Brexit

La "Brexit" (termine formato da Britain ed exit) è il processo che, ad oggi, dovrebbe portare nel marzo 2019 all'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea (Ue), così come richiesto dal referendum britannico del 23 giugno 2016 quando il 51,9% degli elettori si espresse per porre fine all'adesione del Regno Unito alla Ue, secondo le modalità previste dall'articolo 50 del Trattato sull'Unione europea.

Ciò ha determinato l'apertura e lo svolgimento di un complesso negoziato tra i negoziatori del Regno Unito e dell'Unione Europea per cercare di raggiungere un accordo "consensuale" di uscita tra le parti (soft Brexit). Se non si dovesse raggiungere un accordo condiviso sui termini della separazione, esiste la concreta possibilità di una c.d. hard Brexit o di uno scenario di "no deal Brexit" (senza accordo).

Tale scenario no deal si concretizzerà nel marzo 2019 se i negoziatori in campo per le due parti non riusciranno a comporre concordemente le loro divergenze e giungere ad una nuova (o transitoria) disciplina delle varie attività in comune, quali gli scambi commerciali e finanziari, le transazioni transfrontaliere, la libertà di movimento delle persone fisiche ed altro.

Clicca qui per accedere a tutti gli atti della sezione, suddivisi per tipologia delle fonti.

Normativa, orientamenti e comunicazioni al pubblico

... Visualizza le singole categorie delle fonti »