'articolo 104 del Tuf (Condizione Misure Difensive);
  • la circostanza che a livello nazionale e/o internazionale, non si siano verificati circostanze o eventi straordinari che comportino o possano comportare significativi mutamenti negativi nella situazione sociopolitica, sanitaria, finanziaria, economica, valutaria, normativa o di mercato e che abbiano effetti sostanzialmente pregiudizievoli sull'offerta e/o sulla situazione finanziaria, patrimoniale, economica o reddituale dell'emittente (e/o delle sue società controllate e/o collegate) e non siano emersi fatti o situazioni relativi all'emittente, non noti al mercato alla data della Comunicazione 102, che abbiano l'effetto di modificare in modo pregiudizievole l'attività dell'emittente e/o la sua situazione, finanziaria, patrimoniale, economica o reddituale (Condizione MAC).

Inoltre, sono previste talune condizioni di efficacia specifiche per l'operazione, ovverosia condizioni aventi ad oggetto, rispettivamente, la circostanza per cui:

  • Cattolica non dia esecuzione alla seconda tranche dell'aumento di capitale per complessivi 200 milioni di euro deliberato dal Consiglio di Amministrazione il 4 agosto 2020 e l'11 febbraio 2021, in esecuzione della delega attribuita ai sensi dell'articolo 2443 del codice civile dall'Assemblea Straordinaria di Cattolica del 27 giugno 2020. Sul punto, come indicato nel documento di offerta, il 7 giugno 2021, Cattolica ha diffuso un comunicato stampa con il quale ha indicato che il Consiglio di Amministrazione dell'emittente “nel prendere atto della decisione di Assicurazioni Generali di promuovere un'offerta pubblica di acquisto volontaria sulla totalità delle azioni ordinarie di Cattolica […], ha deliberato, informando le autorità di vigilanza, di differire l'attuazione dell'aumento in opzione da 200 milioni di euro a una data successiva alla chiusura dell'offerta”;
  • tutte le azioni proprie detenute dall'emittente (ad eccezione delle azioni dell'emittente assegnate in esecuzione dei piani di compensi basati su strumenti finanziari approvati dall'assemblea dell'emittente) vengano portate in adesione all'offerta nel caso in cui il comunicato dell'emittente predisposto ai sensi dell'articolo 103, comma 3, del Tuf e dell'art. 39 del Regolamento Emittenti abbia espresso un giudizio positivo sull'offerta e sulla congruità del corrispettivo.

L'offerente potrà rinunciare, in tutto o in parte, a una o più delle condizioni di efficacia (salvo per quanto riguarda la condizione soglia minima) ovvero modificarle, in tutto o in parte, in conformità alle previsioni dell'articolo 43 del Regolamento Emittenti, dandone comunicazione ai sensi dell'articolo 36 del Regolamento Emittenti.

Nel documento di offerta viene altresì rappresentato che le eventuali operazioni quali la fusione, la scissione e/o altre operazioni di riorganizzazione potranno essere realizzate in caso di superamento della soglia del 90% del capitale di Cattolica da parte di Generali ma al di sotto della soglia del 95% e dunque allorché il delisting sia già conseguito all'offerta ma non si sia pervenuti al diritto di acquisto (squeeze out). Infine viene altresì rappresentato che in tale ultimo caso di raggiungimento della soglia del 95% con conseguente squeeze out “l'offerente [che] venga a detenere l'intero capitale sociale dell'emittente (…) considererà l'opportunità di procedere al conferimento” della partecipazione detenuta da Generali in Cattolica in altra società del gruppo Generali nonché “valuterà se proporre ai competenti organi sociali dell'emittente altre operazioni di riorganizzazione”.

torna al sommario

La Commissione ha approvato le modifiche al Regolamento dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Spa approvate dal Consiglio di amministrazione della società il 22 luglio scorso (delibera n. 22008 del 22 settembre 2021).

Le modifiche al Regolamento dei mercati e connesse Istruzioni attengono alle seguenti tematiche:

  • Miv: requisiti di ammissione dei FIA relativi al patrimonio raccolto e al flottante;
  • Mta: disciplina del reverse merger;
  • Miv: estensione al Miv retail del meccanismo di negoziazione ancorato al Nav;
  • Mta e Miv: ridenominazione dei mercati Mta, Miv e del segmento Star del mercato Mta;
  • Mta, Mot e EtfPlus:disciplina dei revisori dei Paesi terzi.

torna al sommario

Le autorità di vigilanza di Regno Unito (Financial Conduct Authority - Fca), Spagna (Comisión Nacional del Mercado de Valores - Cnmv), Austria (Financial Market Autority - Fma) e Svizzera (Swiss Financial Market Supervisory Authority - Finma) segnalano le società e i siti web che stanno offrendo servizi di investimento, finanziari e assicurativi senza le previste autorizzazioni.

Segnalate dalla Financial Conduct Authority (Fca) - Regno Unito:

  • Covercoin (www.covercoin.net);
  • Strickland-Sandhagen & Associates (www.strickland-sandhagen.com);
  • Invest International (https://invest.international);
  • Tetra Invest London Plc / Tetra Invest (www.tetra-invest.co, https://tetra-invest.world), clone di società autorizzata;
  • Uplift Money (email: upliftmoneyltd@gmail.com), clone di società autorizzata;
  • Coinhosts Inc (https://coinhosts.io), clone di società autorizzata;
  • SS Trustees (www.sstrustees.co.uk), clone di società autorizzata;
  • AstroFXC Limited (www.astrofxc.com, www.astrofxaccelerated.com, www.astroaccelerated.com;
  • Bernd Franz Frohler (www.berndfranzfrohler.com);
  • Clairfield International Group (www.clairfieldintlgroup.com);
  • Adderley Asset Management (https://adderleyam.com/real-estate-investment-bond/?msclkid=9f88b9069e1317c0033cd842a1e681ed, https://adderleyam.com);
  • www.compare-best-bonds-uk.com (www.compare-best-bonds-uk.com), clone di società autorizzata;
  • Rich Fielder (https://www.richfielder.com);
  • IGM Holdings (https://www.igmholdings.com);
  • AlofGain (https://algofgain.com);
  • Shortcover Services Ltd (www.shortcover.co.uk), clone di società autorizzata;
  • 365 Capital Fx (www.365capitalfx.com);
  • compareisanow.com (https://compareisanow.com).

Segnalate dalla Comisión Nacional del Mercado de Valores (Cnmv) - Spagna:

  • Tradelive247 (https://www.247tradelive.com);
  • Axis Solutions Ltd / Emiratesfx24 (https://www.emiratesfx24.com);
  • Aroxcapital / Aroxcapital Trading Ltd / Aroxcapital Ltd (https://www.aroxcapital.com);
  • Coinwns / Jpmorgancoin (https://coin.wns3988.com/index.html#/home);
  • Sunton Capital Ltd (https://www.suntonfx.com);
  • Eufinance (https://eufinance.eu);
  • Cryptounit Inc / Cryptounit (https://my-cryptounit.com);
  • https://www.finomarkets.com/index.html;
  • Eu Investments Limited / Eu-Investings (https://client.eu-investings.com).

Segnalate dalla Financial Market Autority - (Fma) - Austria:

  • InfinityCapitalG Ltd (www.infinitycapitalg.com);
  • Winbitx (www.winbitx.com).

Segnalata dalla Swiss Financial Market Supervisory Authority - (Finma) - Svizzera:

  • Fx Crusher (https://fxcrusher.com).

torna al sommario

LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE ASSUNTE O RESE PUBBLICHE NEL CORSO DELLA SETTIMANA
(i documenti immediatamente disponibili nel sito sono evidenziati tramite link; gli altri provvedimenti saranno disponibili nei prossimi giorni)

Offerte pubbliche di acquisto e di scambio
  • Approvato il documento di offerta relativo all'offerta pubblica di acquisto (opa) volontaria totalitaria promossa, ai sensi degli articoli 102 e ss. del d. lgs. n. 58 del 1998 (Testo unico della finanza - Tuf) da Assicurazioni Generali Spa su azioni emesse da Società Cattolica di Assicurazione Spa (delibera n. 22006 del 22 settembre 2021).
Albi ed elenchi
  • Disposta l'iscrizione di Reroi Srl, con sede a Milano, nel registro dei gestori previsto dall'articolo 50-quinquies, comma 2, del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (delibera n. 21994 del 15 settembre 2021).
  • Decadenza, per rinuncia espressa, di Management Capital Partner Srl dall'autorizzazione allo svolgimento dell'attività di gestione di portali per la raccolta di capitali e la cancellazione della stessa società dal registro previsto dall'articolo 50-quinquies, comma 2, del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (delibera n. 22007 del 22 settembre 2021).
Prospetti
  • Approvato il supplemento al documento di registrazione e alla nota informativa relativi ai titoli diversi dai titoli di capitale destinati agli investitori al dettaglio emessi dal Banco BPM Spa, approvati dalla Consob il 16 giugno 2021 (decisione del 22 settembre 2021).
  • Approvato il supplemento al documento di registrazione relativo ai titoli diversi dai titoli di capitale destinati agli investitori al dettaglio emessi dalla Banca Akros Spa, approvato dalla Consob il 30 giugno 2021 (decisione del 22 settembre 2021).
  • Approvato il supplemento al documento di registrazione relativo ai titoli diversi dai titoli di capitale destinati agli investitori al dettaglio emessi da Unicredit Spa, approvato dalla Consob il 23 giugno 2021 (decisione del 22 settembre 2021).
Mercati
  • Approvate le modifiche al Regolamento dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Spa approvate dal Consiglio di amministrazione della società il 22 luglio 2021 (delibera n. 22008 del 22 settembre 2021).
Contrasto all'abusivismo (art. 7-octies Tuf)
CONSOB INFORMA (Reg. al Trib. di Roma n. 250 del 30/10/2013) - Direttore responsabile: Manlio Pisu - Comitato di redazione: Antonella Nibaldi (coordinatrice), Claudia Amadio, Riccardo Carriero, Luca Cecchini, Laura Ferri, Chiara Tomaiuoli, Alfredo Gloria - Direzione e redazione: CONSOB Via G. B. Martini, 3 - 00198 Roma - telefono: (06) 84771 - fax: (06) 8417707. E' possibile inviare documenti o segnalazioni alla redazione utilizzando l'Area interattiva del sito www.consob.it dove per altro CONSOB INFORMA è consultabile al link "Area pubblica/pubblicazioni/newsletter".