Bollettino


Delibera n. 21536

Modifiche del regolamento di attuazione del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, concernente la disciplina dei mercati

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA

VISTA la legge 7 giugno 1974, n. 216, di conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 8 aprile 1974 n. 95, recante disposizioni relative al mercato mobiliare ed al trattamento fiscale dei titoli azionari;

VISTO il decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, e successive modifiche, con il quale è stato emanato il Testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria, ai sensi degli articoli 8 e 21 della legge 6 febbraio 1996, n. 52 (di seguito anche "TUF");

VISTA la delibera del 28 dicembre 2017, n. 20249, e successive modifiche, con la quale è stato adottato il regolamento concernente la disciplina dei mercati in attuazione del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (di seguito anche "Regolamento Mercati");

VISTA la delibera del 5 luglio 2016, n. 19654, con la quale è stato adottato il regolamento concernente i procedimenti per l'adozione di atti di regolazione generale, ai sensi dell'articolo 23 della legge 28 dicembre 2005, n. 262, recante disposizioni per la tutela del risparmio e la disciplina dei mercati finanziari;

CONSIDERATO che con l'articolo 75, comma 4, del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, recante "Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell'economia", sono state apportate talune modifiche all'art. 64-bis del TUF concernenti la disciplina degli obblighi di preventiva comunicazione da parte di coloro che intendono acquisire una partecipazione significativa o il controllo sulla gestione del mercato regolamentato;

CONSIDERATO che è opportuno modificare il Regolamento Mercati, al fine di stabilire il contenuto, i termini e le modalità di adempimento degli obblighi di comunicazione preventiva sopra richiamati, in ottemperanza alla delega regolamentare conferita alla Consob ai sensi dell'articolo 64- bis, comma 6, lettera b), del TUF;

CONSIDERATO che gli "Orientamenti comuni per la valutazione prudenziale di acquisizioni e incrementi di partecipazioni qualificate nel settore finanziario" (Joint Guidelines on the prudential assessment of acquisitions and increases of qualifying holdings in the financial sector), emanati dale Autorità europee di vigilanza il 20 dicembre 2016, prevedono un elenco delle informazioni minime necessarie, tra l'altro, per effettuare la valutazione di cui all'articolo 32 del Regolamento (UE) n. 648/2012 (EMIR) in relazione ai progetti di acquisizione di una partecipazione qualificata in una controparte centrale;

CONSIDERATO che tali Orientamenti offrono un quadro esaustivo e armonizzato a livello europeo, applicabile anche con riguardo alle informazioni minime necessarie da trasmettere all'Autorità di vigilanza per valutare l'adeguatezza delle operazioni che interessano gli assetti proprietari e il controllo dei gestori dei mercati regolamentati;

CONSIDERATO che l'articolo 7, comma 1, del regolamento concernente i procedimenti per l'adozione di atti di regolazione generale, consente alla Consob di derogare alle prescrizioni contenute nello stesso regolamento "in casi di necessità e urgenza allorché ricorrano situazioni di mercato che possano compromettere il regolare funzionamento e l'integrità dei mercati finanziari nonché la tutela degli investitori, imponendo la tempestiva adozione di atti di regolazione generale";

CONSIDERATO che, nell'attuale contesto caratterizzato dallo scenario post-Brexit e dalle operazioni di aggregazione che interessano il gruppo di appartenenza dei gestori di mercati regolamentati italiani, è opportuno garantire un più efficace conseguimento degli obiettivi sottesi alla disciplina del monitoraggio degli assetti proprietari dei gestori del mercato, tale da richiedere l'immediata adozione della presente delibera;

VISTA l'intesa rilasciata dalla Banca d'Italia con riferimento all'applicazione della disciplina alle sedi di negoziazione all'ingrosso dei titoli di Stato, ai sensi di quanto previsto dall'articolo 62-quater, comma 2, lett. a), del TUF;

SENTITA la Banca d'Italia per i profili concernenti l'applicazione della disciplina in materia di mercati all'ingrosso di titoli obbligazionari, ai sensi dell'articolo 62-quater, comma 3, del TUF;

D E L I B E R A:

Art. 1
(Modifiche del regolamento di attuazione del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, concernente la disciplina dei mercati, adottato con delibera n. 20249 del 28 dicembre 2017 e successive modificazioni)

1. Nella Parte II, Titolo I, Capo I, del Regolamento Mercati, all'articolo 5 sono apportate le seguenti modifiche:

a la rubrica dell'articolo è sostituita dalla seguente: "Influenza significativa e informazioni dei potenziali acquirenti";

b. dopo il comma 1 è aggiunto il seguente comma:

"1-bis. Le comunicazioni dell'intenzione di acquisire o cedere una partecipazione nel capitale del gestore del mercato o nel soggetto che, anche indirettamente, lo controlla, previste dall'articolo 64- bis, comma 4, del Testo Unico, sono tempestivamente trasmesse alla Consob, o alla Banca d'Italia per i mercati regolamentati all'ingrosso dei titoli di Stato. La comunicazione concernente l'intenzione di acquisizione contiene almeno le informazioni indicate nell'Allegato 1, per consentire alla Consob, o alla Banca d'Italia per i mercati regolamentati all'ingrosso dei titoli di Stato ai sensi dell'articolo 62-quater, comma 2, lettera c), del Testo unico, di effettuare le valutazioni indicate al comma 5 del citato articolo 64-bis, prima della finalizzazione dell'operazione.".

2. E' approvato il nuovo Allegato 1 del Regolamento Mercati, recante l' "Elenco delle informazioni minime richieste per la valutazione dell'acquisizione di una partecipazione qualificata, da trasmettere unitamente alla comunicazione di cui all'art. 64-bis, comma 4, del Testo unico", accluso alla presente delibera.

Art. 2
(Disposizioni finali)

1. La presente delibera è pubblicata nel sito internet della Consob e nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Essa entra in vigore il giorno successivo alla data della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale[1] .

15 ottobre 2020

IL PRESIDENTE
Paolo Savona

ALLEGATO N. 1

 


[1] Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 263 del 23.10.2020.