Altri contenuti - Policy trattazione dei quesiti

bandiera italiana - sezione autorità trasparente

La Consob ha pubblicato la propria policy di trattazione dei quesiti su materie istituzionali posti da soggetti esterni all'Istituto.

A tale scopo sono state specificate le tipologie di soggetti che possono presentare un quesito alla Consob,  ridefinite le modalità per la presentazione attraverso schemi standard, esplicitati i criteri di trattabilità e definiti i tempi di risposta.

Nello specifico, la facoltà di porre quesiti è circoscritta ai soggetti tenuti all'applicazione della normativa di settore di competenza Consob e alle relative associazioni di categoria, con esclusione di altre fattispecie di soggetti. I quesiti stessi dovranno rispondere a criteri quali: (a) connessione con la disciplina di competenza, (b) attualità, (c) concretezza e, infine, (d) assenza di correlazione con ipotesi di violazione, con esclusione di quesiti strumentali ad azioni legali o riconducibili ad esposti presentati.

Attraverso le risposte fornite ai quesiti posti da operatori e soggetti vigilati  la Consob intende fornire indirizzi applicativi in situazioni concrete in grado di ridurre l'incertezza sull'interpretazione della normativa e sui comportamenti conseguenti, contribuendo a tutelare gli investitori e il mercato.


 Policy di trattazione dei quesiti