Soggetti che hanno pubblicato la Dichiarazione non finanziaria

Il decreto legislativo n. 254 del 30 dicembre 2016  ha introdotto, all'art. 2, l'obbligo di pubblicare una  dichiarazione (individuale o consolidata) di carattere non finanziario ("Dnf") in capo agli enti di interesse pubblico rilevanti (Eipr), come definiti nel decreto legislativo n. 39 del 27 gennaio 2010, ossia società italiane emittenti valori mobiliari quotati in un mercato regolamentato italiano o dell'Unione Europea, banche, imprese di assicurazione e imprese di riassicurazione che  abbiano avuto, in media, durante l'esercizio finanziario: un numero di dipendenti superiore a cinquecento e alla data di chiusura del bilancio abbiano superato almeno uno dei due seguenti limiti dimensionali: a) totale dello stato patrimoniale: 20.000.000 di euro; b) totale dei ricavi netti delle vendite e delle prestazioni: 40.000.000 di euro. L'art. 7 del citato decreto n. 30/2016 prevede, poi,  che anche soggetti diversi dagli Eipr possano, in via volontaria, pubblicare una dichiarazione di carattere non finanziario, apponendo sulla dichiarazione la "dicitura di conformità" della medesima, qualora la stessa sia redatta attenendosi alle disposizioni del decreto medesimo.

L'art. 3 del Regolamento Consob del 19 gennaio 2018, di attuazione del d. lgs. 30 dicembre 2016, n. 254, prevede al comma 3 che la Consob pubblichi annualmente sul proprio sito internet l'elenco dei soggetti che hanno pubblicato la dichiarazione non finanziaria. Con riguardo al 2017, con delibera n. 20586 del 20 settembre 2018, è stata deliberata la pubblicazione dei soggetti che hanno pubblicato una dnf, in via obbligatoria o volontaria, e che hanno chiuso l'esercizio nel periodo dal 31 dicembre 2017 al 31 agosto 2018.